De Chirico si presenta al Palagiustizia

in Cosa succede in città

Martedì 9 luglio alle 15.00 la GAM e la Corte d’Appello di Torino, con la partecipazione di Nuova Giustizia CRAL Piemonte, organizzano a Palazzo di Giustizia un incontro di presentazione della mostra GIORGIO DE CHIRICO. RITORNO AL FUTURO, in corso alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea fino al 25 agosto 2019.

La Fondazione Torino Musei e la Corte d’Appello proseguono la loro collaborazione “L’Arte protagonista al Palagiustizia” iniziata nel 2016 con la presentazione nell’Aula Casalbore della Corte d’Appello delle mostre di Palazzo Madama Da Poussin agli Impressionisti. Tre secoli di pittura francese dall’Ermitage, e a seguire la mostra Odissee. Diaspore, invasioni, immigrazioni, viaggi e Pellegrinaggi.

Nel 2018 sono state proposte le mostre Renato Guttuso. L’arte rivoluzionaria nel cinquantenario del ’68 e I Macchiaioli: arte italiana verso la modernità, allestite alla GAM. Tutti gli appuntamenti sono stati accolti con grande interesse e partecipazione di pubblico.

La mostra Giorgio De Chirico. Ritorno al futuro sarà presentata da Lorenzo Canova e Riccardo Passoni, curatori della mostra. Organizzata e promossa da Fondazione Torino MuseiGAM Torino e Associazione MetaMorfosi, in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, presenta un centinaio di opere provenienti da importanti museienti, fondazioni e collezioni private, in un dialogo tra la pittura neometafisica di Giorgio de Chirico e le generazioni di artisti che si sono ispirati alla sua opera.

Insieme al Presidente emerito della Corte d’Appello Arturo Soprano, che per primo ha fortemente sostenuto e promosso le iniziative a Palazzo di Giustizia, saranno presenti il Presidente della Corte d’Appello Edoardo Barelli Innocenti, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’Assessore regionale alla Cultura, Turismo, Commercio Vittoria Poggio, la Sindaca della Città di Torino Chiara Appendino, il Presidente della Fondazione Torino Musei Maurizio Cibrario, il Segretario Generale Elisabetta Rattalino, il Presidente dell’Associazione MetaMorfosi Pietro Folena, il Direttore della GAM e co-curatore della mostra Riccardo Passoni e Lorenzo Canova, curatore della mostra.

L’incontro è aperto a Magistrati, avvocati, dipendenti degli Uffici Giudiziari e a tutto il pubblico interessato. Al termine della presentazione a tutti i partecipanti verrà consegnato un biglietto omaggio per visitare la mostra.