SPORT Archivi - Il Torinese

SPORT

Che bel Toro! Monza-Torino 1-2

Mota C.(M)
Miranchuk (T)
Sanabria(T)

Comincia bene il Toro di Juric, al cospetto dell’esordiente Monza in serie A.I granata giocano un’ottima gara,piena di grinta,ferocia, intensità e tanta qualità! Nonostante il caos che ha attaccato il Toro,prima la lite Vagnati Juric e poi i capricci di Lukic e Demba Seck,il primo per problemi di contratto il secondo che reclama più spazio,i granata si fanno scivolare tutto addosso e dominano la gara contro i biancorossi di Berlusconi e Galliani.
Molto bene la difesa ed il portierone M.Savic sugli scudi con un paio di decisivi interventi,altrettanto il centrocampo e superlativi davanti i magnifici 3 Radonjic,Vlasic e Miranchuk,tanta qualità e concretezza con Sanabria finalizzatore e degno portatore della maglia numero 9.
Ora occorre la riconferma questo Toro stupirà,ne siamo certi.
Tabellino

Monza-Torino 1-2
Marcatori: pt 43’ Miranchuk; st 21’ Sanabria, 49’ Mota Carvalho

Monza (3-5-2): Di Gregorio; Marlon, Pablo Marì, Carlos Augusto (18’ st Carboni); Birindelli, F. Ranocchia (18’ st Mota Carvalho), Barberis, Valoti (30’ st Sensi), D’Alessandro; Caprari (18’ st Ciurria), Petagna (30’ st Gyktjaer) A disp. Cragno, Sorrentino, Caldirola, A. Ranocchia, Antov, Colpani, Marrone, Bondo, Molina, Vignato. All. Stroppa

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Adopo (25’ st Segre), Rodriguez; Singo (32’ st Lazaro), Linetty, Ricci (44’ st Ilkhan), Aina; Miranchuk (1’ st Vlasic), Radonjic; Sanabria. A disp. Berisha, Gemello, Bayeye, Pellegri, Wade, Garbett. All. Juric

Enzo Grassano

Il Crai Camp estivo per bambini e ragazzi

CARLTON MYERS A TORINO: “SPORT FONDAMENTALE PER I BAMBINI. ORA PIÙ CHE MAI”

Il campo organizzato dal campione di basket ha il record di iscritti a Torino

Siamo a quota 1200 e continuano a salire gli iscritti al Crai Camp nella sede di Torino, il centro estivo sportivo per bambini e ragazzi, dai 6 ai 16 anni, ideato da Carlton Myers, leggenda italiana del basket, e realizzato in collaborazione con Codè Crai Ovest presso il Torino Master Club 2.0 di Corso Moncalieri. Il progetto proseguirà fino al 9 settembre con l’obiettivo di promuovere la cultura sportiva tra i più giovani e incentivare l’avvicinamento anche a discipline meno diffuse come la scherma, la canoa e il padel.

Carlton Myers, in visita a Torino commenta: “Sono molto soddisfatto del successo dell’iniziativa, il camp di Torino ha i numeri più alti di Italia, e sono orgoglioso soprattutto dei feedback che i miei istruttori federali stanno ricevendo dai ragazzi e dalle loro famiglie. Sono convinto che lo sport sia una realtà educativa fondamentale per i giovani, in questo periodo storico più che mai, perché arriviamo da due anni difficili sotto tutti i punti di vista in cui la socialità e la possibilità di fare attività, soprattutto per i più giovani, è stata drammaticamente limitata. Abbiamo scelto di coprire tutto il periodo estivo, da giugno a settembre, per coinvolgere quanti più ragazzi possibile e perché è soprattutto in estate, quando la scuola termina e molti genitori devono lavorare, che si rischia di lasciare i giovani senza riferimenti e attività di intrattenimento educative. Lo sport non è solo una strumento per tenersi in forma e prevenire le malattie: sport vuol dire inclusione, socialità, rispetto, amicizia e in molti casi è l’ancora di salvezza che consente di non prendere strade alternative, come è stato per me”.

Crai Camp è un centro estivo inclusivo, con un prezzo volutamente democratico che permette l’accesso anche alle famiglie meno abbienti. Tra gli iscritti di Torino anche alcuni ragazzi con disabilità cognitive che hanno fatto registrare, proprio grazie al potere terapeutico dello sport, significativi miglioramenti, evidenziati e riconosciuti dai medici curanti e dai genitori che hanno voluto segnalare questi progressi all’organizzazione e allo stesso Carlton.

Il camp degli sport realizzato da CRAI si svolge quest’anno a Torino, Roma e Cagliari. Code’ Crai Ovest, cooperativa dello storico marchio della grande distribuzione attiva nel Nord-Ovest (Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta) si occupa degli appuntamenti torinesi. I bambini e ragazzi nel camp sono guidati da uno staff di istruttori federali e di professionisti, che, insieme a Carlton Myers, individuano i giovani con una naturale predisposizione per una particolare disciplina sportiva. A loro, CRAI CAMP Italia regalerà altrettante borse di studio per proseguire nell’attività.

Baseball: 𝗪𝗼𝗻𝗴 𝗲 𝗭𝗶𝗻𝗴𝗮𝗿𝗲𝗹𝗹𝗶 𝗰𝗼𝗻𝘃𝗼𝗰𝗮𝘁𝗶 𝗱𝗮𝗹𝗹’𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮 𝗽𝗲𝗿 𝗹’𝗘𝘂𝗿𝗼𝗽𝗲𝗼 𝗲𝗱 𝗶𝗹 𝗠𝗼𝗻𝗱𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗨𝟭𝟴

E’ partita ufficialmente l’avventura della Nazionale Italiana U18 allenata dal manager Francesco Aluffi, alla volta degli impegni internazionali che la vedranno protagonista.
Dopo il raduno di Verona, gli azzurri si sono trasferiti nella cittadina tedesca di Regensburg, dove scenderanno in campo per un torneo di avvicinamento al Campionato Europeo U18 di baseball, che si disputerà dal 13 al 18 agosto in Repubblica Ceca.
Terminata la rassegna continentale, l’Italia farà rotta verso l’America, dove dal 9 al 18 settembre parteciperà alla Coppa del Mondo U18 che si terrà in Florida. Per l’occasione è previsto un ritiro a Toronto in Canada,
Fra i convocati anche i piemontesi Williams Wong (Bc Settimo) ed Edoardo Zingarelli (Red Clay Castellamonte/Grizzlies Torino 48).

Ai due atleti, ed ai club di appartenenza i più vivi complimenti del presidente Sabrina Olivero e di tutti i componenti del Comitato Regionale FIBS Piemonte.

Toro e Juve: che colpi!

Le 2 squadre torinesi sono scatenate in questa sessione di mercato.

I granata di Juric hanno preso i 2 trequartisti di gran classe calcistica
Nikola Vlasic e Aleksej Miranchuk. Il club granata sta in queste ore definenedo con il West Ham l’arrivo del croato in prestito con diritto di riscatto  a 15 milioni.L’accordo con l’Atalanta si riapre per il russo, già preso e poi perso nel giro di un giorno per lo stop imposto da Gian Piero Gasperini.Anche qui prestito oneroso e diritto di riscatto fissato a 12 milioni.Si sta chiudendo anche per il difensore centrale belga Denayer,svincolato.Il.nazionale firmerà a breve un triennale da 2 milioni e mezzo netti all’anno.
Gran colpo anche per la Juve di Max Allegri.Anche lui dall’est Europa, Filip Kostic in viaggio verso Torino.Nzionale serbo,ala trequartista di gran classe, all’occorrenza anche attaccante. La sua ultima giornata all’Eintracht,vincitore dell’Europa League è stata comunque piena con doppio allenamento e poi la nuova avventura in bianconero.

Enzo Grassano

9 agosto 1942 A Kiev si gioca la “partita della morte”

Siamo in piena seconda guerra mondiale:

è il 9 agosto del 1942, esattamente 80 anni fa,questo giorno è ricordato dalla storia,anche calcistica,come  “la partita della morte”. Il luogo è l’Ucraina,oggi in piena guerra contro la Russia.Per sollevare il morale della popolazione e tenere impegnati i soldati venivano organizzate partite di calcio. Una squadra, lo Start FC, era composta da ex giocatori professionisti della Dinamo Kiev e del Lokomotiv e si ritrovò ad affrontare e battere nettamente una squadra composta da militari tedeschi: un pesante 5-1 che portò alla richiesta di una rivincita.Siamo al giorno della gara di rivalsa:è il 9 agosto, allo stadio Zenit di Kiev per la seconda partita:vince lo Start per 5-3. La leggenda o,forse, la storia reale narra che nell’intervallo, sul risultato di parità (3-3), un ufficiale delle SS cercò di convincere i giocatori dello Start a perdere l’incontro, per salvare le loro vite.Accadde l’effetto contrario:i giocatori ucraini rifiutarono e segnarono il quarto e quinto gol!

Trascorsero alcune settimane ed iniziarono gli arresti e le torture nei confronti dei giocatori dello Start. La “partita della morte” ha ispirato alcuni film, tra cui il bellissimo e famoso “Fuga per la vittoria” con Sylvester Stallone, Pelé ed altri grandi attori e calciatori famosi.

Enzo Grassano

Twirling, che passione. Al Mondiale di Torino Giappone protagonista

/

Ieri è stato l’ultimo atto del Mondiale di Twirling che ha visto come indiscussi protagonisti gli atleti giapponesi.

Purtroppo per la Nazionale azzurra non sono arrivate le medaglie sperate, ma ci si è potuti consolare con le belle prestazioni del ventitreenne torinese Luca Fasano che ha ottenuto il quinto posto nei Senior.  Podio tutto nipponico con Kurachi (oro), Suzuki (argento) e Iwabuchi (bronzo). Fra le donne Senior decimo posto per la lombarda Ilaria Interligi, che nel su palmares può annoverare due titoli europei. Il titolo lo ha conquistato la statunitense Savannah Miller, seguita dalla canadese Stewart e dall’altra americana Duda.

Per l’Italia nessun podio né dal Pair, tanto meno dal Team dove erano riposte molte speranze di medaglie. Il giapponese Seiya Tawa ha vinto negli Juniores, mentre tra le donne si è aggiudicata l’oro Honon Takahashi. Il paese del Sol Levante è stato dominatore anche nella categoria Youth con Watanabe fra le ragazze e Kawaguchi fra i ragazzi.

“Peccato non aver raccolto i risultati che speravamo – ha sottolineato il presidente federale Gianfranco Porqueddu – ma sono molto soddisfatto per aver visto il palazzetto pieno di un pubblico entusiasta dello spettacolo offerto dagli atleti in gara. Il Twirling è una disciplina che non tutti conoscono veramente, ma che conta su un folto seguito di appassionati a livello mondiale. Questa vetrina internazionale, che ha riscosso successo anche sotto il profilo organizzativo, sarà il punto di partenza per cercare di allargare la base avviando nuove iniziative di promozione”.

Marco Aceto

Il pattinaggio di figura torna protagonista

I campioni, le emozioni e lo spettacolo del pattinaggio di figura tornano grandi protagonisti al PalaVela di Torino. Dall’8 all’11 dicembre 2022, sul ghiaccio del capoluogo sabaudo, è infatti in programma l’ISU Grand Prix of Figure Skating Final 2022/2023, ultima e decisiva tappa del più noto e prestigioso circuito al mondo di pattinaggio di figura. A partire da oggi, sul sito www.gpfinal22.org e sulla piattaforma Vivaticket, sono disponibili i pacchetti “All Event”, il modo migliore per non perdersi nemmeno un istante dell’evento sportivo del ghiaccio più atteso dell’anno. A partire da soli 150 euro, infatti, sarà possibile acquistare il pacchetto e avere così accesso a tutte le sessioni di allenamento, ai tre giorni di competizione e anche al Galà di chiusura dell’evento. Previste scontistiche speciali sia per gli under 12 e gli over 70 che per tutti i tesserati Fisg.

«Sono molto felice per i nostri concittadini, che potranno assistere a un altro evento sportivo di livello internazionale tra i più attesi e prestigiosi dell’anno dopo le ATP Finals di tennis – il commento di Mimmo Carretta, assessore allo Sport, Turismo e Grandi Eventi della Città di Torino -. Le finali dell’ISU Gran Prix rappresentano una grande occasione per mostrare al mondo intero le bellezze della nostra città. Siamo pertanto lieti di accogliere tutti gli atleti e la grande famiglia del ghiaccio, in virtù di un legame con questa disciplina che dura dalle Olimpiadi del 2006. Siamo sicuri di rivedere al PalaVela uno spettacolo eccezionale: non una semplice esibizione, ma delle giornate di gara con i migliori atleti della scena internazionale».

A fargli eco Andrea Gios, presidente della FISG: «Dopo il grande successo del 2019 siamo felici ed orgogliosi di tornare ad ospitare le Finali dell’ISU Grand Prix a Torino, una città che vanta un’eccezionale tradizione nelle discipline del ghiaccio e che, con questo prestigioso appuntamento, ribadisce il suo ruolo di primo piano nello sport sia a livello nazionale che sulla scena internazionale. Sono certo che i nostri atleti daranno il 110% per provare a conquistare la qualificazione a questo appuntamento e poter così pattinare sul ghiaccio di casa davanti al proprio pubblico. Invito tutti gli appassionati e gli sportivi a riempire il PalaVela e a godere appieno delle splendide emozioni che questo magico sport sa regalare. Sarebbe il modo migliore per iniziare questo appassionante quadriennio che ci condurrà fino ai Giochi di Milano Cortina 2026».

Amichevole: Juventus-A. Madrid 0-4

Tripletta di un grande Morata: bianconeri travolti!

Termina con una incredibile sconfitta il precampionato della Juventus: a Torino, l’Atletico Madrid domina e stravince 4-0.Protagonista del match è il grande ex Alvaro Morata, che segna tre gol: al 10′ con un sinistro preciso e molto angolato, al 43′ in contropiede e al 62′ di testa su calcio di punizione.Intanto il portiere bianconero Szczesny para  un rigore a Joao Felix (40′)ex evita un passivo ancora più pesante.Nel recupero Cunha (91′) insacca da pochi passi e completa la festa dell’Atletico di Simeone.

Enzo Grassano

Torino-Palermo 3-0

32esimi di finale Coppa Italia

Lukic Radonjic Pellegri

Un gran bel Toro vince e convince all’esordio nella prima partita ufficiale della stagione 2022-23.
Superato il primo turno di Coppa Italia con il risultato netto di 3-0 contro un Palermo volitivo e per nulla arrendevole.Nei sedicesimi di finale l’avversario sarà il Cittadella che ha sorprendentemente eliminato il Lecce a casa sua.
La squadra di Juric è partita guardinga e nel primo tempo solo 2 grandi parate del portiere granata Milinkovic Savic hanno evitato di subire il gol dello svantaggio.Nel secondo tempo il Toro si è trasformato diventando padrone assoluto del campo:grande aggressività,fraseggi tecnici pregevoli,superbe giocate di Lukic Radonjic e Demba Seck.Molto bene anche difesa e centrocampo.
In attesa dei 4 rinforzi promessi dal presidente Cairo questo Toro è già pronto per tornare a giocare in Europa attraverso il settimo posto e la conseguente qualificazione in Conference League.Se il buongiorno si vede dal mattino la strada intrapresa è quella giusta.

Tabellno
TORINO: 32 Milinkovic-Savic, 4 Buongiorno, 9 Sanabria, 10 Lukic (cap.), 13 Rodriguez, 17 Singo, 23 Seck, 26 Djidi, 28 Ricci, 34 Aina, 49 Radonjic.

A disposizione: 1 Berisha, 89 Gemello, 2 Bayeye, 8 Segre, 11 Pellegri, 19 Lazaro, 21 Adopo, 77 Linetty.

Allenatore: Juric.

PALERMO: 22 Pigliacelli, 3 Sala, 7 Floriano, 9 Brunori, 14 Broh, 15 Marconi, 18 Nedelcearu, 20 De Rose (cap.), 25 Buttaro, 27 Soleri, 77 Elia.

A disposizione: 12 Massolo, 2 Pierozzi, 5 Somma, 6 Crivello, 10 Silipo, 11 Fella, 21 Damiani, 23 Doda, 31 Corona, 39 Stoppa, 54 Peretti.

Allenatore: Di Benedetto.

Enzo Grassano

Beach volley al Palavillage

Esplode la voglia di beach volley e il Palavillage fa il pieno di appassionati

L’estate fa scoppiare la voglia di beach volley ma il caldo e l’umidità mettono a dura prova la passione degli sportivi, anche i più esperti e appassionati.

In queste ultime settimane la soluzione più amata dai torinesi è il beach volley indoor…tutto il bello di una partita con i piedi nella sabbia con i vantaggi di un’aria (condizionata) fresca e secca.

Palavillage, nuovissima e attrezzatissima struttura alle porte di Torino, da settimane sta registrando il tutto esaurito non solo sui campi da Padel ma anche in quelli da beach volley.

Una vera e propria spiaggia metropolitana, tre campi dotati di tutte le ultime tecnologie: finissima sabbia portoghese – la migliore disponibile sul mercato – igienizzata tutto l’anno e riscaldata in inverno, reti di ultima generazione, illuminazione naturale e una temperatura ottimale in ogni stagione. 

Campi perfetti per sentirsi in vacanza anche in città, giocare tra amici, frequentare corsi e partecipare a tornei ed eventi organizzati da BVT – Beach Volley Training, società torinese vincitrice del Campionato italiano per società 2021 che ha in gestione l’area beach volley di Palavillage e che, con oltre 500 atleti, offre una vasta panoramica di scelta di corsi specifici per il beach volley con istruttori qualificati per tutte le età e livello di gioco. A partire dai più piccoli, dove il Mini Beach Volley (dai 6 ai12 anni) rappresenta una vera attività propedeutica con un programma motorio finalizzato al Beach Volley, ai corsi per adulti con tutti i livelli di gioco.

Palavillage

Viale Lucio Battisti 10, Grugliasco (TO)

www.palavillage.com

Palavillage è il luogo ideale per vivere l’esperienza del villaggio vacanze in città unendo sport e divertimento, tempo libero e cura di sé. È uno spazio unico in Italia: 8000mq attrezzati e progettati secondo i concept più innovativi e tecnologici che sorgono all’interno dell’ex capannone industriale Camel, riqualificato in chiave ecosostenibile. Non solo uno dei più grandi poli italiani di padel indoor, ma anche un nuovo centro di aggregazione che strizza l’occhio al sociale. Palavillage è un luogo di aggregazione per tutti, sportivi, gruppi, famiglie, amici, adulti e bambini, nel quale convivono, interconnessi fra loro: Sport, con 10 campi da Padel di ultima generazione, 3 campi da beach volley gestiti da BVT Beach Volley Training e palestra fitness; Free time, con Fisio e Funzione, uno studio di osteopatia e massofisioterapia, un centro benessere con estetica avanzata, parrucchiere e criosauna gestito da Pearl’age, un Hub Store che ospita referenze sportswear, fashion e di interior design, a cura dei brand Suite 55, Perrero Porte e Finestre, iGD PhotoWork, un’area meeting e una dedicata al coworking gestita in collaborazione con CowoFamily club, spazi per attività ludiche e didattiche per bambini e ragazzi in collaborazione con Bricks4Kidz®, e area ristorazione per tutta la famiglia gestita da Gerla 1927.