Ferrovie, Pd: soluzioni alternative al tunnel di Ivrea - Il Torinese

Ferrovie, Pd: soluzioni alternative al tunnel di Ivrea

Il consigliere regionale Alberto AVETTA chiede alla Regione Piemonte di accogliere l’appello del Comune di Ivrea 

 

«La Regione Piemonte deve farsi carico dell’allarme lanciato dal Consiglio comunale di Ivrea, che, con un Ordine del giorno, ha avanzato la richiesta di rinunciare all’impattante progetto di ampliamento del tunnel ferroviario di Ivrea, necessario ai fini della elettrificazione del tratto Ivrea-Aosta della linea ferroviaria Torino-Aosta. Esistono soluzioni tecniche di trazione dei convogli totalmente elettriche, che procedono con alimentazione a batteria in tratti particolarmente complessi da elettrificare, con il doppio vantaggio di limitare i disagi all’utenza e ai cittadini, comprimendo i tempi di intervento, e di contenere i costi dell’opera, evitando la spesa di elettrificazione nei tratti particolarmente complessi da realizzare sotto il profilo tecnico. Pertanto, la Regione Piemonte deve farsene carico, chiedendo che siano approfondite tutte le soluzioni tecniche alternative. La Regione attivi uno specifico tavolo di coordinamento con RFI, Trenitalia e Ivrea». Lo afferma il vice Presidente della Commissione Trasporti e consigliere regionale del Pd Alberto AVETTA, che ha presentato anche un’Interrogazione. 

«L’elettrificazione della Ivrea-Aosta è un’opera molto importante, anche perché consentirà di eliminare il passaggio delle motrici diesel, ma intervenire sul tunnel di Ivrea significa stravolgere il traffico cittadino per molto tempo pregiudicando il Lungo Dora eporediese, uno degli scorci più spettacolari in Canavese. Oggi esistono treni di nuova generazione  che possono percorrere quella breve tratta (circa 1,15 km) senza alimentazione elettrica esterna. Pertanto, la Regione Piemonte dovrebbe approfondire questa possibilità tecnica, cominciando anche ad affrontare questioni da tempo cruciali, come quella del raddoppio selettivo del binario Chivasso-Ivrea e la previsione di corse aggiuntive tra Torino e Ivrea negli orari di punta».

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Merlo: “Centro, ora può partire. Finalmente”

Articolo Successivo

Tanti appuntamenti per l’agosto dei Musei Reali

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA

Auto Crocetta