CRONACA- Pagina 940

Ubriaco sull’acquascooter multato per oltre settemila euro

Dal Piemonte

Nei giorni scorsi la Sala Operativa della Guardia Costiera del Lago Maggiore con sede a Solcio di Lesa (NO) ha operato una complessa e delicata attività di soccorso e polizia giudiziaria. In particolare si attivava a seguito della ricezione, tramite il Numero Blu 1530, di una richiesta di intervento per un incidente verificatosi nelle acque di Castelletto sopra Ticino (NO), tra un acquascooter e un natante da diporto ormeggiato a un gavitello.

Immediatamente, la Guardia Costiera disponeva l’invio sul posto della Motovedetta veloce CP 603,un’unità adibita all’attività S.A.R. (Search and Rescue) sul bacino lacustre che, alla massima velocità, raggiungeva il luogo della collisione ed intercettava lacquascooter sullo scivolo di alaggio di un cantiere sito nel Comune di Sesto Calende (VA). Il conduttore del mezzo, un soggetto di 58 anni, nel frattempo si dava alla fuga e si rendeva irreperibile.

A seguito delle indagini di polizia giudiziaria esperite, anche con l’ausilio di una pattuglia dei Carabinieri di Angera (VA), i militari della Guardia Costiera intervenuti provvedevano a porre sotto sequestro l’acquascooter incidentato ed a contestare al soggetto responsabile, rintracciato di lì a poco, due verbali amministrativi (importo complessivo di € 7.700,00) per “guida in stato di ebbrezza” e navigazione con acquascooter oltre l’orario consentito e nella fascia dei 150 mt. dalla riva (infatti la navigazione di tale tipologia di natanti è consentita   sulle sponde piemontese e lombarda del Lago Maggiore esclusivamente dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00).

Carovane a Chieri

A Chieri ci sarebbero ‘carovane’ di rom stanziali. Lo dice il capogruppo della Lega in consiglio comunale, Luigi Furgiuele, che ha effettuato un sopralluogo per verificare quanto gli era stato riferito da alcuni cittadini. Di qui il riscontro della presenza di camper da settimane. “Provvederemo a segnalare e sollecitare la giunta affinché vengano identificati soggetti che accattonano nei pressi e che stazionano senza regolare permesso” ha dichiarato.

Motociclista muore nello scontro con un trattore

Cronache dal Piemonte

Un motociclista è morto ieri nel Biellese dopo uno scontro con un trattore sulla provinciale di Mottalciata. Le cause dell’incidente sono in fase di accertamento. Per i soccorsi è intervenuta un’ambulanza del 118 che si trovava nella zona per una gara sportiva. Ma i tentativi di salvare il centauro sono risultati vani.

 

(Foto archivio)

Torinese travolta e uccisa da auto il primo giorno di vacanza

Una donna di 49 anni, torinese, e’ stata travolta e uccisa da un pirata della strada, ieri sera a Lampedusa. Alla scena ha assistito il marito. Fulvia Morando era di Pinerolo, ed era appena giunta sull’isola per le vacanze. I due coniugi camminavano sul bordo della strada quando sono stati investiti da un’automobile il cui conducente, datosi alla fuga,  è stato poi rintracciato e arrestato dai carabinieri. La donna è morta dopo il suo arrivo all’ambulatorio.

La polizia recupera valigia rubata con 100mila euro di gioielli

Nella mattinata di mercoledì 28 agosto, si presentava,negli uffici Polfer di Torino Porta Nuova, una donna chedenunciava il furto del proprio trolley contenente gioielli, avvenuto poco prima a bordo del Frecciarossa partito daVenezia S. Lucia e diretto a Torino P. Nuova. I suddetti monili in oro avevano un valore totale di circa 100.000 euro,tra questi: 600 anelli, 265 braccialetti, 85 collane, 320 paia di orecchini e pietre preziose. Tutto il materiale era destinatoall’allestimento di uno stand espositivo, presso una nota catena di negozi del torinese.

Personale della Polizia Giudiziaria Compartimentale,acquisita la denuncia e si è attivato immediatamente nellaricerche del colpevole riuscendo, tramite accertamenti svolti anche con l’ausilio del sistema di videosorveglianza presente all’interno dello scalo ferroviario, ad individuarecome autore del reato, un cittadino italiano 23 enneresidente nel torinese.

L’ulteriore attività di indagine posta in essere dal personale di specialità operante consentiva di ritrovare, all’interno di un appartamento, i preziosi sottratti che venivano restituiti alla legittima proprietaria.

L’autore del reato veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Ladri di rame intercettati e arrestati dai carabinieri

Nei giorni scorsi a Chieri, i carabinieri hanno fermato e arrestato due romeni, di 37 e 26 anni, ritenuti responsabili di ricettazione e possesso di oggetto da scasso. La coppia, poco prima, a Chieri, in via Roaschia, a bordo di una Lancia Libra non si è fermata a un posto di controllo. Dopo un lungo inseguimento, in macchina e a piedi, i carabinieri sono riusciti a fermare i due fuggitivi.
La perquisizione della macchina, rubata qualche giorno prima a Rivoli, ha permesso di sequestrare 1500 kg di cavi di rame, la cui provenienza è in corso di accertamento, e utensili vari utilizzati per tagliare il rame. L’auto e il rame sono stati sequestrati.

Donna muore d’infarto al supermercato

Aveva 74 anni la donna morta di infarto questa mattina alle 9.30 mentre faceva la spesa in un supermercato di Rivarolo Canavese. Si è sentita male all’ingresso, vicino al reparto delle botttiglie di acqua minerale. Il corpo, coperto dal telo del 118, non è stato spostato per un’ora in attesa delle verifiche dei medici. Il supermercato è rimasto comunque aperto.

Operazione “Barriera”: arrestati altri pusher

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi estivi finalizzati al contrasto della vendita di sostanze stupefacenti gli agenti della Squadra Mobile di Torino, nel corso di un’operazione di polizia, hanno arrestato tre pusher: due cittadini senegalesi e un gabonese, tutti con precedenti di polizia per reati analoghi.
A seguito di attività info-investigativa, gli agenti erano venuti a conoscenza un alloggio al primo piano di uno stabile di via Brandizzo era occupato da alcuni cittadini stranieri dediti alla vendita all’ingrosso di sostanze stupefacenti destinate, con ogni probabilità, a rifornire le principali aree di spaccio cittadine.
Nella serata di ieri i poliziotti hanno fatto ingresso nell’alloggio. Nonostante si fossero qualificati, gli agenti sono stati aggrediti con calci e pugni dai due cittadini senegalesi, per permettere a un loro connazionale minore di disfarsi dello stupefacente presente nell’abitazione. Nonostante il ragazzo si sia diretto verso il bagno per gettare le numerose dosi contenute in un secchio, gli agenti lo hanno fermato prima che si disfacesse della droga. Nell’alloggio era presente anche un quarto cittadino straniero, un gabonese di 21 anni che, invece, non ha opposto resistenza.
Gli agenti hanno sequestrato oltre 140 dosi di cocaina/crack e due involucri contenenti la stessa sostanza. Complessivamente sono stati sequestrati oltre 120 grammi di cocaina e più di 150 grammi di sostanza da taglio, oltre al tutto il materiale necessario al confezionamento delle dosi. Gli agenti hanno anche trovato denaro contante per oltre 5000 euro.
A seguito dei fatti, i tre maggiorenni sono stati arrestati per la detenzione dello stupefacente. Per lo stesso reato, il minore è stato denunciato in stato di libertà. Ai due cittadini senegalesi maggiorenni, invece, sono stati contestati i reati di resistenza a P.U. e lesioni. A causa dell’aggressione di questi ultimi due dei poliziotti intervenuti nell’operazione hanno subito lesioni guaribili in 7 giorni.

Arrestato l’autore dei furti seriali di bagagli ai turisti

Nei giorni scorsi, i carabinieri della Stazione San Salvario hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino israeliano ritenuto responsabile di decine di furti, commessi tra il 2017 e il 2019, all’interno e all’esterno di un Hotel, nel centro di Torino. In particolare i militari hanno accertato che l’uomo e altri complici, in via d’identificazione, con cui si teneva in costante contatto tramite degli auricolari, controllavano la hall e l’area prospicente di un hotel, per poi, approfittando dei momenti di maggior afflusso dei clienti, confondersi tra loro e rubare i bagagli.
In particolare, il ladro seriale è riuscito a rubare dalla navetta i bagagli di tre turisti in partenza per gli aeroporti di Caselle e Milano Malpensa.
A una turista italiana, l’uomo ha rubato la borsa appoggiata su un divano della hall. Nello specifico la donna è stata distratta da un complice, anch’egli all’interno dell’hotel, che ha iniziato a battere i pugni sulla vetrata della sala in modo da attirare la sua attenzione e lasciare incustodita la borsa. A un altro turista, la banda ha rubato la valigia mentre effettuava il check-in. In un altro caso i bagagli sono stati rubati dalle autovetture dei turisti momentaneamente parcheggiate davanti all’albergo
Il cittadino israeliano è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Torino e sono in corso ulteriori accertamenti per identificare gli altri componenti della banda.