Addio ad Andrea Bistolfi, nipote del grande scultore

in CULTURA E SPETTACOLI

Se n’è andato in punta di piedi, a 91 anni, Andrea Bistolfi, nipote del grande scultore Leonardo Bistolfi che con il francese Auguste Rodin fu il maggiore interprete della scultura liberty tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento

Nato a Casale Monferrato Leonardo Bistolfi morì a La Loggia (Torino) nel 1933, Ed il nipote Andrea ha vissuto tutta la vita a Torino ma ha mantenuto un legame con la città monferrina nei decenni. E Casale al maestro ha dedicato una gipsoteca, annessa al Museo Civico inaugurato negli anni Novanta, alla presenza di Umberto Eco e dello stesso Andrea Bistolfi che ha donato diverse opere dell’avo a Casale. E il giovane sindaco di Casale, Federico Riboldi, appreso della scomparsa di Andrea Bistolfi ha così dichiarato: “La città di Casale Monferrato gli deve molto, ha tessuto rapporti proficui con il Museo e la Gipsoteca, donando e concedendo in prestito decine di opere che ne arricchiscono l’impareggiabile collezione”. Anche Giuliana Romano Bussola, assessore casalese alla cultura dal 2009 al 2014 lo ricorda: “Con lui avevo intessuto un buon rapporto, ci siamo visti sia a Casale, sia a Torino, l’ho anche coinvolto nella ristampa del catalogo delle opere bistolfiane che risaliva al 1984. E’ una persona di cui Casale sentirà la mancanza”.

Massimo Iaretti