CRONACA- Pagina 2

Le strappa collanina: donna cade e si rompe un’anca

Nella giornata del 17 luglio la Polizia di Stato ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di una misura cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Novara, nei confronti di un italiano di 35 anni, residente in città, già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di sostanze stupefacenti, in quanto gravemente indiziato dei reati di rapina impropria e lesioni ai danni di una donna ultra ottantenne.

In data 4 giugno l’anziana donna, uscendo da un supermercato del quartiere di Sant’Agabio, veniva avvicinata da un uomo che, approfittando della sua distrazione, le strappava la collana d’oro dal collo e, per guadagnarsi la fuga, la spingeva a terra causandole la frattura dell’anca destra.

L’immediata attività investigativa condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Novara ha permesso di raccogliere elementi utili all’identificazione del reo che è stato rintracciato e tradotto presso la casa circondariale di Novara.

Cade, batte la testa e muore in riva a corso d’acqua

Un uomo di 76 anni residente a Pomaretto, è stato trovato morto sul greto di un ruscello nelle campagne di Massello. Erano partite le ricerche dopo che non era rientrato a casa dopo essere uscito per cercare funghi. Causa della morte una caduta accidentale. Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pinerolo, i vigili del fuoco, il soccorso alpino e speleologico.

Acquista abiti con il bancomat rubato e il giorno dopo chiede il cambio merce

Aveva rubato il bancomat a un’anziana introducendosi nella casa di lei a Pinerolo spacciandosi per operaio del gas. Subito dopo ha effettuato alcuni prelievi e si è anche presentato in un negozio di abbigliamento per comprare dei vestiti. Non soddisfatto dell’acquisto il giorno dopo è andato nello stesso negozio per fare un cambio merce. Alla fine lo hanno arrestato i carabinieri. L’uomo, 37 anni, è finito in carcere a Torino.

Una discarica all’ingresso di Sauze d’Oulx

Un lettore ci scrive:  bel biglietto da visita per Sauze d’Oulx ! Appena si entra in paese ci accoglie una bella piccola discarica a cielo aperto, lungo la strada, a pochi passi dal campo di calcio, dai tennis e dai mega cartelloni pubblicitari che esaltano giustamente le bellezze del “Balcone delle Alpi” sia d’estate che di inverno. Ma che diamine? Nella mini discarica c’è un po’ di tutto, come si vede nelle foto…L’area è’ stata opportunamente transennata ma non basta, bisogna fare pulizia immediatamente. Nel weekend Sauze è piena di gente fuggita, almeno per qualche ora, dall’inferno della pianura. Forza Comune, manda qualcuno a far pulizia, sveglia! FR

“Morire in carcere”, incontro a Palazzo Civico

La sempre più drammatica situazione del sistema carcerario italiano è da tempo all’attenzione dell’assemblea elettiva di Palazzo Civico, dell’Amministrazione comunale e della Garante dei diritti delle persone private della libertà della Città di Torino.

Lunedì 22 luglio alle ore 14,30, in concomitanza con la consueta seduta del Consiglio comunale, si terrà in Sala Rossa un momento di riflessione e di commemorazione sul tema “Morire di carcere”. Nell’occasione, verranno ricordate le persone, detenute o appartenenti al personale di custodia, che si sono tolte la vita.

Interverranno la presidente del Consiglio comunale Maria Grazia Grippo, la Garante dei diritti delle persone private della libertà Monica Cristina Gallo e la vicesindaca Michela Favaro.

Ad Usseglio la ricostruzione del ponte sul rio Venaus

Ad Usseglio sono in dirittura d’arrivo i lavori per la ricostruzione del ponte sul rio Venaus, lungo la Strada Provinciale 32 della Valle di Viù al km 28+400, nel tratto tra il capoluogo e la frazione Piazzette.
Il raggruppamento temporaneo di imprese Novara Realstrade srl e Marietta srl, che ha in appalto l’opera, ha completato il posizionamento dell’impalcato prefabbricato.
Nel mese di aprile erano stati posizionati gli elementi prefabbricati della semicarreggiata a monte, mentre oggi, alla presenza del vicesindaco di Città metropolitana di Torino con delega ai lavori pubblici Jacopo Suppo e del sindaco del Comune di Usseglio, Andrea Poma, le gru della ditta incaricata hanno posizionato gli elementi prefabbricati della semicarreggiata a valle. Per completare l’opera sarà ora necessaria una gettata di calcestruzzo di completamento, al fine di rendere solidale la soletta del ponte. Terminato il periodo di maturazione del cemento armato, sarà possibile procedere all’asfaltatura definitiva della semicarreggiata a valle.
“Nell’ambito delle periodiche ricognizioni – sottolinea il vicesindaco metropolitano – la Direzione Viabilità della Città metropolitana aveva segnalato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la necessità di ricostruire l’opera, ricevendo parte dei finanziamenti necessari all’adeguamento”.
Il costo complessivo dell’opera è di 772.000 euro.

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/comunicati/viabilita/stradecittametroto-ad-usseglio-posizionato-l-impalcato-del-nuovo-ponte-sul-rio-venaus

Controlli sui mezzi pubblici a Torino: su seimila passeggeri il 10% senza biglietto

(TORINO CLICK) 192 mezzi pubblici controllati e 5.760 passeggeri sottoposti a verifica dei  titoli di viaggio da cui sono derivate  598 violazioni accertate, 3 accompagnamenti al Comando Generale di soggetti privi di documenti di identità e 2 denunce all’Autorità Giudiziaria  per ‘resistenza a Pubblico Ufficiale’ e ‘Rifiuto di generalità’.

Sono i primi risultati del servizio “Linea Sicura” messo in campo dalla Polizia Locale in collaborazione con Gtt per un’attività congiunta di controllo sui mezzi pubblici volta a garantire la sicurezza dei passeggeri, dei controllori e la verifica del regolare possesso dei titoli di viaggio.

L’attività è partita il 16 maggio scorso, dopo aver individuato le fermate di riferimento, ed è proseguita con cadenza settimanale prevedendo, in supporto  al personale di Gtt, la partecipazione congiunta di agenti della Polizia Locale appartenenti ai Comandi Territoriali, al Reparto Radio Mobile, all’Aliquota Pronto Impiego, al Reparto di Polizia Giudiziaria e al Reparto Operativo Speciale, nonché gli agenti dell’unità cinofila. I controlli riprenderanno a settembre.

“Un trasporto più veloce, intermodale, sostenibile, e sicuro – spiega l’assessora alla Mobilità Chiara Foglietta – è tra gli obiettivi che ci siamo dati costruendo il Nuovo Trasporto Torino, un piano che guarda al 2030 e vuole traghettare la Città verso un sostanziale miglioramento del servizio. Tra le tante attività programmate, che vanno dal cambio mezzi, al ridisegno delle linee, alla digitalizzazione del servizio, si inserisce il progetto ‘Linea sicura’ di lotta all’evasione e di miglioramento dell’esperienza di viaggio”.

“L’obiettivo di questo servizio – spiega l’assessore alla Polizia Locale Marco Porcedda- è quello di garantire la legalità a bordo dei mezzi più frequentati, supportando Gtt nella verifica del regolare possesso dei titoli di viaggio e affiancando un’attività di controllo e prevenzione dei reati”

Detenuto aggredisce gli agenti nel carcere di Torino

Ha quasi dell’incredibile quel che si è vissuto nel primo pomeriggio di oggi nella Casa circondariale di Torino dove un detenuto, si era già reso protagonista nei giorni scorsi di vari disordini presso il Padiglione C dove è ristretto, si è scagliato contro i poliziotti penitenziari. Ricostruisce l’accaduto Vicente Santilli, segretario del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria: “Verso le 13,10, il detenuto, che ha come fine pena l’anno 2030, ristretto presso la XII Sezione del Padiglione C, durante una videochiamata con i propri familiari è stato richiamato dal personale di Polizia perché non stava rispettando le procedure previste. Non contento, si è scagliato contro gli agenti con calci e pugni, tanto che i colleghi sono poi dovuti ricorrere alle cure del caso presso medici del Nosocomio cittadino”.  Il sindacalista torma a sollecitare urgenti provvedimenti: “la situazione sta diventando sempre più insostenibile a causa della grave carenza di poliziotti penitenziari e del crescente numero di episodi di violenza e prepotenza da parte dei detenuti nei confronti degli agenti. Auguri di pronta guarigione ai poliziotti che sono stati feriti”.

Il Segretario Generale del SAPPE Donato Capece stigmatizza i gravi episodi avvenuti del carcere di Torino ed esprime solidarietà alle unità del Corpo coinvolte: “Con questi ulteriori gravi eventi critici, sale vertiginosamente il numero dei poliziotti coinvolti da detenuti senza remore in fatti gravi. Esprimiamo la massima solidarietà e vicinanza a tutte le colleghe ed i colleghi della Casa circondariale di Torino: questi ultimi episodi devono far riflettere i vertici dell’Istituto e della Regione. Ci vuole una completa inversione di rotta nella gestione delle carceri regionali, siamo in balia di questi facinorosi. Facciamo appello anche alle autorità politiche regionali e locali: in carcere non ci sono solo detenuti, ma ci operano umili servitori dello Stato che attualmente si sentono abbandonati dalle Istituzioni”.

Donna in auto contro un palo e una bici: operata, è grave

Una donna di 74 anni residente a Casalborgone alla guida di una  Fiat Panda, è in condizioni gravi al Cto di Torino. Ha avuto un incidente sull’ex statale 458, a Sebastiano da Po. È finita contro un segnale e ha urtato una bici che passava. La prognosi per l’automobilista è riservata. È stata operata a una mano.

Disagi anche a Caselle per il down di Microsoft

Il “guasto” nell’aggiornamento di Microsoft che ha mandato in tilt il pianeta bloccando infrastrutture come ospedali e aeroporti ha causato disagi anche a Caselle. All’aeroporto di Torino, infatti, sono stati diversi i voli che hanno subito ritardi di amore. Problemi anche nelle stazioni ferroviarie torinesi, ma questa volta per un problema tecnico “classico”: un inconveniente alla rete ferroviaria nella zona di Firenze ha avuto ripercussioni sulla circolazione dei treni in tutta la penisola.