SPORT Archivi - Pagina 2 di 338 - Il Torinese

SPORT - Page 2

Atp Finals di doppio, vincono Ram e Salisbury

A Rajeev Ram e Joe Salisbury vanno le Atp Finals di doppio di Torino

I due hanno sconfitto in finale Nikola Mektic e Mate Pavic 7-6 6-4.

La coppia lo scorso anno era stata sconfitta in finale.

Iniziati i mondiali senza l’Italia Qatar-Ecuador 0-2

Valencia(2)

Amichevole
Austria-Italia 2-0
Schlager
Alaba

Giornata di festa per l’inizio dei mondiali di calcio in Qatar ma anche tristezza per la mancata partecipazione della Nazionale Azzurra.
l’Italia è stata sconfitta seccamente in amichevole contro l’Austria per 2-0.
Dominio totale degli austriaci che hanno affrontato la gara col piglio giusto,come fosse una gara ufficiale “mondiale”.
Male gli azzurri di Mancini che sono scesi in campo con la testa già rivolta alle vacanze.Un po’ meglio nella ripresa con gl’ingressi di Zaniolo e Chiesa che hanno vivacizzato l’Italia.
Molto bene l’Austria, anch’essa fuori dal mondiale,con le prestazioni eccezionali di Alaba,autore di una rete, ed Arnautovic.
Nel mondiale da segnalare l’esordio vincente dell’Ecuador che ha battuto, agevolmente,i padroni di casa del Qatar,con un netto 2-0,con doppietta del bomber Valencia che gioca in Turchia, nel Fenerbahce.
La nazionale organizzatrice dei mondiali si è dimostrata una squadra che non farà strada in questo mondiale,al contrario dei sudamericani che si candidano ad esser la sorpresa del proprio girone che annovera le 2 favorite Olanda e Senegal.

Enzo Grassano

Tornano gli Azzurri! Amichevole Austria-Italia

Domenica 20 novembre alle ore 20.45 stadio Ernst Happel Stadion di Vienna.

Torna  l’Italia di Roberto Mancini. Dopo aver battuto l’Albania per 3-1 a Tirana gli azzurri scendono in campo per un’altra gara amichevole internazionale, importante,contro l’Austria, altra squadra che non sarà impegnata ai prossimi Mondiali.Quella di domenica
sarà la sfida numero 33 fra Italia ed Austria: il bilancio è favorevole agli azzurri, con 18 vittorie, 8 pareggi e 12 sconfitte.
L’ultima sfida ha un bellissimo ricordo agli ottavi degli Europei 2021 con l’Italia che diventerà campione d’Europa: gli azzurri si imposero per 2-1 ai tempi supplementari con i gol di Chiesa e Pessina, di Kalajdzic la rete avversaria.
Formazioni
AUSTRIA (4-4-2): Lindner; Posch, Trimmel, Danso, Alaba; Baumgartner, Grillitsch, Schlager, Sabitzer; Arnautovic, Gregoritsch. CT. Ragnick

ITALIA (3-4-3): Donnarumma; Scalvini, Acerbi, Bastoni; Di Lorenzo, Barella, Pessina, Dimarco; Politano, Raspadori, Grifo. CT. Mancini

Enzo Grassano

Il tennis allunga la vita

Giocare a tennis allunga la vita. È quanto emerge da due diversi studi il Copenaghen City Heart Study e il Sidney Medical School Study, che negli anni hanno analizzato il rapporto tra qualità della vita e pratica sportiva. 

In particolare, dallo studio danese, che in 25 anni ha studiato il comportamento di oltre 20 mila persone, uomini e donne di età compresa fra i 20 e i 90 anni, è emerso che l’attività fisica e le relazioni sociali implicite nella pratica del tennis sono le migliori per vivere sano a lungo: chi gioca a tennis ha un’aspettativa di vita di 9,7 anni in più rispetto a chi è sedentario.
Lo scopo dello studio era di descrivere i maggiori fattori di rischio cardiovascolare e, di conseguenza, individuare i principali elementi di prevenzione da malattie coronariche e ictus. Inoltre, giocare a tennis, secondo lo studio dei medici australiani, ha effetti benefici superiori anche al calcio, al nuoto e all’andare in bicicletta.
Di questo si è parlato  in un convegno a Casa Tennis organizzato da Fit, Federazione Italiana Tennis, Tennis & Friends -Salute e Sport, Nitto Atp Finals in collaborazione con Asl Città di Torino, Azienda Sanitaria Zero della Regione Piemonte e Comune di Torino.
All’incontro sono intervenuti tra gli altri: Angelo Binaghi, Presidente Federazione Italiana Tennis, Giorgio Meneschincheri, Presidente e Fondatore Tennis and Friends – Salute e Sport – Medico specialista in medicina preventiva – Docente Università Cattolica del S. Cuore – Commissione Medica FIT, Emilio Sodano – Medico Federale Federazione Italiana Tennis , Nicola Pietrangeli, Ambasciatore del tennis italiano nel mondo, Giovanni Di Giacomo – Responsabile medico atleti Nitto ATP Finals – Capo Dipartimento ortopedia traumatologia – Concordia Hospital – Roma, Carlo Picco – Direttore Generale ASL Città di Torino – Commissario Azienda Zero Regione Piemonte, Angelo Bertelli – Direttore Istituto Medicina dello Sport di Torino, Monica Agnesone – Responsabile SS.S. Psicologia Aziendale, ASL Città di Torino, Luigi Carraro Presidente Federazione Internazionale Padel.

Mondiali, pillole di curiosità

Ci siamo: manca davvero poco all’inizio del mondiale di calcio in Qatar e tante  sono le curiosità da soddisfare per gli appassionati di questo bellissimo sport.

I protagonisti sono i calciatori,ben 831.Di questi 163 provengono dalla serie A inglese: segue la serie A spagnola con 86 calciatori.Tra le squadre di club il Bayern Monaco, con 17 giocatori, è il club più rappresentato a Qatar 2022.Seguono Barcellona e Manchester City con 16 giocatori ciascuno. Il Qatar e l’Arabia Saudita sono le uniche due nazioni in cui tutti e 26 i giocatori arrivano direttamente dai loro campionati d’appartenenza.

Enzo Grassano

La Pole Dance come momento di internazionalizzazione

Sabato 5 e domenica 6 novembre a Torino presso il Teatro Alfa si è svolta una Competizione Internazionale di Pole Dance, per soli amatori e semi professionisti, la Pole Earth, arrivata alla sua sesta edizione.

Gara creata per promuovere la disciplina artistica e sportiva della Pole Dance in tutte le sue forme e declinazioni, con l’obiettivo di introdurre la pole dance all’interno del circuito della danza e dello sport in Italia, mostrandola come disciplina artistica. Inoltre, quest’anno ideata con lo scopo dipromuovere la salvaguardia del pianeta, donando parte dei proventi delle iscrizioni e biglietteria a cause di volta in volta determinate atte a pulire e proteggere il nostro pianeta. Quest’anno è stato scelto di aiutare il progetto 4OCEAN. Due giornate in cui Torino si è trovata ancora una volta sotto i riflettori internazionali, accogliendo i diversi giudici internazionali e i 225 atleti arrivati fin qui per la competizione, provenienti da nazioni di tutto il mondo. Rendendo la città di Torino, uno dei salotti internazionali in cui ritrovarsi e scambiarsi diverse opinioni tra gli artisti.

SOFIA SCODINO

Curiosità mondiali!

Domenica 20 novembre,alle ore 17,cominceranno i mondiali di calcio in Qatar con la gara inaugurale Qatar-Ecuador.

Finalmente ci siamo:anche se mancherà la nostra amata Nazionale Azzurra seguiremo i mondiali di calcio con grande passione e curiosità magari scegliendo una squadra per cui tifare.Io ho scelto la Serbia che è la squadra nazionale con più giocatori militanti nel campionato italiano di serie A:sono ben 11 e 5 giocano nelle 2 squadre torinesi,3 nel Toro Milinkovic Savic,Lukic, Radonjic,2 nella Juve Vlahovic e Kostic.
Un’altra curiosità interessante è il logo:
si ispira alla cultura araba e raffigura uno scialle di seta, ricamato con figure geometriche e floreali, in grado di ruotare e creare un perfetto cerchio: rappresenta la Terra ma anche un pallone da calcio.S’intreccia sino a formare un otto: il numero degli stadi in cui si svolgerà la competizione e rappresenta anche il simbolo dell’infinito.

Enzo Grassano

Albania-Italia 1-3

Amichevole

ALBANIA-ITALIA 1-3
DI LORENZO
DOPPIETTA DI GRIFO
Per l’Albania  ISMAJLI

L’Italia vince la prima delle due amichevoli ravvicinate(l’altra domenica 20 novembre contro l’Austria) che chiudono il 2022,battendo la nazionale albanese di Edy Reja per  3-1 a Tirana.
Protagonista assoluto tra gli azzurri di Mancini Vincenzo Grifo,esterno del Friburgo,giocatore molto dinamico dotato di gran classe,autore di una doppietta e dell’assist gol per Di Lorenzo.Nell’Italia hanno esordito positivamente
Fagioli, Pinamonti e Pafundi.Per la cronaca da registrare anche uno spavento per Tonali, costretto a uscire in barella, e il ritorno in azzurro di Federico Chiesa.Nell’Albania buona la prova del portiere granata Berisha.
L’Italia tornerà in campo domenica, in Austria, proprio nel giorno in cui prenderanno il via i Mondiali.

Tabellino
Albania (3-5-2): Berisha; Ismajli (71′ A. Bajrami), Kumbulla, Mihaj; Hysaj, Abrashi (77′ Ramadani), Bare (87′ Laci), N. Bajrami (71′ Asllani), Lenjani; Uzuni (87′ Skuka), Broja (51′ Roshi). Ct. Reja

Italia (3-4-3): Meret; Scalvini, Bonucci (90′ Pinamonti), Bastoni; Di Lorenzo, Verratti (90′ Pafundi), Tonali (47′ pt Ricci), Dimarco; Zaniolo (77′ Gnonto), Raspadori (90′ Chiesa), Grifo (77′ Fagioli). Ct. Mancini

Enzo Grassano

Ad Asti più che mai spumeggiante il primo campionato nazionale CSI di Padel

Sottorete Brescia ruggisce da…Leonessa!

All’Asti Padel Club, storica affermazione per il misto reggiano Pedrazzini/Corradini.
Nella quarta e nella quinta categoria, finali tutte tra bresciani. I titoli vanno ad Aquilini-Altobelli (5^) e a Mangiarini-Frusca (4^). Alto il livello medio delle 32 coppie finaliste arrivate in Piemonte

Scoperti i tabelloni presso il Polo universitario di Asti, davvero spumeggiante è stato il primo Campionato Nazionale di Padel, tra sabato 12 e domenica 13 novembre nei bellissimi impianti di Waya Padel ed Asti Padel Club. In campo sono scese 32 coppie, 8 squadre nel misto, 12 squadre nella quarta e 12 squadre nella quinta categoria, rappresentanti di 14 società sportive, provenienti da sei regioni (Abruzzo, Lombardia, Umbria, Marche, Piemonte, Emilia Romagna) e da 9 comitati CSI. E Brescia, con ben 26 padelisti schierati, contro i 16 locali astigiani, non poteva che fare la parte della…Leonessa!

Delle sei coppie arrivate in finale, di fatti, cinque erano del comitato provinciale tra il Garda e l’Iseo. Tutte tranne il misto reggiano lauretaosi campione. Silvia Pedrazzini e Filippo Corradini, portacolori del CSI Sport Reggio Emilia, dopo aver faticato in semifinale contro la coppia Canipari- Piovani, dovendo ricorrere al tie breack, hanno vinto il titolo superando 2 set a 0 (4-2; 4-3) la coppia bresciana della Paddle Sport Village in Franciacorta formata dalla 26enne Anna Chiara Bresciani e da >Riccardo Leoci.

Doppio derby bresciano nelle altre due finali. Sorridenti al termine della vittoria nella più quotata quarta categoria il tandem Enrico Frusca (Paddle Sport Village in Franciacorta) e Carlo Mangiarini del Brescia Padel, vittoriosi 2-0 (4-2; 4-0) in finale contro l’altra coppia in maglia Awt Italia Paolo Borboni e Nicholas Romano, arrivati forse stanchi, dopo l’impresa in semifinale e la sudatissima vittoria al tie break contro i quotatissimi Colletti/Contardo in una delle partite più sentite dell’intero weekend.
Anche nella quinta la finale è stata tutta bresciana. Mattia Altobelli – figlio dell’indimenticato Spillo che 40 anni fa ci regalava assieme agli azzurri di Bearzot, il Mondiale di calcio al Bernabeu – in coppia con Diego Aquilini in maglia Sport Village Franciacorta superano in una finale tiratissima 2-1 (4-3; 3-4; 7-5) il tandem formato da Alberto Onofrio della SV Franciacorta e da Lorenzo Zippoli della Et Sports Padel. Un duello accesissimo fino all’ultimo colpo.

Dunque bollicine per tutti all’Asti Padel al termine delle gare. Offerte dal main sponsor Bosca, nel corso della cerimonia di premiazioni, dove sono intervenuti il presidente del CONI e del CSI Piemonte, rispettivamente Stefano Mossino e Mauro Santanera, la delegata provinciale CONI, Lavia Saracco, il presidente e la vicepresidente del CSI Asti, Beppe Basso, e Daniela Calloni; oltre a Carmine Di Pinto, coordinatore tecnico nazionale dell’intera attività sportiva del CSI.

 

Maratonina d’Inverno all’ippodromo

Per diversi anni è stato l’appuntamento che chiudeva la stagione del trotto sulla pista torinese ma nel 2022 la Maratonina d’Inverno cambia e anticipa. Non più batterie e poi la finale, ma una prova unica al centro del programma di mercoledì 16 novembre all’Ippodromo di Vinovo. Sulla distanza importante di 2.620 metri saranno 14 cavalli al via suddivisi nei tre nastri di partenza in una prova che vale anche come Tris Quartè e Quintè.

Corsa bellissima e dal pronostico incerto, con soggetti di grande qualità. Al secondo nastro troveremo Aldoc Dr, secondo all’ultimo impegno simile sulla piazza con Pietro Gubellini, ma anche il francese Output Pressure che sarà affidato al toscano Federico Esposito, e la femmina di Alessandro Gocciadoro, Brezza Du Kras, reduce da due successi consecutivi. All’ultimo nastro, con 40 metri di décalage, Becoming con Andrea Farolfi che sono stati autori di un finale devastante nell’ultima TQQ, insieme ad Agrado con il suo proprietario Francesco Di Stefano. Ma anche Alcide Roc che Filippo Rocca affida a Santo Mollo e il solito affidabilissimo Showmar. Da non trascurare in prima fila Zambana con V.P Dell’Annunziata e Barbarigo con il suo preparatore Gino Salacone, possibili sorprese.

Molto bella anche la corsa per i cavalli di due anni, il premio Aristotele, che potrebbe avere in Eros Jet il suo favorito. Da verificare il tanto atteso Eridano Di Celle. Affollata e e piacevole la corsa per i gentlemen con 13 partecipanti sulla distanza del miglio. Tra loro Achille Roc con il suo proprietario Fabio Marchino e Athena Del Ronco, questa volta affidata al bravissimo Matteo Zaccherini. Sorpresa ma non troppo Bemon Chuck Sm e Luca Crosetti. Come sempre ingresso gratuito e possibilità di mangiare al ritorante panoramico. Inizio corse (sette in tutto) alle 13,45.