POLITICA - Page 2

Sondaggi, Boccia (Pd): troppo ottimismo

Riceviamo e pubblichiamo

“A Torino svolta progressista con Lo Russo”

“L’ottimismo da sondaggi in Italia, in campagna elettorale, non solo è fuori luogo ma sbagliato e da incoscienti. Serve la massima mobilitazione  in questi giorni del centrosinistra che il Pd ha unito, a differenza del 2016 quando andammo divisi ovunque. Mancano due settimane al voto, lasciamo l’ottimismo ai commentatori, noi siamo per strada, con le nostre comunità accanto ai nostri candidati per convincere gli indecisi. Casa per casa, angolo per angolo. Queste elezioni amministrative, soprattutto a Torino, chiamano tutti ad una scelta di campo: o si sta di qua o si sta di là. Noi abbiamo un’idea chiara di Italia, di un Paese che fa di scuola e sanità pubblica i punti fermi, dell’innovazione e della ricerca la materia prima per un’economia moderna e sostenibile, un’Italia saldamente europeista, più equa, giusta, integrata, solidale, un Paese che non ha paura di parlare di diritti e integrazione. Dall’altra parte ci sono tre destre rissose, che si detestano, che vogliono solo amministrare il potere facendo leva sul conflitto sociale. A Torino poi si nascondono dietro un presunto candidato civico come Damilano ma sono sempre loro con le loro battaglie contro i vaccini, contro l’Europa, contro l’integrazione proponendo la società dei fili spinati. Nessun ottimismo ci è concesso in questi giorni ma solo impegno e lavoro per strada. I conti li faremo alla fine”. Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale, oggi a Torino per un’iniziativa elettorale in sostegno al candidato sindaco Stefano Lo Russo, organizzata da Enzo Lavolta, candidato alle primarie del centrosinistra del capoluogo piemontese.

Sindaci, Uncem incontra i candidati

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Uncem – come da tradizione, in occasione di ogni tornata elettorale Amministrativa, regionale e politica nazionale – incontra i Candidati
. E si confronta, questa volta on line, su programmi e opportunità, idee e sfide dei territori. Si vota il 3 ottobre 2021 anche a Torino, per il Sindaco e il Consiglio comunale, oltre che per le Circoscrizioni. Ma il Sindaco, per effetto della legge 56/2014, sarà anche Sindaco della Città Metropolitana. Automaticamente. Successivamente verrà eletto il Consiglio metropolitano.
Torino che va verso alle urne dove mette i suoi confini? Torino è chiusa nelle sue mura o guarda oltre ai territori che la circondano? Torino è o meno un “capoluogo alpino”, come la chiamò a essere Rinaldo Bontempi alla vigilia delle Olimpiadi? E da allora è stato fatto un percorso o meno? Cosa ne pensano i Candidati e le Candidate?
Alla raccolta di voti e all’ascolto nel contesto urbano, i Candidati e le Candidate dovranno unire una spinta progettuale, ideale, strategica per dare a Torino – tra le poche, forse unica in Italia – un prospettico orizzonte “metromontano”. Candidati, Candidate e poi gli ‘eletti’ vorranno costruire un “Patto” vero tra territori urbani, rurali, montani? Definiranno valorizzazione dei servizi ecosistemici, perequazione urbanistica, fiscale, progettualità congiunte? Riorganizzeranno servizi pubblici, con tutte le partecipate e chi deve occuparsene, a partire dalla Regione, in un quadro che va oltre Barriera di Milano, la Tangenziale, il Sangone? E ancora: quale sarà il “Patto” del Sindaco di Torino con la Città Metropolitana che sarà chiamato ad amministrare?
Sono alcune domande che Uncem porrà on line ai Candidati e alle Candidate Sindaco e Consigliere il 20 settembre alle ore 15, con il Presidente Uncem Piemonte Roberto Colombero, i Professori del Politecnico di Torino Federica Corrado e Antonio De Rossi, l’economista territoriale Giampiero Lupatelli e il Presidente nazionale Uncem Marco Bussone.

Uncem li invita tutti, i Candidati e le Candidate, ma proprio tutte e tutti, a essere presenti. Daremo spazio a tutti. In un dialogo e un confronto con tutti i Sindaci e gli Amministratori, con chi vorrà a partecipare e chi sin d’ora, scrivendo a uncem@cittametropolitana.torino, vorrà iscriversi al dibattito, al dialogo, precisando se è candidato e in quale lista.

Tutti i Candidati e le Candidate si sentano invitati. Tutti protagonisti di questa sfida dove “urbano e montano” devono incontrarsi, abbattere steccati. Ma occorre essere concreti. Pensiero e azione devono unirsi. Non servono promesse o grandi ideali, missioni e paroloni. I territori uniti sono più forti. E sono forti perché sono comunità. Anche su questo ci interrogheremo. Su quel che hanno in comune le comunità che nascono in un quartiere, costruendo sviluppo, e quelle di un paese. Torino deve saper unire questa tensione a generare comunità. A riscoprirsi comunità. Secondo quelle sfide della “Camminare insieme” che sono e che restano. Sono semi gettati, per crescere. E Torino solo con le sue valli alpine, con i territori collinari e agricoli di pianura, con tutti i 312 Comuni della Città Metropolitana, “è Torino”. È Torino con le comunità dei territori: serve questa tensione. Che nella campagna elettorale e nei cinque anni di mandato prevalga su contrasti, divisioni, barriere. Lo sappiamo, lo sapevamo e il lavoro da fare – come abbiamo ribadito recentemente con la Sindaca Chiara Appendino – non si ferma. Uncem farà la sua parte.
Ci vediamo il 20 settembre, ore 15 on line. In piattaforma.

Merlo: Città metropolitana, appello a Damilano e Lorusso. O si governa o si abbandona

“Il tema non è nè semplice e nè si presta alla facile e sterile propaganda.

Ma il nodo politico va comunque adesso sciolto. Ovvero, se il territorio della ex provincia di Torino vuole contare
politicamente di più dipende anche, e soprattutto, se il futuro Sindaco di Torino pensa di fare
anche il ‘sindaco metropolitano’. Quello che un tempo, prima della sciagurata e nociva riforma Del
Rio, svolgeva il Presidente della Provincia di Torino. Certo, è un lavoro duro e faticoso. Ma noi
arriviamo da una duplice esperienza – quella di Fassino prima e di Appendino dopo – che sono
state esclusivamente torinocentriche e che, di conseguenza, hanno sostanzialmente rinunciato a
governare il territorio metropolitano.
Ora, si tratta di decidere e di scegliere, al di là delle solite promesse elettorali. E cioè, o il futuro
Sindaco di Torino – e quindi mi rivolgo innanzitutto a Stefano Lorusso e a Paolo Damilano – pensa
di governare oltre alla città capoluogo anche il territorio circostante, oppure quote crescenti e
significative di quei territori giocheranno un ruolo inesorabilmente marginale e periferico rispetto
allo sviluppo complessivo. Penso, in particolare, alla seconda cintura torinese e, nello specifico, a
tutti quei territori montani, a cominciare dal comparto turistico e sportivo della Via Lattea, che
senza un reale governo sovra comunale difficilmente reggono la sfida. Politica, territoriale,
competitivo e della stessa ordinaria amministrazione.
Ecco perchè le risposte dei candidati a Sindaco di Torino in questa fase, a cominciare dai
protagonisti dei due schieramenti politici maggiori Damilano e Lorusso, è importante e quasi
decisiva anche per capire quale sarà il futuro di questi territori. Sino ad oggi abbiamo
sperimentato, pur senza fare alcuna polemica, come non si è governata un’area metropolitana.
Adesso si tratta di capire se si vuole proseguire su quel binario o se si vuole invertire la rotta. Lo
diranno i fatti più che gli annunci”.

Giorgio Merlo Sindaco Pragelato, Assessore Comunicazione Unione Montana Comuni Olimpici
Via Lattea.

Il Tavolo Animali Ambiente e i candidati

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

 

Il Tavolo Animali & Ambiente ha tenuto ieri una conferenza stampa sotto i portici di Piazza Statuto 15 per un incontro con i Candidati alla carica di Sindaco della Città di Torino.

Hanno aderito all’invito la candidata del Movimento 5 Stelle Valentina Sganga, Ugo Mattei della lista civica “Futura”, Angelo D’Orsi (coalizione Sinistra in Comune) e Ivano Verra (ItalExit). Non sono potuti intervenire Paolo Damilano, che tuttavia ha mandato la portavoce Claudia Flora, e Stefano Lo Russo.

Lo scopo dell’incontro era la presentazione di un documento programmatico sui temi della tutela degli animali e dell’ambiente, con richiesta di inserimento nei rispettivi programmi.

I Candidati intervenuti sono stati disponibili a rispondere a tutte le domande del pubblico e non sono mancati i confronti anche accesi tra le varie coalizioni politiche.

Sono stati affrontati molti temi, dalla tutela degli animali ai rifiuti, dai campi elettromagnetici ai trasporti.

Tutti i Candidati hanno dimostrato sensibilità sulle tematiche proposte dal Tavolo Animali & Ambiente, e sarà cura del Tavolo, a elezioni avvenute,

monitorare se le proposte saranno recepite.

Dopo le elezioni, il Tavolo Animali & Ambiente presenterà il documento programmatico alla nuova Giunta e all’Assessore competente.

Il filmato dell’intero incontro sarà prestodisponibile sul sito web del Tavolo:

www.animaliambiente.it

Confabitare incontra i candidati sindaco di Torino

Confabitare Torino – Associazione Proprietari Immobiliari, ha organizzato per venerdì 17 alle ore 17 presso l’hotel Holiday Inn Turin di piazza Massaua un incontro con i candidati sindaco di Torino alle prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre.

Confabitare Torino interrogherà i candidati con 5 domande sui temi:
Pressione fiscale. una diversa e maggiore modulazione delle aliquote IMU per aiutare quelle
situazioni dove la crisi, non solo quella conseguente alla pandemia, ha colpito particolarmente.
Disponibilità a promuovere un accordo tra le organizzazioni per definire canoni concordati per i
locali commerciali e quali misure attuare per sostenere i proprietari di immobili commerciali sfitti,
presenti in tutta la città, in modo da sostenere sia loro che gli eventuali affittuari ed aiutarli con una
diversa leva fiscale.
Edilizia sociale: quali strumenti, e risorse, in possesso delle amministrazioni locali si pensa di
utilizzare per rispondere alla richiesta di abitazioni a canone calmierato.
Viabilità e trasporti: dal 15 settembre ritornano le limitazioni strutturali al traffico. Quali iniziative
si intende adottare per attivare ed incentivare una mobilità alternativa.
Sicurezza e degrado: Quali le proposte per migliorare la qualità di vita dei cittadini e garantire
decoro alla città.
Commercio: Quali interventi a sostegno della competitività delle imprese commerciali locali
(commercio di vicinato);
Contrasto alla “desertificazione” delle vie dovuta alla chiusura dei locali commerciali.
Quali i punti qualificanti del proprio programma.

L’incontro sarà disponibile sulla pagina Facebook di Confabitare Torino.
Introdurrà Ernesto POLETTI Presidente di Confabitare Torino;
Concluderà il Presidente Nazionale Alberto ZANNI

Italia dei Valori nella lista Civica Lo Russo Sindaco

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
Si è tenuta il 15 settembre 2015, nella sede del comitato elettorale  della lista di  Lo Russo Sindaco di Corso Lione 85, la conferenza stampa di presentazione dei candidati di Italia dei Valori nella lista Civica Lo Russo Sindaco. Erano presenti il Vice segretario Regionale dell IDV  Fiorenzo Cincotti, gli estensori della Lista Mario Giaccone e Pino de Michele,
I candidati in comune Antonino Lo Grasso e Rosalia Marini, e i candidati alle circoscrizioni. L ‘evento si è  svolto nel migliore dei modi, sono emersi forti auspici per un proficuo lavoro in comune sulle varie tematiche di lavoro, sicurezza e legalità che contraddistinguono sia la lista che il partito.

Sindaco, i candidati

Sono  tredici i candidati  sindaco alle elezioni di Torino:

  • Paolo Alonge: Movimento 3V
  • Davide Betti Balducci: Partito Gay. Partito Animalista
  • Massimo Chiesi: Partito Comunista dei Lavoratori
  • Paolo Damilano: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Popolo della Famiglia, Torino Bellissima, Progresso Torino, Sì Tav Sì Lavoro
  • Greta Giusi Di Cristina: Partito Comunista, Torino Città Futura
  • Angelo D’Orsi: Potere al Popolo, Partico Comunista Italiano, Sinistra in Comune, Sinistra Anticapitalista, DemA, Torino Ecosolidale
  • Stefano Lo Russo: Partito Democratico, Articolo 1, Sinistra Ecologista, Moderati, Torino Domani
  • Ugo Mattei: Futura Torino
  • Emilio Mazza: Torino Capitale d’Europa Basta Isee
  • Roberto Salerno: Mat – Movimento Ambientalista Torino
  • Valentina Sganga: Movimento 5 Stelle, Europa Verde
  • Lorenzo Varaldo: Divieto di Licenziare
  • Ivano Verra: Italexit, Noi Cittadini

“La città che sogniamo”

Riceviamo e pubblichiamo

“LA CITTÀ CHE SOGNIAMO” ELEZIONI COMUNALI TORINO 2021: LE ASSOCIAZIONI INCONTRANO I CANDIDATI alla carica di Sindaco della Città di Torino

GIOVEDÌ 16 SETTEMBRE 2021, ORE 12
Portici di Piazza Statuto, 15 Torino
L’incontro è aperto al pubblico

Il Tavolo Animali & Ambiente, formato dalle Associazioni animaliste e ambientaliste
ENPA, LAC, LAV, LEGAMBIENTE L’Aquilone, LIDA, LIPU, OIPA, PRO NATURA e
SOS Gaia, presenterà a tutti i Candidati alla carica di Sindaco della Città di Torino, un
documento programmatico in vista delle elezioni comunali con richiesta di inserimento nei
rispettivi programmi. La sintesi di questo documento è già stata inviata ai Candidati.

L’intero documento è consultabile al sito del Tavolo www.animaliambiente.it
Dichiarano le associazioni: “Le prossime elezioni comunali possono essere un’occasione
per promuovere un modello di Città che guardi al futuro. Oggi più che mai, con tutti i
problemi dovuti alla pandemia, si avverte l’esigenza di lasciarsi alle spalle un periodo buio
e di lavorare per un futuro migliore che dia rispetto all’ambiente e a tutti i suoi abitanti, a
qualsiasi specie appartengano. Il mondo sta cambiando e così pure la mentalità delle
persone. Si sente la necessità di un rapporto con l’ambiente basato su obiettivi di sviluppo
sostenibile.”

Le associazioni del Tavolo Animali & Ambiente, nello stilare il documento programmatico,
si sono avvalse di esperti di settore che hanno collaborato alla stesura dello stesso, fornendo
preziose soluzioni per migliorare il rapporto dell’individuo con l’ambiente e le altre specie. I
temi affrontati nel documento sono molteplici: dalla tutela degli animali all’urbanistica e al
verde, dalla gestione dei rifiuti ai trasporti fino ai campi elettromagnetici.

E’ intenzione delle associazioni il far conoscere agli elettori quanto sarà recepito e quanto
sarà rigettato dalle liste e dai singoli candidati delle prossime elezioni comunali. Nel corso
della legislatura, le adesioni e le intenzioni dei candidati e dei partiti alle proposte del
Tavolo verranno monitorate: i voti dei Consiglieri sui temi proposti saranno reportati e
statisticati, così da avere sempre un costante quadro di rispondenza dei comportamenti con
le promesse e gli impegni, sia nell’immediato che a fine legislatura. Allo stesso modo, verrà
anche monitorata l’attività della Giunta e dei singoli Assessori.

Il Tavolo Animali & Ambiente incontrerà i Candidati:
GIOVEDÌ 16 SETTEMBRE 2021, PORTICI DI PIAZZA STATUTO 15, ORE 12.

Per il Tavolo Animali & Ambiente:

Rosalba Nattero
Presidente SOS Gai

Torino alla sfida con la transizione ecologica. Il confronto fra i candidati sindaci

Riceviamo e pubblichiamo

Stefano Lorusso, candidato per il Centrosinistra e Federico Mensio, in rappresentanza di Valentina Sganga, candidata per il Movimento 5 Stelle, si sono confrontati sui temi ambientali della Torino che verrà. Mobilità, riqualificazione urbana, economia circolare e green economy i punti focali dell’incontro. Assente il candidato del Centrodestra Damilano.

 

Motus-E, partner di Legambiente nella realizzazione dell’iniziativa nell’ambito della campagna europea Clean Cities (https://cleancitiescampaign.org/), lancia il vademecum per l’elettrificazione del TPL su gomma.

 

La Torino che verrà al centro del confronto fra candidati sindaco sui temi ambientali organizzato da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta e tenutosi oggi in diretta streaming. Presenti il candidato Sindaco Stefano Lorusso (centrosinistra) e il candidato al Consiglio Comunale Federico Mensio in rappresentanza della candidata Sindaco Valentina Sganga (Movimento 5 Stelle).

Rumorosa l’assenza del candidato del centrodestra Paolo Damilano o di un suo rappresentante. Legambiente rimane fiduciosa sul fatto che i temi ambientali rivestano un ruolo centrale anche nel suo programma.

Il tema dell’abbattimento delle emissioni climalteranti e inquinanti in rapporto con la mobilità cittadina ha tenuto banco nella prima parte del confronto. Miglioramento del Trasporto pubblico locale, elettrificazione del parco mezzi pubblico già in atto (in arrivo 70 nuovi tram e forti investimenti nel recente passato sui bus elettrici), aumento della mobilità attiva e microelettrica sono la strada individuata dal Movimento. Investimenti finanziati dal PNRR sulla linea 2 della metropolitana, potenziamento del trasporto pubblico in generale (con attenzione particolare all’utilizzo dell’idrogeno verde come vettore energetico) e allargamento del teleriscaldamento in abbinata con ottimizzazione energetica del patrimonio edile torinese al centro del percorso individuato da Lorusso.

Attenzione alta anche sul tema della green economy, sulla conversione industriale e sull’economia circolare. Conversione ineluttabile, secondo il candidato del centrosinistra, al centro della rinascita della Città: è necessario però riportare il cittadino al centro delle azioni con una comunicazione mirata ed amichevole, evitare che sia semplice strumento passivo delle scelte amministrative. Riduzione della produzione dei rifiuti e un hub dell’economia circolare che raccolga esperienze, competenze e ricerca a tema al centro dei programmi del Movimento.

“Quello di oggi è stato un incontro necessario – dichiara Giorgio Prino, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – perché i temi ambientali devono essere il centro dell’amministrazione dei prossimi cinque anni. Fa piacere vedere che entrambi i candidati presenti li abbiano a cuore. È fondamentale però capire che, come dimostrato dal dossier Mal’aria uscito ieri, dobbiamo avere una visione a lungo termine, ma è imprescindibile un’azione nell’immediato. Accogliamo dunque con favore la decisione della Città Metropolitana di Torino e del Comune di Torino di confermare i blocchi dei diesel euro 4 dal 15 settembre al 15 aprile, in linea con la necessità dell’agire “hic et nunc”. Grazie al PNRR arriveranno fondi ingenti, che dovranno essere impiegati in progetti realmente sostenibili ed utili ad una vera transizione. Non come, per fare un esempio, la tangenziale EST”.

L’intero confronto è visibile all’indirizzo :

https://www.facebook.com/legambientepiemontevalledaosta/videos/208657627924047

Francesco Naso, segretario generale di MOTUS-E ha presentato il vademecum per l’elettrificazione del trasporto pubblico su gomma: “L’elettrificazione del trasporto pubblico locale ha un ruolo centrale nella vision della nostra Associazione – ha dichiarato – e rappresenta un primo contatto per molti cittadini nei confronti della mobilità elettrica. Con la realizzazione del nostro Vademecum (https://www.motus-e.org/wp-content/uploads/2021/02/Autobus-elettrici-nel-trasporto-pubblico.-Un-vademecum-1.pdf ) abbiamo cercato di creare un documento aperto a tutti, dedicato non solo agli operatori del settore, alle amministrazioni pubbliche che vogliono elettrificare il TPL ma anche ai cittadini che vogliono avvicinarsi a questo mondo e comprenderne le potenzialità. Grazie alle esperienze dei nostri associati vogliamo dimostrare che non solo è possibile ma esiste già oggi un sistema di trasporto pubblico a zero emissioni. Il tempo a nostra disposizione per abbattere le emissioni è poco e abbiamo obiettivi molto sfidanti da raggiungere, il TPL elettrico è una delle soluzioni più efficienti.”

Matteo Iemmi, responsabile sviluppo business e innovazione servizi energetici e ambientali di Edison, ha presentato esperienze pratiche in atto sul territorio

 

L’incontro è stato realizzato in collaborazione tra Legambiente e Motus-E nell’ambito della campagna europea Clean Cities (https://cleancitiescampaign.org/)

 

Torino, elezioni comunali 2021

Il Prefetto di Torino con Decreto del 4 agosto 2021, protocollo numero 2021-006960, ha fissato per i giorni di domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021, le giornate di voto per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale, nonché l’elezione dei Consigli circoscrizionali del Comune di Torino.
L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione del Sindaco è previsto nei giorni di domenica 17 e di lunedì 18 ottobre.
Maggiori informazioni alla pagina dedicata allo Speciale elezioni Amministrative 2021