Il Piemonte è la regione del Nord più povera

in prima pagina

Le famiglie in condizioni di povertà assoluta, che non possono permettersi spese essenziali come l’acquisto dei farmaci, in Piemonte  sono quasi duecentomila, il 5,9% della popolazione

Il dato è stimato da Coldiretti in uno studio condotto su scala nazionale. La percentuale è inferiore alla media italiana, che è del 6,2%, ma è la regione  peggiore del nord Italia industriale. La crisi del 2008 ha rappresentato per le famiglie piemontesi  uno spartiacque storico: il reddito netto è sceso di circa il 12% tra il 2007 e il 2016, ricominciando a salire  solo a partire dal 2013, con una variazione inferiore sia alla media nazionale (+1,6% contro +3,2%) sia a quella delle ripartizioni Nord Ovest e Nord Est (rispettivamente +2,0% e +5,8%). Il livello del reddito medio è calato di circa 4.200 euro  contro i 3.600 euro nella media nazionale.