Inseguimento a folle velocità per le vie di Barriera: volevano nascondere la droga

in BREVI DI CRONACA
Alla vista della volante, a bordo di un’auto, sono scappati a folle velocità nelle vie del quartiere di Barriera di Milano. Immediatamente gli agenti del Commissariato di zona si sono messi al loro inseguimento, riuscendo a fermarli in corso Palermo
Quando gli operatori  si sono avvicinati al veicolo, a bordo del quale c’erano due cittadini
extracomunitari, e quest’ultimi hanno aperto i finestrini dell’auto, gli agenti hanno subito
capito la motivazione della fuga. La fuoriuscita di quell’inteso odore di marijuana faceva
intendere   che   vi   era   una   quantità   rilevante   di   sostanza   stupefacente   all’interno
dell’abitacolo. Il passeggero tra le gambe stringeva uno zainetto, all’interno del quale
deteneva 38 sacchetti di varie dimensioni contenenti marijuana per un totale di circa
150 grammi.  Quest’ultimo, un cittadino del Gambia di 31 anni con precedenti di Polizia e in atto
la misura del Divieto di Dimora nel comune di Torino, si era dichiarato senza fissa dimora,
ma   gli   operatori   riuscivano,   mediante   la   lettura   di   un   messaggio   sul   cellulare   dello
straniero, riguardante l’allaccio di alcune utenze a suo nome, a risalire al suo domicilio. Cosi, in via Montesoglio, gli operatori scovavano, all’interno del forno, oltre
130 grammi ed altri svariati sacchettini contenenti la stessa sostanza stupefacente trovata all’interno dello zainetto, oltre ad un bilancino di precisione e a un paio di copie delle chiavi dell’alloggio. Entrambi venivano tratti in arresto per detenzione di sostanza stupefacente in concorso, e l’autista del veicolo, un cittadino del Mali di 51 anni, veniva anche denunciato all’Autorità Giudiziaria per resistenza a Pubblico Ufficiale.