Il Salone dell’orientamenti raddoppia: a maggio un nuovo programma di appuntamenti

Dopo il successo registrato lo scorso anno anche l’edizione che si terrà a novembre 2021 del Salone dell’Orientamento sarà digitale e raddoppia con un nuovo programma di appuntamenti nel mese di maggio.

La Città, insieme a Regione Piemonte, Città Metropolitana, Ufficio Scolastico Regionale – Ambito territoriale di Torino e alle scuole secondarie di primo e secondo grado e alle agenzie di formazione professionale, promuove una serie di iniziative per sensibilizzare insegnanti, studenti delle scuole secondarie di primo grado e loro genitori sulla necessità di riflettere in anticipo sul percorso scolastico da intraprendere.

Nei prossimi giorni sarà proposta un’attività laboratoriale a tutte le classi seconde delle scuole secondarie di primo grado – alle quali saranno forniti i materiali utili alla riflessione estiva – volta a sollecitare il protagonismo di ragazze e  ragazzi, gli attori principali cui spetta la scelta: la consapevolezza dei propri interessi, le caratteristiche personali, le aspirazioni professionali e la motivazione allo studio sono processi lunghi e complessi e comportano la ricerca di occasioni di confronto e di dialogo tra genitori e figli.

Tra i “compiti delle vacanze” i giovani studenti dovranno anche porsi una serie di domande sull’orientamento e sviluppare quesiti che, durante il Salone dell’Orientamento autunnale, avranno l’opportunità di sottoporre a dirigenti scolastici e studenti delle scuole secondarie di secondo grado e della formazione professionale e a professionisti del mondo del lavoro.

Contestualmente, dal 10 al 20 maggio, saranno in programma alcuni webinar  dedicati ai genitori per rafforzare il loro ruolo di accompagnamento alla scelta http://www.comune.torino.it/saloneorientamento/

Scegliere il giusto percorso scolastico da intraprendere è il primo passo importante verso il futuro delle ragazze e dei ragazzi e, in prospettiva, verso il mondo del lavoro – sottolinea Antonietta Di Martino, assessora all’Istruzione della Città di Torino -. Per questo abbiamo deciso di dare alle famiglie e ai loro figli ulteriori opportunità di dialogo e confronto con alcuni esperti – che ringrazio – ponendo attenzione anche alle disabilità o ai bisogni educativi speciali. Un risultato frutto della proficua collaborazione con le altre istituzioni impegnate in questa importante iniziativa”.

Le azioni per l’orientamento che accompagnano le ragazze, i ragazzi, e le loro famiglie nella transizione dalla scuola secondaria di primo grado a quella di secondo grado, assumono particolare rilevanza nell’ambito delle politiche volte a contrastare la dispersione scolastica e a favorire il successo formativo.

Il Salone dell’Orientamento per anni ha caratterizzato le linee di sviluppo dell’orientamento cittadino e nella scorsa edizione, per la prima volta, a causa dell’emergenza sanitaria, è stato sperimentato in modalità digitale. Il format ha avuto un notevole successo di pubblico ed è stato apprezzato sia dalle autonomie scolastiche, sia dai partner istituzionali.

La versione digitale è stata considerata funzionale, accessibile, innovativa ed esaustiva: ha permesso di abbattere i vincoli spazio-temporali permettendo a studenti, insegnanti e genitori di accedere da casa anche a più eventi nella stessa giornata o a fruire delle registrazioni in caso di impossibilità di connessione in diretta.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Tre importanti appuntamenti per l’Aquatica Torino

Articolo Successivo

Femminicidio a Torino: guardia giurata uccide la moglie con cinque colpi di pistola

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA