Siccità: Fregolent (Iv), Piemonte paga ritardi e politiche errate su risparmio idrico - Il Torinese

Siccità: Fregolent (Iv), Piemonte paga ritardi e politiche errate su risparmio idrico

“Le criticità relative alla mancanza di acqua in Piemonte non sono soltanto causate dalla siccità ma da ritardi e scelte politiche errate sia a livello regionale che nazionale”: è quanto dichiara Silvia Fregolent, capogruppo Iv In Commissione Ambiente della Camera.

“Per anni dighe ed invasi sono stati bloccati dai territori a causa della ‘sindrome Nimby’, manca ancora in Piemonte una legge per il risparmio idrico degli edifici, va promosso il riutilizzo delle acque reflue e va maggiormente incentivata l’agricoltura di precisione per quanto riguarda le irrigazioni. I fondi del Pnrr , pari ad un miliardo e 700 milioni di euro per il settore irriguo in Piemonte, rappresentano risorse fondamentali ma occorrono al tempo steso riforme strutturali capaci di salvaguardare a tutti i livelli la risorsa idrica”: conclude Silvia Fregolent.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Giovane muore nello scontro tra un’auto e un tir

Articolo Successivo

Cuneo fiscale, ma quanto mi costi!

Recenti:

Europa Verde nei Comuni

NASCITA DEL COORDINAMENTO DI EUROPA VERDE DEI COMUNI DI RIVOLI, COLLEGNO , GRUGLIASCO, BEINASCO E VENARIA

IL METEO E' OFFERTO DA