Author

ilTorinese - page 593

ilTorinese has 6710 articles published.

Estate No-Tav tra manifestazioni e polemiche con gli anarchici

in prima pagina
Il clima si era surriscaldato nei giorni scorsi in provincia di Alessandria, tra le forze dell’ordine e i No Tav che si oppongono alla realizzazione del Terzo Valico
 
notav ovunque

Riprende la lotta alla realizzazione della Torino – Lione in Valle di Susa. Questa mattina si è svolto un presidio No Tav all’ingresso del cantiere di Chiomonte. Erano  soltanto una trentina gli  attivisti che  hanno manifestato davanti alla recinzione. Dopo i soliti slogan contro le forze dell’ordine l’assembramento si è sciolto spontaneamente senza tensioni.
Il clima, invece, si era surriscaldato nei giorni scorsi in provincia di Alessandria, tra le forze dell’ordine e i No Tav che si oppongono alla realizzazione del Terzo Valico, l’atra grande opera che interessa il Piemonte e che collegherà l’Alessandrino con Genova. Sono stati gli espropri per la realizzazione della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità tra Piemonte e Liguria a fare cattare la protesta.
 
 
All’insegna dello slogan «la terra non si espropria, la dignità non si compra», i manifestanti avevano cercato di impedire i rilievi dei tecnici, scortati dalla polizia che ha risposto con cariche di alleggerimento e lacrimogeni.
C’è  quindi nuovo fermento nelle varie realtà che compongono il movimento No Tav. E, come riporta il sito dell’Ansa, si registra anche insofferenza negli ambienti anarchici nei confronti degli oppositori della Torino- Lione.  Leggendo, infatti,  i documenti diffusi su internet gli anarchici manifestano  “amarezza” per il coinvolgimento delle amministrazioni pubbliche e del Movimento 5 Stelle.
 
 
L’ala anarchica più radicale lamenta che “il libertarismo sfumato e all’acqua di rose ha trasformato i compagni in manovali di un movimento che alla prima occasione non ha trovato di meglio che affidarsi nuovamente al salvatore di turno, leggasi Grillo”.

 

(Foto: il Torinese)

Appuntamento con l’arte all’Urp

in ECONOMIA SOCIETA' E COSTUME

 La mostra d’arte figurativa e astratta “Racconta il tuo Piemonte, attraverso la storia, la letteratura, le sue bellezze architettoniche” è promossa dalla Sezione Arti visive della Regione

 

 

con regHa aperto ai visitatori, il 28 luglio presso l’Ufficio relazioni con il Pubblico della Regione , la VIII mostra d’arte figurativa e astratta “Racconta il tuo Piemonte, attraverso la storia, la letteratura, le sue bellezze architettoniche” promossa dalla Sezione Arti visive della Regione Piemonte.

 

L’esposizione, visitabile fino al 3 settembre, raccoglie 32 opere pittoriche e 4 creazioni in ceramica.

 

I lavori, eseguiti da dipendenti del Consiglio e della Regione Piemonte e da aggregati Cral, raccontano il nostro territorio dal punto di vista letterario, storico e culturale.

 

Il vicepresidente del Consiglio regionale, Nino Boeti, è intervenuto sottolineando come “attraverso questa iniziativa si riscoprano tradizioni, miti e leggende che rappresentano le radici del nostro passato. Siamo lieti di poter ammirare queste opere che racchiudono emozioni e ricordi legati al Piemonte”.

 

 “Non c’è periodo storico – ha affermato Gianfranco Gavinelli, curatore della mostra – che non abbia visto arte e letteratura intrecciarsi, affrontando temi comuni, declinati in maniera diversa ma capaci di attingere dal medesimo bacino: la storia”. All’incontro erano presenti: il consigliere Antonio Ferrentino (Pd); Giuseppe Mignosi, presidente del Cral Regione Piemonte; Enzo Nasillo, storico e critico d’arte e Davide Trotta, critico d’arte e letteratura.

 

L’esposizione, con ingresso libero, prosegue fino al 3 settembre presso la Sala espositiva dell’Urp, via Arsenale 14/g. (Orari: dal lunedì al venerdì ore 9-13 e 14-16).

e mail urp@cr.piemonte.it

 

(Foto: il Torinese)

 

 

Sindone, un nuovo pellegrinaggio a Torino

in ECONOMIA SOCIETA' E COSTUME

duomo1sindone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel 2015, con la coincidenza con l’Expò di Milano e soprattutto complice la notizia di una possibile visita straordinaria in quei giorni di Papa Francesco, si prevede che l’affluenza di pellegrini e turisti a Torino potrebbe essere duplicata rispetto all’ultima volta

 

Correva l’anno 1578 quando per la prima volta la Sacra Sindone venne portata a Torino per offrire all’Arcivescovo di Milano, Carlo Borromeo, la possibilità di venerarla risparmiandogli il lungo viaggio fino a Chambèry. Da quella data in poi, la Sacra Sindone è stata mostrata pubblicamente in più occasioni.

 

Ed il prossimo anno, dopo 5 anni dall’ultima esposizione, sarà nuovamente mostrata al pubblico a Torino, in occasione delle celebrazioni per i 200 anni dalla nascita di San Giovanni Bosco.

 

I pellegrini avranno così l’occasione di ammirare dal vivo il Sacro Lenzuolo funebre in cui, secondo la tradizione, venne avvolto il corpo di Cristo dopo la deposizione dalla croce.

 

L’esposizione pubblica della Sindone partirà il 19 aprile e durerà fino al 24 giugno 2015, festa di San Giovanni Battista (patrono di Torino) e onomastico di Don Bosco, “Padre e Maestro dei giovani”.

 

In meno di due mesi sono state oltre mille le adesioni di volontari che hanno dato la loro disponibilità per la straordinaria ostensione, un numero sicuramente già alto, ma che si prevede sia destinato a crescere: pare infatti che sia stato annunciato il coinvolgimento di circa tre mila persone di età compresa tra i 16 e gli 80 anni. Per loro è stata anche celebrata una messa speciale nel Duomo dove, a prendere la parola, è stato il presidente della Commissione diocesana per la Sindone e vicepresidente del Comitato organizzatore dell’ostensione, Don Roberto Gottardo.

 

Gottardo ha celebrato messa e parlato ai presenti (tra cui anche il vicesindaco Elide Tisi) del significato della Sindone, cosa che verrà fatta ogni mese per mantenere alto il senso dell’ostensione e alimentare le motivazioni dei volontari.

 

Ai volontari, tra cui alcuni giovanissimi, è stato chiesto di garantire possibilmente un turno a settimana per dieci settimane; il reclutamento ovviamente continuerà nei prossimi mesi presso la segreteria di Via Cappel Verde, angolo via XX Settembre.

 

L’ Ostensione della Sindone a Torino del 2010 portò nel capoluogo piemontese oltre un milione e mezzo di pellegrini ma, per quella in programma nel 2015, forse complice la coincidenza con l’Expò di Milano e soprattutto complice la notizia di una possibile visita straordinaria in quei giorni di Papa Francesco, si prevede che l’affluenza di pellegrini e turisti a Torino potrebbe essere duplicata rispetto all’ultima volta.

 

Sicuramente un ottimo modo per riunire i tantissimi fedeli sparsi nel mondo e per far conoscere ancora di più la città di Torino.

 

Simona Pili Stella

 

(Foto: il Torinese)

Lapidazione? Non è una burla. La rivolta delle donne Pd torinesi

in LIFESTYLE

FRAME da Video Contro La lapidazione - PakkianoLe consigliere intendono sporgere denuncia allo Iap, l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria

 

 

l’intento dell’azienda era di fare scalpore (e farsi pubblicità in modo virale sui social network) e c’è riuscita. ma l’idea non è piaciuta alle consigliere comunali del Pd torinese. “Uno spot privo di buon senso e di rispetto della dignità umana”. Così la pattuglia femminile democratica in Sala Rossa descrive il video della ditta d’abbigliamento di Treviso che propone una donna in chador minacciata di lapidazione da un gruppo di musulmani. 

 

Le consigliere intendono sporgere denuncia allo Iap, l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, e chiedono a  tutti di boicottare i prodotti di questa azienda che “Mette in ‘burla’ un dramma presente in molti Paesi musulmani”.

 

Il video è del marchio “Pakkiano” di Motta di Livenza. Il filmato è uscito sabato e sta  circolando sul web. I contenuti forti stanno spaccando l’opinione pubblica, tra divertiti e offesi. Tra questi ultimi gran parte del mondo musulmano che non ha accolto di buon grado la pubblicità.

 

La scena iniziale inquadra una donna musulmana, completamente coperta da un burqa nero. Si trova in una pietraia, a fare da ambientazione allo spot, la Ghiaia Tonon di Motta. La giovane è distesa a terra, di fronte a lei ci sono una decina di uomini (tutte comparse scelte tra i residenti). Si sta per assistere a una lapidazione in piena regola. Improvvisamente sul posto irrompe un altro uomo che ricorda a tutti i presenti che la donna «veste Pakkiano».

 

A quel punto i “giustizieri” si trasformano in ballerini. La finta adultera si alza in piedi, toglie il burqa e si mette a danzare. Una bellezza bionda, più nordica che medio-orientale, vestita in modo provocante con t-shirt e pantaloncini corti. Stampata sulla maglietta, la scritta: «Sono ancora vergine».

 

Trovata di cattivo gusto che ben si addice al nome della ditta. Certamente la pubblicità è garantita.Bene o male, purchè se ne parli.

 

http://video.ilgazzettino.it/index.jsp?videoId=38194&sectionId=65&t=lapidazione-in-diretta-lo-spot-choc-di-pakkiano

 

 

Centinaia di furti sui treni piemontesi

in BREVI DI CRONACA

treno1Nella prima metà dell’anno sono stati aggrediti 25 dipendenti delle Ferrovie

 

I “topi di treno” hanno imperversato da gennaio a luglio:  i furti nelle stazioni in  Piemonte e Valle d’Aosta sono stati 97. A bordo dei convogli ferroviari, invece, 171.

 

 Nello stesso periodo dell’anno sono stati aggrediti 25 dipendenti delle Ferrovie.

 

Questi i dati resi noti nel corso della  presentazione della campagna informativa ‘Stai attento! Fai la differenza’, a cura del Gruppo Fs e della polizia ferroviaria.

 

 L’intento della campagna è quello di sensibilizzare, attraverso volantini e cartelloni informativi,  i viaggiatori a riconoscere, evitare e difendersi da furti e truffe.

 

(Foto: il Torinese)

Fca, il nuovo Lingotto ha gli occhi a mandorla

in LIFESTYLE

fiat lingottoPeople’s Bank of China entra ufficialmente nel capitalismo italiano, passando da Torino. Il gruppo cinese possiede il 2,001% di Fca e il 2,018% di Telecom

 

Prima le beghe di mercato. Una nota ufficiale di Fiat  assicura che l’azienda non ha ricevuto “alcuna dichiarazione di esercizio del diritto di recesso”.

 

Il crollo del titolo in borsa era legato, infatti,  secondo voci,  al tema del possibile esercizio di recesso conseguente all’operazione di fusione avvenuta nell’assemblea straordinaria dello scorso primo agosto.

 

Secondo Fiat, va tutto bene e si tratta di una semplice indiscrezione di mercato “destituita di ogni fondamento”, lanciata in pasto ai media.

 

Ma la vera notizia in casa Fca è che People’s Bank of China entra ufficialmente nel capitalismo italiano, passando dal Lingotto. Il gruppo cinese possiede il 2,018% di Prysmian e, da pochi giorni il 2,001% di Fca e il 2,018% di Telecom.

 

La ” lunga marcia” cinese per entrare negli affari tricolori è sempre più serrata. La novità è scaturita dalle comunicazioni Consob. Consob. Il presidente John Elkann aveva salutato l’ingresso dei cinesi come “è una manifestazione di quanto Fca sia in grado di attirare investitori da tutto il mondo”. Magari.

 

(Foto: il Torinese)

Sgombero al campo nomadi di lungo Stura Lazio

in BREVI DI CRONACA

carabinieri xxSono in tutto una trentina di baracche che ospitano circa 60 persone

 

E’ partito stamattina lo sgombero di una parte del campo nomadi abusivo di lungo Stura Lazio.

 

Sono intervenuti carabinieri, agenti di polizia, vigili urbani e servizi sociali del Comune.

 

Sono in tutto una trentina di baracche che ospitano circa 60 persone.

 

Molte di loro erano presenti al momento del blitz. Ad alcuni dei presenti è stato proposto il rimpatrio assistito, o una sistemazione diversa.

Juve alla grande a Giakarta

in SPORT

juve non c'è dueOltre a mister Allegri, tutti i top player ad incominciare da Vidal

 

Centinaia di tifosi a Giakarta  hanno accolto i bianconeri davanti al Four Season, l’hotel della capitale dell’Indonesia, dove la Juventus  ha iniziato la tournee estiva.

 

Quindici giorni durante i quali la squadra giocherà tre amichevoli con tre amichevoli.

 

Oltre a mister Allegri, tutti i top player ad incominciare da Vidal.

 

 Intanto il  presidente della Juventus, Andrea Agnelli, annuncia che la Juve farà del proprio meglio per confermare i propri successi in Italia e in Europa. 

 

“Abbiamo avuto un’interessante finestra di calciomercato – dice in un’intervista televisiva – con l’arrivo di giocatori del calibro di Evra, Morata, Pereyra e Romulo a rinforzare una rosa che ha conquistato tre scudetti consecutivi”.

 

 

Attività sportive? Molto di più

in ECONOMIA SOCIETA' E COSTUME

sport di piuLo spirito che caratterizza le attività dell’associazione è quello di vedere lo sport come strumento di integrazione e riabilitazione fisica e psicologica

 

L’ultima iniziativa con la collaborazione dell’associazione si è svolta lo scorso fine settimana  presso il Circolo Cral GTT di Torino: si è trattato del  “9° Trofeo Sfide-4° Memorial Salvatore Scalone”, torneo di doppio misto, organizzato dall’ASD E CULTURALE SFIDE, al quale a nome di Sport Di Più hanno partecipato Denise Boldi e Valter Bessone, classificatisi rispettivamente alla 11° e 12° posizione.

 

Sportdipiù è un’associazione sportiva per disabili fondata il 27 febbraio 2000 su iniziativa di Fabrizio Benintendi . Oggi rappresenta, sia a livello regionale che nazionale, una consolidata ed importante realtà sportiva.

 

“L’obiettivo principale – si legge nel sito www.sportdipiu.it – è quello di incoraggiare e diffondere l’attività sportiva tra le persone disabili. Lo spirito che caratterizza le attività dell’associazione è quello di vedere lo sport come strumento di integrazione e riabilitazione fisica e psicologica incoraggiando a fare nuove esperienze o a riprendere attività che si ritenevano non più praticabili”.

Parcheggi gratuiti nelle strisce blu dall’11 al 23 agosto

in Cosa succede in città

tram ztlIn funzione con i soliti orari la tranvia Sassi-Superga, i battelli sul Po e l’ascensore della Mole Antonelliana

 

Come ogni anno la Ztl è sospesa per quanto riguarda la sosta a pagamento nelle strisce blu, nelle due settimane centrali di agosto.  Dall’11 al 23 agosto si potrà quindi parcheggiare liberamente.

 

Lo comunica Gtt, informando che nello stesso periodo, oltre a non essere in vigore la ZTL, nei parcheggi GTT restano valide  le normali tariffe.

 

Il trasporto pubblico non subirà  modifiche tranne le Star 1 e 2 annullate dal 4 al 22; la metropolitana funzionerà dalle 7 alle 21,30 dal 9 al 17 agosto.

 

In funzione con i soliti orari la tranvia Sassi-Superga, i battelli sul Po e l’ascensore della Mole Antonelliana.

 

(Foto: il Torinese)

Da qui si Torna su