La Juve si ferma a Verona

Barak risponde a Ronaldo
Terzo posto e -7 dall’Inter capolista

Era una sfida cruciale, importante per capire se la Juve poteva ambire al decimo scudetto consecutivo  o se per quest’anno sarebbe stato meglio accontentarsi dei primi quattro posti. I bianconeri di Andrea Pirlo,reduci dalla brutta sconfitta in Champions contro il Porto e dalla vittoria casalinga contro il Crotone, questa sera hanno impattato per 1-1 contro il Verona  di Ivan Juric, una delle sorprese più liete del campionato, nell’anticipo della 24esima giornata di Serie A in scena allo stadio Bentegodi: decidono il 26esimo centro in stagione di Cristiano Ronaldo (19 in campionato) in 29 partite e il pareggio di Barak con il sesto centro in Serie A  I bianconeri, reduci da quattro vittorie nelle ultime sei, restano terzi a meno 7 dall’Inter e a meno 3 dal Milan. Coriacei scaligeri, noni in classifica a 35 punti, meno 11 proprio dalla Juve: già la passata stagione gli uomini di Juric sconfissero i bianconeri, mentre all’andata era arrivato un pareggio.
Ora testa alla Champions League con la gara di ritorno contro il Porto dove occorrerà vincere almeno  1-0 per qualificarsi ai quarti di finale della competizione.

Vincenzo Grassano

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Covid, il bollettino di sabato 27 febbraio

Articolo Successivo

Fatturato e occupazione: un disastro per il turismo a un anno dall’inizio della pandemia

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA