Agenti liberi dal servizio arrestano un borseggiatore seriale

in BREVI DI CRONACA

Hanno recuperato due borsette appena rubate a 2 ragazze in zona centro

Ieri notte, due agenti della Polizia di Stato in forza presso la Squadra Volanti della Questura ed il Settore Operativo Polfer di Torino, si sono fermati a bere qualcosa di fresco in un locale di piazza Vittorio Veneto, sedendosi nel dehors esterno. Qui giungeva, pochi minuti dopo, un cittadino tunisinodall’atteggiamento sospetto. Questi si sedeva ad un tavolino posto ai lati esterni del dehors, che si trovava molto vicino ad una panchina della piazza sulla quale era seduta una coppia di fidanzati. I due giovani, abbracciati a scambiarsi effusioni, in quel momento non prestavano particolare attenzione alle persone intorno a loro né tenevano d’occhio la borsetta della ragazza, appoggiata sulla panchina. Con un gesto fulmineo, il cittadino straniero se ne impossessava e immediatamente si alzava dal tavolino per allontanarsi in direzione di via PO. I due poliziotti, notata la scena, gli andavano dietro, riuscendo a fermarlo poco più in là, proprio nel momento in cui il ladro cercava di spegnere il cellulare della vittima, con l‘intento di renderlo irrintracciabile. Si tratta di un cinquantatreenne di origini tunisine, irregolare sul territorio nazionale, con precedenti specifici. L’uomo aveva con sé anche una seconda borsetta da donna, rubata appena un’ora prima ai Murazzi del Po, la cui proprietaria veniva rintracciata, rientrandone così in possesso. L’uomo è stato tratto in arresto per furto con destrezza.