Le Fiamme gialle sequestrano discarica abusiva

in Dall Italia e dal Mondo

Dalla Lombardia

OPERAZIONE “GHOST WASTE”
La Guardia di Finanza di Milano su delega della locale Procura della Repubblica – nella
persona del Sost. Proc. dott. Francesco De Tommasi – ha sequestrato un terreno di circa
26.000 mq in Pioltello (MI) adibito a discarica abusiva ed eseguito perquisizioni presso le
sedi legali e operative di cinque società dell’hinterland milanese.
In particolare, i finanzieri della Compagnia di Gorgonzola, con l’ausilio di personale della
Sezione di p.g. del Gruppo Ambientale della Procura della Repubblica di Milano e della
Polizia Locale di Pioltello, hanno perquisito gli uffici, situati nei comuni di Milano, Pioltello,
Carugate, Gessate e Buccinasco, di quattro società a vario titolo coinvolte in un sistema di
gestione abusiva e traffico di rifiuti, che interessava, quale luogo di sversamento, una vasta
area sita a Pioltello.
Il terreno, su cui era in corso l’opera di “reinterro per raggiungimento quota stradale”, come
dichiarato nella SCIA presentata dalla società proprietaria, è stato sottoposto a sequestro a
causa di una serie di illeciti, tra cui la presenza di materiale di ignota provenienza
qualificabile come “rifiuto” nonché di pregressi “tombamenti” di materiale di scarto, in fase
di ulteriore copertura.
Dopo iniziali sopralluoghi sul campo, osservazioni e pedinamenti dei soggetti e dei mezzi
coinvolti, i successivi approfondimenti documentali hanno fatto emergere evidenti
incongruenze nelle attività di c.d. “movimentazione terra”, che celavano in realtà un traffico
illecito di rifiuti.
L’attenzione della Guardia di Finanza è molto alta nei riguardi anche di questi traffici illegali,
che, rappresentano un proficuo business per la criminalità comune e organizzata e che,
oltre a pregiudicare l’ambiente, inquinano anche il mercato, costituendo una pericolosa
forma di sleale concorrenza a svantaggio delle imprese che invece operano sul mercato in
maniera onesta e trasparente.