CRONACA- Pagina 5

Controlli nelle aree della movida: 113 identificati

Nella serata di sabato sono stati effettuati i controlli congiunti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale – nelle aree maggiormente caratterizzate dal fenomeno della “movida”.

L’attività, iniziata alle ore 20 di sabato sera, si è concentrata principalmente nell’area del Quadrilatero Romano, di San Salvario, di Piazza Vittorio Veneto con particolare riferimento a via Matteo Pescatore e vie limitrofe.

L’attività ha portato:

  • all’identificazione di 113 persone;
  • al controllo di esercizi pubblici;
  • all’emissione di plurime sanzioni amministrative nei confronti di 2 locali: un locale di via Porta Palatina è stato sanzionato, per un valore di 3500 euro, per carenze igienico sanitarie, violazione della normativa sui dèhors, sulla pubblicità e per non aver esposto la Sciamentre un altro locale di via Belfiore è stato sanzionato per un valore di 5500 euro per le stesse mancanze sopracitate alle quali si aggiungono l’omessa attuazione del sistema HACCP e la violazione della normativa sull’inquinamento acustico.

Inoltre, duranti i controlli, si è proceduto all’accompagnamento, presso gli uffici di polizia, di un cittadino egiziano di 27 anni, irregolare sul territorio nazionale, già destinatario di un decreto di espulsione del Prefetto di Genova, per consentirne la trattazione da parte dell’ufficio immigrazione.

I servizi di polizia nelle aree sopra menzionate continueranno con cadenza regolare.

Rinnovata la mensa scolastica di Buttigliera Alta

Nuovo allestimento per la mensa del plesso scolastico di Ferriera, che vede il rinnovo degli arredi e soprattutto una disposizione più confortevole e comoda per i ragazzi e più semplice da riordinare e ripulire per il personale. Un’ulteriore iniziativa, promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative, per aumentare la qualità del servizio di refezione, realizzata in collaborazione della ditta appaltatrice, la Euroristorazione. (Facebook)

Rivoli ha potenziato il servizio di accompagnamento e orientamento al lavoro

 

Il Comune di Rivoli ha potenziato il servizio di accompagnamento e orientamento al lavoro rivolto a cittadini rivolesi disoccupati nonché la gestione di uno sportello rivolto alle imprese del territorio.
Sono stati ampliati l’orario per gli appuntamenti e le aperture ad accesso libero.

Viene offerto a chi cerca lavoro un “processo di presa in carico” che fonda il suo percorso sulla “relazione di aiuto”, supportata dalla proposta di alcuni strumenti e opportunità: colloqui individuali di varia natura, attività di job club e laboratori di ricerca attiva per cercare lavoro in gruppo e non da soli, tirocini, moduli formativi, incontro domanda offerta.

Il servizio si rivolge anche alle imprese del territorio
– per promuovere i profili professionali registrati nella banca dati del servizio,
– per offrire l’opportunità di avere in prova una persona in tirocinio da un minimo di 3 mesi a un massimo di 6 mesi, con il contributo economico del Comune.

Per avere informazioni sui progetti attivati e per prenotare un appuntamento per il progetto “Rivoli & Lavoro” è possibile contattare in orario 9.00-13.30 i numeri di telefono: 011/9513580 – 011/9513589 – 011/9511900 o scrivere alla mail ufficio.lavoro@comune.rivoli.to.it.

L’accesso è libero nelle giornate di martedì e giovedì in orario 9.30-12.30

Nelle giornate di lunedì-mercoledì e venerdì si riceve solo su appuntamento

ulteriori informazioni qui

https://www.comune.rivoli.to.it/ripresa-servizio-rivoli-e-lavoro/

Doveva scontare due anni: arrestato a Porta Nuova

Personale del Commissariato di P.S. San Secondo, con la collaborazione di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, di unità cinofile dell’UPGSP, di personale della GDF, della Polizia Municipale nonché della GTT, ha effettuato un servizio di controllo straordinario nell’area di competenza.

In particolare, l’attività si è concentrata nell’area esterna alla Stazione Ferroviaria Porta Nuova lato via Sacchi e vie limitrofe, ed ha anche interessato 9 vetture della linea del tram 4. I passeggeri dei mezzi pubblici controllati ammontano a 32546 di essi sono stati sanzionati per irregolarità del titolo di viaggio.

Inoltre, Personale del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, a cui era stato segnalato un soggetto straniero privo di biglietto valido per la corsa del tram ed anche sprovvisto di documenti identificativi, effettuava degli accertamenti sulla persona partendo dalle generalità fornite dal giovane, che davano inizialmente esito negativo.

Sospettando però che lo stesso potesse nascondere qualcosa, i poliziotti lo accompagnavano in Questura al fine di procedere alla comparazione delle impronte digitali nella banca dati nazionale. Il giovane, a quel punto, accennava a un tentativo di fuga, spintonando un poliziotto, e cercando di salire su un altro mezzo pubblico per dileguarsi, ma veniva fermato. I riscontri dei terminali non davano scampo: il ventiquattrenne, di nazionalità egiziana, risultava infatti colpito da un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di 2 anni,1 mese e 4 giorni.

Il giovane è stato dunque tratto in arresto; a lui vengono inoltre contestate le false dichiarazioni sull’identità personale e la resistenza a P.U.

I controlli continueranno con cadenza regolare.

In 600 al carnevale di Prato Nevoso

Parata straordinaria, inaugurata dalla discesa di Asso, il lupacchiotto mascotte del Prato Nevoso Village

Cosa accade quando si miscelano la passione per lo sci, la voglia di divertirsi e la fantasia dei bambini? Si ottiene una sfilata di Carnevale sulla neve straordinaria, proprio come quella andata in scena sabato 17 febbraio 2024 a Prato Nevoso. L’evento ha registrato la partecipazione di numerose famiglie e di oltre 600 bambini delle scuole sci e del locale sci club: questi ultimi, con indosso maschere e costumi originali e colorati, hanno affrontato tutti insieme la discesa lungo la pista 1 della conca, accompagnati dai maestri delle scuole sci Snow Academy, Prato Nevoso, Zero Nove e Ski Leader e dello sci club Mondolè Ski Team Prato Nevoso.
“La parata di Carnevale ha ribadito ulteriormente quanto Prato Nevoso sia una stazione fortemente votata alle famiglie – commenta Alberto Oliva, amministratore della Prato Nevoso Spa –. Vedere genitori e bambini divertirsi lungo le nostre piste e nel cuore della conca è la nostra cartina di tornasole preferita, quella che conferma la bontà del nostro impegno quotidiano”. A fare da apripista a una delle sfilate carnascialesche sugli sci più partecipate dell’intero arco alpino – divenendone inevitabilmente la guest star – è stato il lupacchiotto Asso, mascotte ufficiale del Prato Nevoso Village, fermatosi poi all’arrivo a salutare i suoi piccoli amici, per essere infine sommerso dai loro abbracci affettuosi. Il tutto è avvenuto nella cornice festosa del Vertical Winter Tour 2024, con l’animazione e la musica di Radio Deejay, emittente ufficiale della stazione sciistica.

FOTO (Credit SERGIO BOLLA)

Ciclista cade e batte violentemente il collo: è molto grave

Grave incidente stradale sulla nuova rotonda tra corso Europa e corso Dora ad Avigliana. Un anziano ciclista della società Ciclistica Rivolese è caduto per cause da accertare. L’uomo ha sbattuto  il collo e si trova in gravi condizioni al Cto di Torino, trasportato in elisoccorso. Il figlio cerca testimoni attraverso un appello su Facebook. (Foto archivio)

Morta al CTO donna ustionata dalle fiamme divampate in casa

La 72enne che aveva riportato ustioni sul 50 per cento del corpo nell’incendio scoppiato venerdì nella sua abitazione in frazione Pogliani di Montanaro è morta al Cto di Torino . Le fiamme erano state probabilmente causate dal malfunzionamento della canna fumaria della casa.

Farmacista colpita da infarto dopo una rapina

E’ stata colta da un infarto dopo avere subito una rapina. Si tratta della farmacista della farmacia San Lazzaro di Asti, che è stata ricoverato due giorni in terapia intensiva dopo la brutta esperienza di una rapina nei giorni scorsi. I carabinieri stanno dando la caccia al malvivente che di sera, poco prima della chiusura, mentre in farmacia  c’erano la titolare e i due figli ma nessun cliente,  è entrato con il volto coperto  ma, curiosamente, con calzoni arancioni con strisce catarifrangenti, e ha puntato un coltello alla donna. Il rapinatore ha anche tirato fuori una pistola minacciando di sparare, poi ha rubato l’incasso ed è fuggito a piedi.

NOTIZIE DAL PIEMONTE

Droga, due arresti in Barriera di Milano

Il personale del Commissariato di P.S. Barriera Milano ha arrestato, in due contesti differenti, 2 persone gravemente indiziate di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio; uno anche per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

Il primo evento accade in mattinata in Corso Giulio Cesare, quando gli agenti notano un cittadino senegalese di 58 anni entrare nei giardini “Madre Teresa di Calcutta” uscendo su Corso Vercelli, per poi tornare indietro apparentemente senza motivo. Fermatosi poi all’interno di un esercizio commerciale, gli agenti decidono di sottoporlo a controllo, chiedendo all’uomo un documento d’identità. Lo stesso, sin da subito, si mostra nervoso e riluttante al controllo di polizia e colpisce entrambi i poliziotti nel tentativo di darsi alla fuga. Nonostante la violenta resistenza opposta dall’uomo, che causerà 20 giorni di prognosi a un agente e 14 all’altro, gli operatori lo fermano e mettono in sicurezza. L’uomo viene trovato in possesso di 22 dosi di eroina e cocaina, nonché della somma di denaro di 110 euro in contanti, verosimilmente frutto di illecita attività di spaccio. Il cinquantottenne, inoltre, nelle fasi della traduzione negli uffici di Polizia, danneggia la portiera posteriore destra della volante con numerosi calci.

Anche nel secondo caso è stato rintracciato dai poliziotti della squadra giudiziaria del commissariato un cittadino senegalese, quarantaseienne, che deteneva in casa crack e cocaina, un bilancino di precisione, materiale vario utile al confezionamento di sostanze stupefacenti, nonché la somma di denaro di 200 euro. L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e tradotto in carcere.