Imprese, gli indicatori restano negativi per tutti i settori produttivi

Rispetto al mese di luglio le imprese piemontesi sono leggermente meno pessimiste ma pur sempre prudenti

Purtroppo  gli indicatori sul quarto trimestre che emergono dall’indagine congiunturale presentata dagli industriali di Torino e del Piemonte  sono ancora negativi: -4,5% l’occupazione, -11,5% la produzione, -14,3% i nuovi ordini, -20,5% la redditività. Diminuiscono le ore della la cassa integrazione e sale  il tasso di utilizzo degli impianti, restano depressi gli investimenti. E’ meno pesante crisi del terziario.  “Ma  l’incertezza regna ovunque. Noi ci auguriamo che non si vada incontro a un nuovo lockdown, perché sarebbe la fine del Paese e delle nostre imprese”, commenta il presidente degli industriali torinesi, Giorgio Marsiaj.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Golf per gli architetti

Articolo Successivo

Usura, estorsione e truffa: sei arresti

Recenti:

Il Forum delle acque

Venerdì 24 settembre, h.9.30, si terrà a Torino, presso l’auditorium della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo il

IL METEO E' OFFERTO DA