Vigilanza armata in ospedale dal mese di febbraio

in prima pagina

Dal primo di febbraio nei pronto soccorso dell’Asl Città di Torino saranno presenti vigilantes armati. E’ stato  il Commissario dell’Asl, Carlo Picco, a prendere la decisone in seguito “all’incremento preoccupante delle aggressioni nei confronti degli operatori sanitari e degli utenti”. In tutto 87 i casi nel 2019, ovvero il 30% in più dell’anno prima. Oltre alla vigilanza l’asl sta potenziando i servizi di video-sorveglianza. La vigilanza armata riguardera’ in particolare, i pronto soccorso degli ospedali Maria Vittoria, Martini, Oftalmico e San Giovanni Bosco. e sarà  attiva h24, sette giorni sutte.