SPORT

Grattacielo Piemonte: arriva il trofeo della Grand Depart del Tour de France

Da oggi esposizione nel grattacielo della Regione Piemonte del trofeo della Grand Depart del Tour de France. Ad accoglierlo il presidente Cirio e il sindaco Lo Russo.

Da oggi nell’atrio del grattacielo della Regione sarà esposto il trofeo della Grand DEpart del Tour de France, che farà tappa in Piemonte il 1 luglio.

Alle 11 il presidente della Regione Alberto Cirio e il sindaco di Torino Stefano Lo Russo hanno accolto il trofeo.

MARA MARTELLOTTA

Il Csi fa crescere con lo sport

Dal 13 al 16 giugno i primi 9 scudetti giovanili e polisportivi si assegnano all’Eurocamp

Per tre settimane l’Eurocamp di Cesenatico sarà il quartier generale dello sport targato Centro Sportivo Italiano, sede delle finali scudetto a squadre di vari sport e differenti categorie. In Romagna sono attesi oggi fino ai primi di luglio più di duemila persone, con un totale di quasi 2000 atleti partecipanti, ambosessi. Il primo appuntamento – oggi previsti gli arrivi dei giovani talenti arancioblu – in campo da domani fino a domenica 16 giugno, è destinato ai più piccolini, gli atleti sotto i 12 anni che hanno gareggiato in tutta Italia nel progetto “Sport&Go! Crescere con lo sport”, dedicato all’attività polisportiva e pensato per le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12). Sarà poi il momento della categoria Allievi/Juniores dal 29 giugno al 3 luglio per chiudere con la categoria Ragazzi e Under 13 Pallavolo dal 3 al 7 luglio.

Dopo gli arrivi in giornata, il via alla manifestazione è fissato alle ore 21 con la cerimonia di apertura che vedrà Cesenatico invasa dalla carica positiva di ben 60 squadre arancioblu. Sono infatti 619 gli atleti, tra cui 179 ragazzine, impegnati nella tre giorni di gare, pronti a contendersi i titoli under 10 del basket 4×4 (6 squadre), del calcio a 5 (6 squadre), Calcio a 7 (5 squadre) e minivolley (8 squadre). Con loro anche i giovani under 12 in campo nel calcio a 5 (8 squadre), calcio a 7 (6 squadre), minibasket (6 squadre), supervolley misto 4×4 (9 squadre) e volley 6×6 (6 squadre).

Gol, canestri e schiacciate avranno molti dialetti in campo. In finale nei campionati nazionali Sport&Go! realizzate dal CSI con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno di APT Servizi Emilia-Romagna, arrivano infatti ben 15 regioni rappresentate da giovanissimi atleti di 34 comitati CSI. La Lombardia sfiora le tre cifre nel suo contingente di 98 atleti. Sono 47 i portacolori delle società emiliane (Modena, Reggio Emilia). C’è molto Sud Italia a sudare per i titoli con la Puglia che ha portato 66 finalisti a Cesenatico, la Campania 64, la Sicilia 58. Milano, Modena e Potenza sono invece i Comitati con più chances di vittoria: le loro squadre contano rispettivamente 42, 38 e 33 atleti. Subito dietro Firenze, Gubbio e Treviso.

Giovedì 13 giugno, al mattino ed al pomeriggio, si comincerà con le prove nelle specialità polisportive allo Stadio A. Moretti. Oltre alle classifiche delle gare sportive, concorreranno infatti per decretare le migliori formazioni anche quelle ottenute con i punti del triathlon atletico, che comprende la corsa veloce 60 metri, il salto in lungo ed il lancio del vortex.

Sabato 15 giugno ultimo giorno di gare dei gironi e la serata di animazione in programma alle 21. Domenica 16 le finali per l’assegnazione degli scudetti e la cerimonia di premiazione di tutte le squadre presso la Spiaggia dell’Eurocamp.

 

𝗦𝗼𝗳𝘁𝗯𝗮𝗹𝗹, 𝗖𝗹𝗼𝗲 𝗚𝘂𝘇𝘇𝗼𝗻 𝗮𝗹𝗹’𝗘𝘂𝗿𝗼𝗽𝗲𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗹’𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮 𝗨𝟭𝟱

Cloe Guzzon è stata convocata dalla Nazionale Italiana U15 di softball per partecipare all’Europeo di categoria, che si svolgerà dall’1 al 6 luglio a Praga (Repubblica Ceca).
La lanciatrice novarese, unica classe 2011 delle atlete inserite nella lista diramata dalla head coach piemontese Maristella Perizzolo, domenica scorsa ha vinto la medaglia d’argento del TDR2024 con la Little League Softball del Piemonte.
Soddisfazione da parte sia della presidente del C.R. Piemonte Sabrina Olivero, sia del tecnico della LLS Piemonte Lorena Cerami, nonché presidente ed allenatrice del Porta Mortara Novara società di appartenenza di Cloe Guzzon.

Bertelli e Tassinario super a Pavia

Baseball – softball: Torneo delle Regioni, definite tutte le finaliste

Definite le finaliste della XXI edizione del Torneo delle Regioni di baseball e di softball giovanile, che da venerdì 7 giugno ha colorato i diamanti di Avigliana, Castellamonte, Fossano, La Loggia, Pinerolo, Settimo Torinese e Torino.
700 atleti impiegati nella più importante kermesse giovanile, organizzata dalla Federazione Italiana Baseball Softball.
L’Emilia Romagna ancora una volta ha fatto la voce grossa, piazzando almeno una squadra in tutte le categorie in gara.
Domenica l’avvio delle finali alle ore 10, con le piccole della Little League softball (U13) che vedono le padrone di casa del Piemonte affrontare l’Emilia. Belle e divertenti le partite di questa categoria, tutte disputate sul campo di Castellamonte, specialmente quella che ha visto le ragazze piemontesi superare in rimonta quelle della Lombardia e che ha aperto loro la strada della finale. Per il bronzo vedrà affrontarsi i team della Lombardia e del Veneto.
Nella Little League Baseball (U12) la finale è Lombardia – Emilia Romagna, in questa categoria si è giocato ad Avigliana ed a Pinerolo.
Combattuto il girone A dove la Lombardia ha dovuto dare il meglio di se per superare il Piemonte, che accede alla finale per il bronzo. L’Emilia dominatrice sul campo di Pinerolo, spedisce il Veneto all’epilogo per il terzo posto.
Nella Junior League Baseball (U15) vedrà il Friuli Venezia Giulia l’Emilia Romagna contendersi la medaglia d’oro nella finale di Torino per l’oro, mentre le Marche ed il Lazio scenderanno in campo a Settimo Torinese per la medaglia di bronzo.
Anche nella Junior League Softball (U15) la finale è Emilia – Lombardia, a rimarcare la predominanza dei settori giovanili dei club delle due regioni. Per l’ultimo gradino del podio sarà una lotta fra la Sardegna ed il Veneto.
Nella Senior League Baseball (U18) è Emilia Romagna – Veneto la finale. Entrambe le squadre chiudono i gironi di qualificazione a punteggio pieno. Per la medaglia meno pregiata sfida decisiva fra le Marche e la Lombardia.
Tutte le finali di Torino saranno trasmesse in streaming.

Snowpark a Prato Nevoso

Novità dedicata alle discipline freestyle, che consentirà di dare continuità alla stagione invernale e accrescere l’appeal turistico della stazione

Prato Nevoso vara un nuovo triennio di investimenti relativi a uno dei fiori all’occhiello della sua stagione invernale: lo Snowpark, teatro di eventi blasonati come la FIS Europe Cup di snowboard e freeski, che ospita consecutivamente da tre anni. La novità principale debutterà in occasione dell’estate 2025: si tratta del Landing Airbag, un gigantesco “materasso” destinato alle discipline freestyle e fin qui utilizzato in un numero ristretto di location europee da atleti professionisti e campioni olimpici.

Per effetto della sua installazione, pertanto, Prato Nevoso diverrà la prima stazione d’Italia a mettere a disposizione della propria utenza tale equipaggiamento nel periodo estivo, in grado non soltanto di implementare il folto novero delle attività proposte, ma di rivelarsi anche un prezioso alleato nel fornire continuità alla stagione invernale, essendo comodamente fruibile fra i mesi di maggio e novembre.

Infatti, il Landing Airbag è composto da un materiale resistente agli strappi e alle avversità climatiche, garantendo in fase di atterraggio una scivolata fluida e sicura, grazie alle speciali bande di sicurezza posizionate lateralmente.

Oltre a ciò, già nell’estate 2024 saranno effettuati interventi di rimodellamento dell’area beginner dello Snowpark, mentre dodici mesi più tardi quest’ultimo verrà ammodernato ed esteso, così da assicurare un ampliamento del bacino di utenza proprio in concomitanza dei lavori di realizzazione della nuova seggiovia a 8 posti (l’unica in tutto il Nord-Ovest dello Stivale), che sarà inaugurata all’alba dell’inverno 2025/2026.

 

Baseball e softball, il Torneo delle regioni

Scorre velocemente la XXI edizione del Torneo delle Regioni, volge al termine la prima giornata della kermesse giovanile di baseball e softball organizzata dalla Federazione in collaborazione con le Amministrazioni e le società Locali.
Avigliana, Castellamonte, Fossano, La Loggia, Pinerolo, Settimo Torinese e Torino, hanno aperto i propri centri sportivi per accogliere 48 formazioni e 692 atleti provenienti da tutta Italia.
Durante i primi incontri si sono già registrati i primi gesti tecnici degni di nota e diversi di fair-play.
Già i primi risvolti. Ad Avigliana nel girone A della Little League Baseball punteggio pieno per l’Emilia Romagna e il Piemonte, mentre è equilibrato quello B che si svolge a Pinerolo, dove nessuna squadra ha nettamente prevaricato le avversarie con la Toscana possibile outsider.
Veneto ed Emilia, Piemonte e Lombardia al momento si contendono il vertice dei gruppi A e B della categoria Little League Softball (U13), che si giocano sul diamante di Castellamonte.
Nella Junior League Baseball (U15) a punteggio pieno Lazio e Friuli nel gruppo A che si gioca Settimo Torinese, mentre nel girone B di Avigliana solo l’Emilia Romagna riesce conquistare e superare i suoi avversari.
La Loggia e Torino accolgono la categoria Junior League Softball (U15). All’ “Attilio Fanton” di La Loggia domina l’Emilia Romagna, mentre fra le squadre che giocano al comunale di Torino sono il Friuli e la Lombardia a dettare il passo.
La Toscana e l’Emilia Romagna sono le protagoniste del raggruppamento della Senior League Baseball che si gioca a Fossano, mentre a Torino la squadra di casa, il Piemonte, perde entrambe le gare in programma, ed esce sconfitta dal campo di via Passo Buole dopo aver comunque tenuto testa al Lazio che al Veneto.
Venerdì si gioca la seconda giornata, domenica 9 giugno l’epilogo del torneo con le finali che si disputeranno nello stadio del baseball di Torino.

I migliori fighters europei sul ring del Pala Gianni Asti

 

Questa sera i migliori fighters europei si affronteranno sul ring del Pala Gianni Asti nella Torino Fight Night. Si tratta di un evento unico nel suo genere in cui gli spettatori potranno assistere a match di boxe, thay boxe, K1 – una tecnica di combattimento in cui i contendenti possono colpire l’avversario anche con il ginocchio – e di grapping – stile in cui si possono usare le tecniche e i colpi di tutti gli sport della lotta.

L’organizzazione dell’evento è dell’ASD Kombat Mirafiori nella cui palestra si allenano diversi atleti fra cui il talentuoso e torinese Ruben Sciortino che sarà opposto al francese Antonin Marconi.

Il Torino Fight Night non è solo uno spettacolo sportivo, ma anche veicolo per promuovere delle attività benefiche. Come ad esempio il “The Shadow Project” , che vede tra le sue testimonial la tre volte campionessa mondiale di kickboxing Gloria Peritore e che ha come obiettivo quello di contrastare la violenza sulle donne, il bullismo e lottare per la difesa dell’identità di genere contro i maltrattamenti. Anche Gloria Peritore salirà sul ring del Pala Gianni Asti per affrontare Dijana Babic.

Per chi volesse assistere all’evento i biglietti sono disponibili su www.clappit.com ai seguenti prezzi: bordo ring 47,20 euro; tribuna gialla primo anello 32,55 euro e tribuna blu secondo anello 21,70 euro.

Marco Aceto  TORINO CLICK

Trofeo “Paolo De Regibus” all’Eridano per la ricerca sul cancro

14°  Ascd festeggia i suoi 160 anni di vita

ancora al fianco della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro

 

 Sabato 8 giugno e domenica 9 giugno, il Circolo Canottieri Eridano Ascd organizza la quattordicesima edizione del prestigioso Trofeo “Paolo De Regibus“, e festeggia i suoi 160 anni di vita. Per il terzo anno consecutivo è volto a sostenere la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, cui andrà una parte del ricavato proveniente dalle iscrizioni.

Il trofeo rinnova il progetto di charity partner fortemente voluta per sviluppare insieme iniziative a sostegno della ricerca, oggi più che mai bisognosa del supporto di tutti. Entrambe le realtà condividono impegno generoso e fatica quotidiana per superare limiti ed ostacoli, attraverso una collaborazione armoniosa finalizzata ad un risultato condiviso di amicizia e rispetto, con corretti stili di vita nell’ottica di perseguire salute e benessere.

La gara si svolgerà in due giornate nel tratto cittadino del Po, compreso tra ponte Balbis e ponte Vittorio Emanuele I

– l’8 giugno 2024 – Canoa/Kayak, maschile e femminile, gara valida per il Trofeo Coni sulla distanza di 200, 500 e 2000 metri.

– il 9 giugno 2024 – Canottaggio, categorie giovanili, agonistiche e master. Il Trofeo Coni aprirà la manifestazione alle ore 9.00. Si prosegue con la “III regionale” valida per le classifiche nazionali “Coppa Montù” e “Coppa d’Aloja” sulle distanze di 500, 1000, 1500 e 2000 mt. Come da tradizione la gara “doppio famiglia”, che consente ai parenti di gareggiare insieme, chiuderà la manifestazione.

Il Circolo Eridano Ascd trae origine dalla risistemazione del parco del Valentino attuata dalla Città di Torino nell’anno 1863.

Oggi il Circolo Eridano è associazione sportivo/culturale. È dotato di campi da tennis e di un imbarcadero per attività di canoa e canottaggio, gestiti dai rispettivi Gruppi ai quali occorre essere iscritti per il loro utilizzo. Nelle sale si svolgono mostre, proiezioni e concerti.

L’Istituto di Candiolo – IRCCS (nella foto) è l’unico centro di ricerca e cura del cancro italiano realizzato esclusivamente attraverso il sostegno di donatori privati che, grazie alla loro generosità, ne hanno fatto un centro di rilievo internazionale, accessibile a tutti. È il primo Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico del Piemonte e ha anche ottenuto il prestigioso riconoscimento di Comprehensive Cancer Centre dall’OECI (Organisation of European Cancer Institute). Ha iniziato la sua attività nel 1996 e da allora è in costante sviluppo: oggi si estende su quasi 60 mila mq e vi lavorano circa 800 persone tra medici, ricercatori italiani e internazionali, infermieri, personale amministrativo e tecnici. Nel 2021 la Fondazione ha dato avvio a “Cantiere Candiolo”, un piano di ampliamento finalizzato a creare nuovi spazi dedicati alla cura e alla ricerca, a disposizione di medici, ricercatori, e soprattutto dei pazienti e delle persone a loro vicine. All’inizio del 2024 sono terminati i lavori del Primo Lotto con il nuovo Oncolab: 3 mila mq di laboratori all’avanguardia dedicati alla ricerca sul cancro.