In passerella i creativi cinesi

in Cosa succede in città

Si apre nel segno della Cina la quarta edizione della Torino Fashion Week, che  fino a mercoledì 3 luglio trasforma l’ex Borsa Valori di via San Francesco da Paola 28 in un palcoscenico pronto ad accogliere le creazioni di oltre 90 stilisti emergenti provenienti da tutto il mondoProtagonisti della prima sessione di sfilate, organizzate da TModa con il patrocinio della Città di Torino, saranno infatti i creativi cinesi selezionati dal canale televisivo digitale Globalfashion.tv, dedicato a moda, lusso, arte e design, per il “Global Fashion Project“. Ecco i designer che si alterneranno sul catwalk dalle 17 alle 19:

ChiChu – La nuova collezione maschile Auturno/Inverno 2020 di Leon Yu – che include giacche, maglioni, camicie e pantaloni – celebra la libertà dei giovani cinesi che vogliono esprimere coraggiosamente le proprie idee in questa era di ribellione incoraggiata dalla diffusione dei social network. Gli abiti tradizionali sono riletti in una prospettiva pionieristica, che ne valorizza i dettagli sartoriali unici. Lo stile, nostalgico e contemporaneo al tempo stesso, cerca ispirazione nell’arte visiva, nella pop art e nel decostruzionismo.

SHESHO x Liang Dongzan – Blazer dal taglio sartoriale, declinati in tutti i colori, mettono in risalto le forme del corpo femminile, accoppiati a pantaloni a sigaretta che rilanciano il classico tailleur in stile newyorkese Anni ’70 e gonne in fantasia dai tessuti morbidi e fluenti. Nella nuova collezione di Liang Dongzan si alternano stampe floreali, che danno un tocco romantico e vistoso, e trame animalier, che esprimono tutta l’energia del fascino di una donna sicura di sé ma che non rinuncia ad uno charme dal gusto retrò.

Velvet Angels – È moderno e leggero lo stile di questo brand di calzature da donna fondato a Hong Kong, che combina una qualità superba a un design innovativo nelle forme e nell’uso dei materiali. Ogni scarpa è l’espressione dell’interiorità femminile e la passerella un palcoscenico per interpretare se stessa. Sfila insieme alla linea di abbigliamento donna proposta da Calfland.

FPI x Andy Yip – Stile, perfezione, immagine: le calzature di Andy Yip, originario di Hong Kong, sono pura arte in sintonia con un mondo in cui si muove una donna ambiziosa, guidata dai propri desideri e padrona del suo futuro, che non dimentica però la propria tradizione culturale. Sul catwalk sono accompagnate dalle creazioni di Simone Marulli Milano, che con la linea “Preview” porta in scena una collezione Made in Italy giovane, ispirata agli Anni ‘80, fatta di colori accesi e mix insoliti.

Zero Gentry – Fondato nel 2009 dall’imprenditore cinese Chunrong Xu, negli ultimi anni è diventato un brand di punta nel settore delle calzature maschili casual e sportive. Il marchio guarda ai valori tradizionali rielaborandoli in chiave contemporanea per proporre una linea minimalista ed elegante, destinata ad un uomo in carriera attento alla moda, amante del gusto e dell’arte.

Bellame – Le icone fashion del passato, ritratte tra le nevi di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti, ispirano la nuova collezione Auturno/Inverno 2020 di Huang Xudui, che disegna moderni abiti in purissimo cashmere, filato in Mongolia con un’antica tecnica artigianale di tessitura, tintura e lavaggio, che dona una morbidezza assoluta.

 

MMStudio – Nasce da una giovane squadra questo brand Made in Italy che vuole portare leggerezza nel quotidiano della donna moderna, spiritosa, intellettuale e misteriosa, con un gusto fresco e innovativo, ricercato nei tessuti e negli accessori. I pantaloni sono il capo chiave della nuova collezione.

 

A partire dalle 21, tornano invece in passerella i progetti di tesi dei 23 studenti del Corso di Fashion Design e dei 19 studenti del Corso di Design del Gioiello e Accessori dell’Istituto Europeo di Design con il tema “New classic, new future”, che rivisita in chiave moderna iconici capi di abbigliamento del passato. In particolare, il Corso di Fashion Design ha lavorato insieme all’Azienda Majocchi per sviluppare oltre 60 capi uomo, donna e bambino per la stagione Autunno/Inverno 2020/21, mentre il Corso di Design del Gioiello e Accessori ha creato, a partire da acetati forniti dall’Azienda Mazzucchelli, una collezione di bijoux e gioielli, oltre ad alcune borse realizzate in collaborazione con Lineapelle, Kara Concerie e Mazzucchelli. 

Le sfilate dell’Istituto Europeo di Design per la Torino Fashion Week sono realizzate con la Direzione Artistica di Fabrizio Modina, docente IED; con il contributo di Daniela Bulgarelli, Coordinatrice del Corso di Design del Gioiello e degli Accessori, e di Alessandra Montanaro, Coordinatrice del Corso di Fashion Design e di Laura Manassero, Docente di Modellistica.