A Quincinetto  concerto per Emergency 

in TRIBUNA

Con il gruppo folk rock valdostano L’Orage
 
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
Vi aspettiamo a Quincinetto sabato 13 aprile, presso l’auditorium comunale “Dante Conrero”, Piazza Armonia e Concordia, al concerto de L’Orage per Emergency. Primo straordinario evento del Tavagnasco Rock 2019, in occasione del quale sarà possibile ascoltare in anteprima il nuovo album della band folk rock valdostana “Medioevo Digitale” (PhD 2019/Artist First)
Il costo del biglietto è di 15€ e parte del ricavato sarà devoluto ai progetti di Emergency in Italia e nel mondo https://www.emergency.it/
Prevendita presso:
Libreria Aubert – Via Edouard Aubert, 46 Aosta;
Caffè Villettaz – Via Porta Pretoria, 4 Aosta;
Cartolibreria “Penna e Calamaio” – via della stazione, 6 Quincinetto;
Libreria Mondadori Bookstore – Piazza Carlo Freguglia, 13 Ivrea;
Libreria Il Punto – Corso Torino, 100 Rivarolo Canavese;
Libreria Colibrì – Via Arduino, 14 Cuorgnè.
Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.
L’impegno di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori come te che ogni giorno scelgono di stare con noi. Grazie!
L’Orage – Alberto Visconti (voce, chitarre), Remy Boniface (ghironda, organetto, violino, cori), Vincent Boniface (organetto diatonico, sassofoni, tastiere, cornamuse, cori), Luca Moccia (basso) e Antonio Gigliotti (batteria) nasce nel 2009 e diventa in breve tempo uno dei gruppi valdostani più amati di sempre.
A Musicultura, la più importante in Italia nel genere canzone d’autore, L’Orage si aggiudica il primo premio assoluto, la Targa della Critica e il Premio per la Migliore Musica con la canzone “Queste Ferite sono Verdi”. Da lì in poi il gruppo si è esibito su palcoscenici importanti incontrando sul palco o aprendo i live di artisti del calibro di Jethro Tull, Goran Bregovic, Carlos Nunez, Lou Dalfin. Per non parlare dell’importante collaborazione con l’artista romano Francesco De Gregori o la presenza al Concertone del Primo Maggio.