SPORT- Pagina 4

La Wash4green Pinerolo vince 3-1 il derby con la Reale Mutua Fenera Chieri ’76

Torino, 05/02/2024

Per la prima volta da quando entrambe le squadre sono in A1 il derby torinese fra Wash4green Pinerolo e Reale Mutua Fenera Chieri ’76 sorride alle pinelle che vincono 3-1.
Nonostante le tante assenze dovute agli infortuni la squadra di Marchiaro mette in campo un atteggiamento migliore, legittimando una vittoria che non fa una piega. Da parte delle chieresi c’è un po’ di rammarico per il secondo set perso 29-27 dopo non aver concretizzato tre set-point, in caso contrario la partita avrebbe forse potuto prendere un’altra piega, ciò non toglie che Pinerolo faccia meglio in quasi tutti i fondamentali (unica eccezione il muro), commetta meno errori e mostri più lucidità nelle fasi calde dei set. Per Chieri, orfana di Skinner (in tribuna per un leggero infortunio) fra le buone notizie di giornata è da segnalare il positivo debutto del neoacquisto Jatzko che viene gettata nella mischia nel terzo set: chiude con 6 punti e il 60% in attacco.
Il premio di MVP viene assegnato ad Akrari, seconda miglior realizzatrice di giornata con 14 punti (di cui 5 a muro). Top scorer Nemeth con 18 punti. Da parte chierese il maggior contributo realizzativo è di Grobelna (inizialmente a riposo, entrata nel finale del secondo set), Omoruyi e Zakchaiou, tutte con 11 punti.

Wash4green Pinerolo-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 3-1 (25-21; 29-27; 21-25; 25-20)


WASH4GREEN PINEROLO: Cambi 3, Nemeth 18, Akrari 14, Polder 9, Sorokaite 11, Mason 10; Moro (L); Storck 7, Di Mario. N. e. Rostagno, Cosi, Bernasconi. All. Marchiaro; 2° Naddeo.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Malinov 4, Anthouli 8, Zakchaiou 11, Weitzel 3, Kingdon 10, Omoruyi 11; Spirito (L); Morello, Grobelna 11, Gray 8, Jatzko 6. N. e. Rolando, Kone, Aliotta (2L). All. Bregoli; 2° Daglio.
ARBITRI: Cavalieri di Lamezia Terme e Vagni di Perugia.
NOTE: presenti 1505 spettatori. Durata set: 25′. 37′, 26′, 37′. Errori in battuta: 10-15. Ace: 6-2. Ricezione positiva: 60%-59%. Ricezione perfetta: 31%-28%. Positività in attacco: 38%-35%. Errori in attacco: 11-11. Muri vincenti: 9-15. MVP: Akrari.

La cronaca


Primo set – Dopo un inizio di marca pinerolese (5-2) il time-out di Bregoli dà il la a una favorevole a Chieri che capovolge il punteggio in 7-8 (Anthouli). Le padrone di casa tornano avanti sul 12-11 con un muro di Akrari. Si prosegue poi punto a punto fino al 18-17, quando un attacco di Mason e un muro di Polder portano Pinerolo sul 20-17. Nel finale le pinelle allungano ulteriormente e chiudono 25-21 alla terza palla set.

Secondo set – Sul 6-6 Pinerolo strappa a 9-6 (muro di Cambi), quindi raggiunge il vantaggio massimo di 5 punti sul 15-10. Alcuni errori pinerolesi e due attacchi di Anthouli riportano Chieri a contatto (19-18). Intanto Bregoli inserisce Gray per Weitzel e Grobelna per Anthouli. Le biancoblù pareggiano a 20 con Zakchaiou, passano in vantaggio 20-21 con Omoruyi e guadagnano sul 23-24 sul Zakchaiou la prima palla set, che Akrari annulla con un muro. È quindi

COMUNICATO STAMPA

Zakchaiou con nu muro ad annullare il primo set-point di Pinerolo. Seguono altre due palle set per Chieri annullate da Nemeth e Polder. Sul 27-27 Nemeth dà la seconda palla set alle pinelli, nello scambio successivo Kingdon attacca fuori ed è 29-27.

Terzo set – Da 2-4 per Chieri il punteggio gira a favore di Pinerolo. Sull’8-5 Breoli inserisce Jatzko per Omoroyi. Anche sopra di 4 punti sull’11-7 (Mason), le padrone di casa subiscono un break di 5 punti che gira il risultato in 11-12. Le biancoblù salgono a 13-15 (Grobelna) e 14-18. Sul 17-19 il videocheck dà ragione a Chieri che respira (17-20) e nel finale gestisce senza particolari problemi chiudendo 20-25 alla prima palla set.

Quarto set – Pinerolo prende subito qualche punto di vantaggio raggiungendo i 4 punti sul 9-5 (Polder). Di lì in avanti il set si sviluppa in modo molto lineare, con la squadra di Marchiaro sempre avanti e sempre in controllo. Dopo alcuni episodi dubbi nelle fasi centrali Chieri ha un sussulto sul 22-16 dimezzando lo svantaggio a 22-19. Le velleità biancoblù vengono definitivamente spente da Storck che realizza prima un attacco, poi un ace e ancora un attacco. Sul 24-20 Mason pone fine alla contesa.

Il commento

Ilaria Spirito: «Oggi è mancato soprattutto l’atteggiamento. Credo che da parte di tutte non ci sia stato l’approccio giusto alla partita. Avevamo bisogno di far riposare determinati giocatori per la partita di coppa e avevamo bisogno dell’apporto di tutta la squadra, ed è mancato».


Autogol di Gatti a San Siro: Inter batte Juve 1-0

L’Inter allo Stadio San Siro di Milano batte 1-0 i bianconeri grazie all’autogol di Gatti  nel derby d’Italia, posticipo della 23esima giornata di Serie A. Ora i nerazzurri hanno 4 punti di vantaggio e una partita in meno della Juve. Il vantaggio sul Milan, terzo, è ridotto a 4 punti.

Italiani Junior pattinaggio artistico: Barucchi e Ursino portano argento e bronzo in Piemonte

 BRILLANO LE RAGAZZE DELL’ICE CLUB TORINO

4 febbraio 2024 – Ai Campionati italiani di pattinaggio artistico junior che si sono svolti nel fine settimana a Varese hanno brillato le giovani pattinatrici dell’Ice Club Torino di Claudia Masoero.

Giulia Barucchi si è classificata al secondo posto, realizzando un punteggio complessivo di 148,85, mentre Annalisa Ursino ha conquistato la medaglia di bronzo, totalizzando 127,57. Le due torinesi si sono piazzate alle spalle di Noemi Joos, una ragazzina svizzera che ha scelto, quest’anno, di gareggiare per l’Italia.

Barucchi e Ursino confermano la forza del movimento torinese che, negli ultimi due anni, ha portato il titolo in Piemonte con Amanda Ghezzo, altra pattinatrice dell’Ice Club Torino, passata quest’anno giovanissima alla categoria senior. Lo scorso anno Giulia Barucchi aveva conquistato la terza posizione.

Le due atlete si allenano al Pala Tazzoli con l’allenatore e coreografo di fama internazionale Edoardo De Bernardis e con le allenatrici Renata Lazzaroni e Miriam Brunero. Sono seguite da Luca Manovani per la pattinata, da Sara Casella e Fabio Sampò per le trottole e da Lorenzo Di Monte come preparatore atletico. La danza è curata da Valeria Toselli, Monica Farneti e Oxana Khichenko.

Giulia Barucchi ha pattinato, nel programma lungo, sulle musiche della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, mentre Annalisa Ursino ha presentato un medley dal film “Il Grande Gatsby”.

“Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti dai miei atleti – commenta la Presidente dell’Ice Club Torino Claudia Masoero – E’ stato un campionato italiano junior difficile e di livello molto alto. Sono davvero orgogliosa del lavoro realizzato dal mio team che, quotidianamente, si impegna per preparare i ragazzi e portarli a questi risultati. Ancora una volta la scuola torinese ha raggiunto un grande traguardo”.

Hanno preso parte alla gara anche Micol Panepucci, nella categoria junior femminile e Nikita Dossena nella categoria junior maschile.

FOTO GIUSEPPE BODRONE

Torino Salernitana finisce 0-0

Pareggio in casa per i Granata con la Salernitana: 0-0 mentre il prossimo turno vedrà il Torino impegnato a Sassuolo. Toro a quota 32  in classifica senza a riuscire ad arrivare all’ottavo posto della Fiorentina. Salernitana bloccata a cinque punti dal trio che la supera: Verona, Cagliari ed Empoli.Oggi all’Olimpico Grande Torino la squadra di Juric non trova occasioni concrete, intanto quella di Inzaghi ottiene il primo punto del nuovo anno.

Timbretti e Pesce in coppia ai mondiali di Doha

Irene Pesce ed Eduard Timbretti Gugiu (CS Esercito/Blu 2006) un po’ condizionati dall’emozione chiudono all’ottavo posto la finale dalla piattaforma sincro mixed, che apre il secondo pomeriggio dei 21esimi Mondiali all’Hamad Aquatic Center di Doha.

La gara dei due azzurri: l’ordinario indietro carpiato (35.40) e il rovesciato carpiato (42.00) sono buoni in partenza, tecnicamente ma mancano leggermente nel sincronismo. La coppia dopo gli obbligatori è ottava con 77.40. Comandano, già con margine, i cinesi Jiaqi Zhang e Jianjie Huang, destinati a dominare nelle gare individuali il prossimo quadriennio, con 108.60. Secondi sono i nordcoreani Yong Im e Jin Jo con 98.40, terzi i tedeschi Tom Waldsteiner ed Elena Wassen con 97.80.

Poi i liberi, che come sempre indirizzano le gare sincro. Il triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato è discretamente in sincro, ma Irene perde le gambe e l’ingresso è scarso (36.00): Timbretti e Pesce rimangono ottavi con 113.40. La Cina è sempre più solitaria in testa con 188.70, poi Nord Corea con 168.60, Germania con 161.16 e Messico quarto con 156.12.

Quarta routine con gli azzurri che presentano il triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato. Sincronismo ancora una volta buono ma Pesce non riesce a controllare la velocità (32.64): Irene ed Eduard scendono al nono posto con 146.04, scavalcati anche da Macau con 146.91. Prime tre posizioni che non mutano.

Pesce e Timbretti concludono con un discreto successo in tutte le fasi (presalto, avvitamento e arrivo) doppio salto mortale e mezzo indietro (40.32) e risalgono all’ottavo posto con 186.36. Vince, o meglio stravince, la Cina con 353.82 punti, seguita da Nord Corea a 303.96 e dal Messico, che sorpassa la Germania, con 296.13.

“Irene è stata bravissima oggi, perché non era al massimo ma non ha mollato. – ha dichiato l’allievo di Claudio Leone – Questa è una coppia nuova, appena formata e quindi abbiamo margini importanti di miglioramento. Sapevamo che davanti a noi c’erano nazionali irragiungibili per il momento”.

Vai ai risultati completi

Allegri: “Obiettivo Champions, Inter importante ma non è test decisivo”

“È un test importante, ma non è uno snodo decisivo: facciamo un passo alla volta”. Lo afferma il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, nel presentare la sfida scudetto contro i nerazzurri a San Siro.
Allegri dice di conoscere bene “la forza dell’Inter, ma noi stiamo molto bene  ed è solo una tappa perché poi ce ne saranno altre. E dovremo fare ancora molti punti per il nostro obiettivo: la Champions”. (foto Claudio Benedetto)

Mondiali Doha, Timbretti decimo con il Team Event

Nessun rimpianto e la consapevolezza di essere un quartetto giovane e che guarda al futuro con giustificate ambizioni. L’Italia chiude al decimo posto il Team Event che apre il programma pomeridiano della prima giornata dei 21esimi Mondiali all’Hamad Aquatic Center di Doha.

“Mi associo alla dichiarazione di Matteo Pellacani: il Team Event è utile per fare esperienza, per vedere a che punto sono le altre nazionali e per entrare nel clima della competizione. Devo dire che la nostra squadra è giovane, con margini di crescita importanti e quindi in futuro arriveranno soddisfazioni anche nel Team Event”.

Vai ai risultati completi

Foto Andrea Staccioli e Giorgio Perottino/DBM

Le campionesse regionali di basket femminile 2022/23 a Palazzo Lascaris

Lunedì 5 febbraio alle 16, il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia riceverà a Palazzo Lascaris le ragazze e lo staff tecnico e dirigenziale dei gruppi Lapolismile Basket Torino U13_F, U14_F ed U15_F, campionesse regionali di basket femminile per la stagione 2022/2023.

L’occasione sarà un’importante testimonianza del talento e della determinazione dimostrati da queste giovani atlete nel raggiungere risultati così prestigiosi nel campo dello sport. Un incontro significativo, che permetterà di conoscere meglio le protagoniste di queste vittorie e di celebrare insieme il loro successo.

FlBS Piemonte: Accademisti Baseball e le Under 15 del Softball volano a Barcellona!

Gli atleti del corso accademico piemontese e alcune atlete U15 softball  dal 9 al 13 febbraio voleranno alla volta della Spagna, dove potranno confrontarsi con i pari età spagnoli.
Tutto questo grazie ai solidi legami tenuti dal tecnico Mauro Mazzotti e la Federazione Catalana, al coordinamento della dirigente dell’Accademia Michela Passarella, all’input della presidente del Comitato Regionale Sabrina Olivero, ma soprattutto alla collaborazione delle società piemontesi ed alla volontà ed al contributo economico delle famiglie degli atleti e delle atlete interessate.
Tutto si svolgerà negli impianti sportivi barcellonesi di Saint Boi e Viladecans, sarà propedeutico ai fini della preparazione al Torneo delle Regioni che si svolgerà dal 6 al 9 giugno in Piemonte.
l ragazzi saranno accompagnati da Gianmario Costa e Mauro Mazzotti entrambi tecnici dell’Accademia Piemonte, da Ernestina Bellotti e da Stella Compagnone rispettivamente head coach e team manager della Junior League Softball del C.R. FIBS Piemonte.

Nuoto, Mondiali di Doha: il Piemonte in Qatar

La giornata di oggi aprirà la 21esima edizione dei Campionati Mondiali: sono 3 i piemontesi in azzurro a Doha.

L’italtuffi subito pronta a partire con il cuneese Eduard Timbretti Gugiu (CS Esercito/Blu 2006) che questo pomeriggio sarà in gara nel Team Event insieme agli azzurri Irene Pesce, Chiara Pellacani e Matteo Santoro.  L’allievo di Claudio Leone sarà poi impegnato anche nel sincro da piattaforma mixed nella giornata di domani e nel sincro da piattaforma giovedì 8 febbraio.

l’italnuoto scenderà in acqua all’Aspire Dome dall’11 al 18 febbraio. Batterie dalle 8.30 (ora in Italia), semifinali e finali pomeridiane dalle 18.00 (ora in Italia). La squadra azzurra è composta da 34 atleti e conta 2 atleti piemontesi: in azzurro il gigante piemontese Alessandro Miressi (GS Fiamme Oro/CN Torino) e la nuova rivelazione della rana Ludovico Blu Art Viberti (CN Torino). Portacolori dell’Italia in Qatar anche due atlete cresciute nel nostro comitato: Emma Virginia Menicucci oggi tesserata CS Esercito/CC Aniene ma cresciuta con il tecnico Mattia Gurgo Salice in Sisport e Francesca Pasquino oggi tesserata In Sport Rane Rosse ma allieva di Gianni Anselmetti per i Nuotatori Canavesani. Non poteva mancare anche la convocazione della tarantina, ormai torinese di adozione, Benedetta Pilato (GS Fiamme Oro/CC Aniene) che questa stagione ha scelto di allenarsi con il tecnico Antonio Satta al Palazzo del Nuoto di Torino.

Insomma al via uno degli appuntamenti più attesi in una stagione che culminerà a Parigi con la XXXIII Olimpiade.

Vai alla pagina dedicata all’evento

Foto LC Zone/DBM