BREVI DI CRONACA Archivi - Il Torinese

BREVI DI CRONACA

Dal Comune ok all’ampliamento del Museo Egizio

Il Consiglio Comunale di Torino ha approvato una deliberazione proposta dall’assessore Paolo Mazzoleni, con la quale si prende atto del progetto di ampliamento, rifunzionalizzazione e messa in sicurezza del “Museo delle Antichità Egizie” e si procede alla deroga del Regolamento Edilizio (area coperta) in quanto l’area coperta da costruzioni stabili eccede i 2/3 della Superficie fondiaria del lotto interessato dall’intervento.

L’area riguarda la copertura del cortile del Palazzo del Collegio dei Nobili che sarà destinato ad area di accoglienza dei visitatori e di smistamento dei percorsi di visita.

Carceri, il ruolo delle Regioni

Richiamare l’attenzione dei rappresentanti delle istituzioni sui compiti loro affidati in materia di gestione dell’esecuzione penale. È questo l’obiettivo dell’incontro Carcere: il ruolo delle Regioni, che si è svolto nel pomeriggio al Circolo dei lettori di Torino, promosso dal Garante regionale delle persone detenute Bruno Mellano in collaborazione con la Conferenza nazionale dei Garanti territoriali in concomitanza con il Festival delle Regioni.

“Come garanti delle persone detenute che hanno l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita, di lavoro e di dignità delle comunità penitenziarie – ha sottolineato Mellano – sentiamo la necessità di richiamare l’attenzione dei rappresentanti istituzionali e dell’opinione pubblica ai compiti che il quadro normativo vigente, fin dal 1975 e spesso in modo esclusivo, mette in capo alle Regioni nella gestione del carcere contemporaneo”.

“Le Regioni hanno un ruolo imprescindibile nell’esecuzione penale – ha spiegato – e i detenuti hanno diritto soggettivo ad essere trattati dignitosamente, curati e istruiti”.

Il portavoce della Conferenza nazionale Stefano Anastasia ha denunciato che la situazione carceraria è difficile a causa del sovraffollamento e che nel 2022, con 85 suicidi, si è toccato il record degli ultimi vent’anni.

“Per promuovere occasioni di rieducazione – ha aggiunto – occorre sviluppare politiche territoriali capaci di dar vita a percorsi nei quali le Regioni devono farsi parte attiva. Da esse, infatti, dipendono per esempio l’assistenza sanitaria e le politiche sociali e del lavoro. Fondamentale, inoltre, è la capacità della società civile di accogliere e di aiutare i detenuti a reinserirsi”.

Emilia Rossi del Collegio dei Garante nazionale ha evidenziato “la presenza di gravi carenze, soprattutto in ambito sanitario, dove le Regioni, concordando linee comuni in Conferenza delle Regioni, potrebbero essere decisive. Regioni, enti territoriali e società civile possono inoltre offrire un importante contributo in tema di opportunità di vita, di reinserimento lavorativo, di istruzione e formazione a chi esce dal carcere”.

“Va infine preso atto – ha concluso Rossi – che il rischio suicidario aumenta nel momento del rientro in società, una disperazione comune a molti ex detenuti, legata al mancato inserimento nella vita reale”.

Sono inoltre intervenute la vicerettrice dell’Università di Torino Laura Scomparin e il provveditore dell’Amministrazione penitenziaria del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta Rita Monica Russo.

Anpas dà il benvenuto alla Croce Verde di Villastellone

Ammissione in Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) di una nuova associazione di volontariato, la Croce Verde Villastellone. L’entrata in Anpas è avvenuta il primo ottobre con deliberazione del Consiglio nazionale e con il parere positivo espresso da Anpas Comitato Regionale Piemonte.

Democrazia, gratuità, laicità, partecipazione sociale, mutualità e sussidiarietà sono i valori fondanti di Anpas che le associazioni aderenti, come Croce Verde Villastellone, fanno propri. L’Anpas è un’organizzazione nazionale di volontariato che si occupa di soccorso e trasporto sanitario, protezione civile e ambientale, servizi sociali, cultura e cooperazione internazionale; trae le sue origini dalla tradizione solidaristica popolare e si sviluppa costantemente attraverso un profondo rapporto con la gente e con le istituzioni.

Alle Pubbliche Assistenze che aderiscono ad Anpas viene richiesto di sottoscrivere un codice etico finalizzato a garantire comportamenti e procedure responsabili volti a prevenire attività illegittime o illecite, a migliorare l’efficacia, la trasparenza e la qualità dell’azione volontaria, a soddisfare i bisogni della collettività. Le Associazioni Anpas in Piemonte vengono regolarmente certificate per la trasparenza gestionale, finanziaria e fiscale del proprio operato.

Andrea Bonizzoli, presidente Anpas Piemonte: «Diamo il benvenuto alla Croce Verde Villastellone, la quale, dopo aver superato le verifiche di qualità e trasparenza contabile e amministrativa, è stata ammessa in Anpas dall’ultimo Consiglio nazionale. Si amplia così la nostra presenza sul territorio piemontese già forte di altre 80 realtà, migliorando ulteriormente l’offerta dei servizi a favore della popolazione».

 

“Life is pink” alla Rinascente per la ricerca sul cancro

Fino all’8 ottobre sulla facciata della Rinascente di Torino saranno  proiettati due grandi cuori rosa intrecciati, è il logo della campagna del la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro .Il nuovo logo è stato disegnato dalla Dottoressa Giada Pozzi, Chirurgo Senologo dell’Istituto di Candiolo – IRCSS . Per tutto il mese di ottobre saranno coinvolti sponsor, partner, il mondo dello sport e dello spettacolo e numerosi negozi. Il 4 ottobre si svolgerà al Club Royal Park I Roveri la 24/a “Pro Am della Speranza – The Green is Pink”.

Con la proiezione sulla facciata della Rinascente di Torino parte la sesta edizione di “Life is Pink”, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per sostenere la lotta contro i tumori femminili, tradizionalmente promossa nel mese di ottobre dalla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. Il nuovo logo è stato disegnato dalla Dottoressa Giada Pozzi, chirurgo senologo dell’Istituto di Candiolo – IRCCS, che ha dato forma e colore, unendo simbolicamente Ricerca e Cura, alla sua esperienza di donna e professionista che tutti i giorni è a contatto con i timori e le speranze delle sue pazienti. Anche quest’anno il progetto “in rosa” potrà contare sul sostegno di sponsor e partner, di personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo e di numerose attività commerciali. I fondi raccolti serviranno per rinnovare le postazioni ecografiche ginecologhe con nuovi ecografi dotati di software di acquisizione e ricostruzione delle immagini con intelligenza artificiale.

La facciata della Rinascente sarà illuminata con il maxi logo Life is Pink, grazie al contributo di Banca Patrimoni Sella & Co. e dell’azienda Proietta. All’interno dello store, nei week end del mese di ottobre, verrà inoltre allestito un corner in cui sarà possibile acquistare il merchandising ufficiale dell’iniziativa. Sempre all’interno dello store sarà possibile sostenere la Fondazione acquistando sia lo speciale “TOH”, opera che l’artista Nicola Russo ha creato ispirandosi ai famosi “Toret”, che per questa edizione si è colorato di rosa fluo, sia l’Olio di Karitè di Alkemy che per contribuire alla raccolta fondi si veste con una speciale confezione pink.

Mercoledì 4 ottobre, nella suggestiva cornice del Golf Club Royal Park I Roveri, si affronteranno 21 squadre, in rappresentanza di altrettante aziende che hanno deciso di scendere in campo a sostegno della campagna. L’evento vedrà la straordinaria partecipazione di grandi chef del nostro territorio che, tra una buca e l’altra, delizieranno i partecipanti con le loro specialità.

La Farmacia del Cambio, invece, ha voluto dare il suo contributo creando una speciale monoporzione dedicata a Life is Pink che verrà distribuirà fino al 15 ottobre nello storico locale in piazza Carignano. Tutto il merchandising di Life is Pink si potrà trovare in varie attività commerciali: da Hush e Negri Gioielli nel centro storico di Moncalieri, a Nova Estetica, in corso Moncalieri a Torino, Pensiero Grafico a Nichelino e nei negozi di Torino e di Chivasso di Patrizia Martini Abbigliamento. A Venaria inoltre varie attività commerciali e l’Associazione Viale Buridani daranno il loro sostegno. Confermata per questa sesta edizione la charity partnership “sportiva” con il VII Rugby Torino, che ha deciso di aderire al progetto, facendo scendere in campo la prima squadra con le maglie con il logo della campagna, durante una delle partite interne del mese di ottobre.

Il materiale dell’iniziativa si trova anche sul sito web della Fondazione (www.fprconlus.it/life-ispink), epresso il punto “Sostieni Candiolo” situato all’ingresso dell’Istituto di Candiolo – IRCCS.

Le biblioteche del Torinese ancora più in rete

Approvata in Sala Rossa la convenzione tra la Città di Torino e i Comuni di Beinasco, Chieri, Chivasso, Collegno, Moncalieri, oltre che con con la Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana di Settimo Torinese, per la progettazione operativa del coordinamento e integrazione dei propri sistemi bibliotecari.

Tramite le già esistenti ACT, Aree di cooperazione territoriale del sistema bibliotecario metropolitano, la convenzione metterà in rete i cataloghi, i servizi di consultazione e prestito, le attività gestionali di quasi ottanta biblioteche oltre a quelle operanti nel capoluogo piemontese.

Il documento, presentato dall’assessora Rosanna Purchia, ricorda come l’International Federation of Library Associations and Institutions (IFLA) riconosca alle Biblioteche un ruolo essenziale per l’attuazione dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile, per il fatto di costituire luoghi di prossimità, inclusivi ed accessibili, e strumenti per promuovere il welfare culturale. Viene richiamata anche la Carta di Milano delle Biblioteche, redatta un anno fa dagli assessori e assessore alla Cultura delle principali città del Paese, la quale rilancia il ruolo delle biblioteche pubbliche e definisce le linee guida del potenziamento dei servizi bibliotecari territoriali.

Infine la delibera oggi approvata sottolinea come già nel 2021 l’Indagine nazionale “La Biblioteca per te” (promossa dall’AIB – Associazione italiana Biblioteche, RdR – Rete delle Reti, in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza), avesse evidenziato l’alto livello di fidelizzazione e di riconoscimento del ruolo del servizio bibliotecario pubblico, anche da parte dei cittadini di Torino e dell’area metropolitana, nel promuovere percorsi di cittadinanza attiva.

Il Consiglio comunale ha inoltre dato il via libera auna modifica statutaria relativa alla Fondazione Centro per la conservazione e il restauro “La Venaria Reale”, al fine di garantire la possibilità di designare componenti all’interno del Consiglio di Amministrazione, oltre che a eventuali nuovi soci Fondatori, anche agli attuali soci Fondatori Città Metropolitana di Torino e Fondazione CRT.

La modifica statutaria parifica così il trattamento per tutti i soci qualificati come Fondatori, tra i quali ad oggi, oltre alla Città di Torino, ci sono il Ministero della Cultura, la Regione Piemonte, il Comune di Venaria Reale, la Compagnia di San Paolo, Università e Politecnico.

 

In ospedale donna aggredita mentre apre il garage: attimi di paura

Momenti di paura oggi in piena mattinata in via Pontinia, una traversa di corsoPrestinari, a Vercelli, quando una donna è stata aggredita e derubata. La vittima  sarebbe stata aggredita mentre stava aprendo un garage. La Polizia di Stato sarebbe già sulle tracce dell’aggressore. La donna è stata soccorsa dagli operatori del 118 e trasportata all’ospedale Sant’Andrea.

NOTIZIE DAL PIEMONTE

Lotto fortunato: due vincite da 70 mila euro sotto la Mole

Torino particolarmente fortunata nel fine settimana del Lotto e del 10eLotto. Nel capoluogo piemontese registrate due vincite per oltre 70.000 euro. In particolare – riporta Agimeg – venerdì 29 settembre colpo da 50.000 euro al 10eLotto con sei numeri indovinati su otto in modalità Lotto. Sabato 30 invece vinti 23.750 euro al Lotto grazie a un terno su tutte le ruote (numeri fortunati 14, 27, 52).
Sempre in Piemonte, a Domodossola in provincia di Verbania, il Lotto ha colpito venerdì con 6.725 euro. Decisivi i numeri 6, 12, 24 e 90 per una quaterna su tutte le ruote.

San Salvario e Valentino, arresti per droga

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio che con cadenza giornaliera interessano diversi quartieri della città, in special modo quelle aree colpite da fenomeni di criminalità, quali spaccio e reati predatori

Nei giorni scorsi il Commissariato Barriera Nizza ha effettuato, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte e delle unità cinofile, due controlli nel quartiere San Salvario e nel Parco del Valentino.

Complessivamente, le attività hanno consentito:

l’identificazione di 78 persone;

il controllo di 22 veicoli;

l’arresto di 3 persone;

l’emissione di 1 sanzione amministrativa per possesso di sostanza stupefacente;

il sequestro di oltre 100 grammi tra hashish e cocaina;

ü il controllo di 2 esercizi pubblici.

Quasi un centinaio di grammi di sostanza stupefacente sono stati sequestrati a carico di ignoti dopo essere stati rinvenuti all’incrocio tra via Bethollet e via Saluzzo.

Modifiche alla viabilità per le visite di Mattarella e Meloni a Torino

Lunedì 2 e martedì 3 ottobre, in occasione della seconda edizione del Festival delle Regioni e delle Province autonome, sono attesi in città il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

L’Amministrazione comunale ha previsto – di concerto con la Questura di Torino – modifiche alla viabilità.

Nel dettaglio.

Dalle ore 2.00 di lunedì 2 ottobre e  fino a cessate esigenze è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in:

Piazza Castello, tutta;

Piazzetta Reale, tutta;

Viale dei Partigiani, tutto, ambo i lati;

Viale 1° Maggio, tutto, ambo i lati;

Piazzetta Mollino, tutta;

Piazza San Giovanni, tutta;

Via XX Settembre, tratto compreso tra via Pietro Micca e corso Regina Margherita, ambo i lati;

Via Palazzo di Città, tratto compreso tra via XX Settembre e piazza Castello, ambo i lati;

Via Garibaldi, tratto compreso tra via XX Settembre e piazza Castello, ambo i lati;

Via Barbaroux, tratto compreso tra via XX Settembre e piazza Castello, ambo i lati;

Via Pietro Micca, tratto compreso tra via XX Settembre e piazza Castello, ambo i lati;

Via Roma, tratto compreso tra piazza Castello e via Battisti, ambo i lati;

Via Accademia delle Scienze, tratto compreso tra piazza Castello e via Battisti, ambo i lati;

Via Po, tratto compreso tra piazza Castello e via Carlo Alberto, ambo i lati;

Via Verdi, tratto compreso tra piazza Castello e via Virginio, ambo i lati.

Dalle ore 2.00 di martedì 3 ottobre e fino a cessate esigenze è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in:

Piazza Carignano, tutta;

Piazza Carlo Alberto, tutta;

Via Cesare Battisti, tutta;

Via Principe Amedeo, tratto compreso tra via Roma e via Bogino, ambo i lati; Via Duse, tutta;

Via Carlo Alberto, tratto compreso tra piazza Carlo Alberto e via Po, ambo i lati;

Via Accademia delle Scienze, tratto compreso tra piazza Castello e via Maria Vittoria, ambo i lati.

Dalle ore 8.00 di lunedì 2 ottobre e fino a cessate esigenze è istituito il divieto di circolazione veicolarein:

Viale dei Partigiani;

Viale 1º Maggio;

Piazza Castello;

Via XX Settembre, tratto compreso tra corso Regina Margherita e via Pietro Micca.

Entro le ore 8.00 di lunedì 2 ottobre e fino a cessate esigenze è prevista la rimozione dei mezzi di trasporto relativi ai servizi di bike sharing e noleggio di monopattini elettrici a cura dei relativi proprietari e gestori del servizio in:

Piazza Castello, tutta;

Piazzetta Reale, tutta;

Piazza San Giovanni, tutta

Entro le ore 8.00 di martedì 3 ottobre 2023 e fino a cessate esigenze è prevista la rimozione dei mezzi di trasporto relativi ai servizi di bike sharing e noleggio di monopattini elettrici a cura dei relativi proprietari e gestori del servizio in:

Piazza Carignano, tutta;

Piazza Carlo Alberto, tutta;

Via Cesare Battisti, tutta;

Via Principe Amedeo, tratto compreso tra via Roma e via Bogino;

Via Accademia delle Scienze, tratto compreso tra piazza Castello e piazza Carignano.

Dalle ore 7.00 di lunedì 2 ottobree fino a cessate esigenze è prevista la rimozione temporanea delle aree TAXI ubicate in Piazza Castello nella corsia compresa tra le vie Garibaldi e Pietro Micca e nell’area di parcheggio compresa tra le vie Po e Accademia delle Scienze.

Dalle ore 7.00 di martedì 3ottobre e fino a cessate esigenzeè prevista la rimozione temporanea delle aree TAXI ubicate in piazza Castello, nell’area di parcheggio compresa tra via Po e via Accademia delle Scienze.

Dalle ore 7.00 di martedì 3 ottobre 2023 è prevista l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata con riserva di sosta in piazza Castello, nell’area di parcheggio compresa tra via Po e via Accademia delle Scienze, con riserva di sosta delle auto delle autorità che interverranno agli eventi in programma al Teatro Carignano e al Museo del Risorgimento.

Anche i percorsi dei mezzi di trasporto pubblico che transitano nelle aree interessate subiranno alcune variazioni

Per maggiori dettagli sulle linee deviate, visionare il sito Internet di GTT https://www.gtt.to.it/cms/variazioni