Ruffino (Fi): “Liquidità immediata dalle banche”

in no category

Il presidente del Consiglio e il ministro dell’Economia perdono tempo mentre il coronavirus ci ruba tempo. La crisi di liquidità per famiglie e imprese è già in atto. Non servono nuove norme per dare soldi contanti a chi ne ha bisogno

Il governo deve agire con un decreto che offra garanzie pubbliche illimitate al sistema bancario così da consentire, il giorno dopo l’emanazione del decreto, a famiglie e imprese di presentarsi allo sportello della loro banca e ricevere le somme stabilite esibendo una semplice autocertificazione, se privato cittadino, oppure copia dell’ultimo bilancio societario se è un’impresa o una dichiarazione dei redditi per le imprese individuali.

Non c’è tempo per gli arzigogoli. Ai Comuni che hanno registrato avanzi di bilancio deve essere consentito, con lo stesso decreto, di utilizzare il surplus per cancellare Tari e Imu e distribuire, sulla base dell’Isee 2019, di dare soldi contanti alle famiglie attraverso gli sportelli bancari che operano da tesoreria comunale. La casa brucia e l’incendio va spento subito prima che distrugga tutto. Se a palazzo Chigi non lo hanno capito allora si pone davvero il problema di cambiare esecutivo nel mezzo della tempesta. Operazione non agevole ma inevitabile di fronte a colpevoli perdite di tempo.

on. Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia

Tags:

Recenti: no category

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su