Il sonno dell’oppofinzione torinese e l’attivismo dei non eletti

Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate ,
Ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla… ( Martin Luter King)

È Mino Giachino, leader del movimento torinese  Sì Tav Sì Lavoro, ad aver invitato ad Electomagazine questo pensiero per sottolineare la differenza tra chi, come lui, ha avviato una serie di iniziative – dalla manifestazione a favore dell’alta velocità ferroviaria al tavolo per l’automotive  – e chi si presenta ora sulla scena sperando di approfittare del lavoro altrui. Peccato che il lavoro altrui, con l’eccezione proprio di Giachino, a Torino non si veda.

Continua a leggere:

Il sonno dell’oppofinzione torinese e l’attivismo dei non eletti

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Un giorno per ricordare

Articolo Successivo

Donna finisce in auto nel canale e muore. Trovata il giorno dopo

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA