SPORT Archivi - Il Torinese

SPORT

Accademia Piemonte, gli atleti selezionati

Lo staff tecnico ed il direttore Gianmario Costa, valutati gli atleti che hanno preso parte al try-out selettivo svolto a Torino lo scorso 21 settembre, hanno reso noto e comunicato la lista dei 14 corsisti che faranno parte dell’Accademia Piemonte 2022/23.

Elenco nominativi:
1. Agosto Andrea, 2006, Grizzlies Torino 48
2. Alioto Giuseppe, 2005, Porta Mortara Novara
3. Bolla Diego, 2006, Bc Settimo
4. Blunda Luca, 2007, Grizzlies Torino 48
5. Cavallo Tommaso, 2007, Skatch Boves Softball Baseball
6. Garra Michele, 2006, Baseball Club Cairese
7. Garzone Alberto, 2006, Avigliana Rebels
8. Lariccia Edoardo, 2006, Porta Mortara Novara
9. Mascarino Matteo, 2008, Cairese

10. Meloni Giulio, 2006, Grizzlies Torino 48
11. Murgia Riccardo 2005, Avigliana Rebels
12. Resca Alessandro, 2006, Grizzlies Torino 48
13. Resca Corrado, 2008, Grizzlies Torino 48
14. Zotti Isetta Cesar Augusto, 2006, JFK Baseball MondovìIn caso di rinuncia si procederà secondo la graduatoria a scorrimento e di comunicare l’ulteriore innesto.

𝗣𝗲𝗿𝗶𝗼𝗱𝗼:
Inizio 18/10/2022 – fine 16/03/2023
𝗦𝗲𝗱𝘂𝘁𝗲 𝘀𝗲𝘁𝘁𝗶𝗺𝗮𝗻𝗮𝗹𝗶:
martedì 16:45-19:15giovedì 16:45-19:15 – sabato 15-17:30
STAFF DELL’ACCADEMIA
𝗥𝗘𝗦𝗣𝗢𝗡𝗦𝗔𝗕𝗜𝗟𝗘 𝗔𝗖𝗖𝗔𝗗𝗘𝗠𝗜𝗔: Sabrina Olivero 𝗣𝗿𝗲𝘀𝗶𝗱𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗙𝗜𝗕𝗦
𝗖𝗢𝗢𝗥𝗗𝗜𝗡𝗔𝗧𝗢𝗥𝗘 𝗜𝗡 𝗟𝗢𝗖𝗢: Michela Passarella
𝗗𝗜𝗥𝗘𝗧𝗧𝗢𝗥𝗘 𝗦𝗣𝗢𝗥𝗧𝗜𝗩𝗢: Gianmario Costa (𝗛𝗶𝘁𝘁𝗶𝗻𝗴𝗲 𝗕𝗮𝘀𝗲𝗿𝘂𝗻𝗻𝗶𝗻𝗴 𝗖𝗼𝗮𝗰𝗵)
𝗖𝗢𝗔𝗖𝗛: Luca Costa (𝗗𝗲𝗳𝗲𝗻𝘀𝗲𝗲 𝗖𝗮𝘁𝗰𝗵𝗶𝗻𝗴 𝗖𝗼𝗮𝗰𝗵)
𝗖𝗢𝗔𝗖𝗛: Alessandro Rosa Colombo (𝗣𝗶𝘁𝗰𝗵𝗶𝗻𝗴 𝗖𝗼𝗮𝗰𝗵)
𝗣𝗥𝗘𝗣𝗔𝗥𝗔𝗧𝗢𝗥𝗜 𝗔𝗧𝗟𝗘𝗧𝗜𝗖𝗜: operatori dello studio SURF  “Specialisti Uniti Rivolti alla Funzione” SRLS

Juventus-Maccabi Haifa, Champions League

Mercoledì 5 ottobre h.21

La bella e netta vittoria in campionato contro il Bologna ha riportato  entusiasmo in casa bianconera, ma il momento difficile non sembra ancora del tutto superato. La sfida di mercoledì 5 settembre contro il Maccabi Haifa, valevole per il terzo turno di Champions League, è un’occasione molto importante per la Juventus affinché ottenga un nuovo risultato positivo.In Europa i bianconeri sono ancora a zero punti dopo 2 giornate avendo subito le sconfitte contro PSG e Benfica.
Formazioni

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Locatelli, Paredes, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Milik.

MACCABI HAIFA (3-4-1-2): Cohen; Batubinsika, Goldberg, Seck; Sundgren, Lavi, Abu Fani, Haziza; Chety; Pierrot, David.

Enzo Grassano

Torino Capitale del Padel con la quinta tappa del Circuito Slam by Mini

PALAVILLAGE OSPITA LA QUINTA TAPPA DEL CIRCUITO SLAM BY MINI

3-9 OTTOBRE 2022 | Viale Lucio Battisti 10, Grugliasco (TO)

Torino sempre più capitale del Padel.

Dal 3 al 9 ottobre, il Palavillage di Grugliasco (TO) ospiterà la quinta tappa del Circuito Slam by Mini e sarà teatro di appassionanti competizioni tra numerosi campioni italiani e internazionali.

Per un’intera settimana Torino e provincia saranno invase da professionisti e appassionati di padel provenienti da tutta Italia per assistere ad uno dei tornei più prestigiosi e importanti del Paese che si terrà nel centro padel indoor più grande del Piemonte.

Con due campi Padel Events per accogliere tornei e guest star, 9 campi panoramici indoor e uno outdoor di ultima generazione con telecamera integrata e vetri stratificati per garantire i più alti standard di sicurezza in Italiail primo campo Eyes On a Torino, con sofisticati sistemi di video analisi già adottati dal circuito professionistico che realizzano immagini ad alta definizione elaborate in tempo reale, Palavillage è uno dei poli indoor più spettacolari in cui giocare in Italia.

Grazie alla partnership tecnica con l’Accademia madrilena M3 che allena i principali giocatori del World Padel Tour, negli ultimi mesi Palavillage ha già ospitato campioni mondiali del calibro di Jorge Martinez e David Garcia Campos.

Diventando sede di una tappa del Circuito Slam by Mini, che porterà a Torino campioni e appassionati da tutto il Paese, Palavillage consolida la sua presenza sul territorio e si candida a diventare uno dei punti di riferimento per il padel nazionale.

Siamo orgogliosi di essere stati scelti come sede della quinta tappa dello Slam by Mini – dichiarano Marco Malara e Riccardo Zecchini, fondatori di PalavillageOspitare un torneo così prestigioso e importante ci permette di continuare a contribuire alla diffusione del padel in Italia e di portare il format Palavillage anche fuori da Torino, per diffondere sempre di più il concetto di villaggio vacanza in città: un luogo per tutta la famiglia in cui conciliare in armonia diversi aspetti della vita.

PALAVILLAGE

Viale Lucio Battisti 10, 10095 Grugliasco (TO)

www.palavillage.com

Una città più sportiva. Il Comune di Torino raddoppia le risorse per incentivare lo sport

Il potenziamento delle misure per incentivare la pratica sportiva, come mezzo per favorire l’inclusione sociale soprattutto di giovani e giovanissimi e delle persone con disabilità, è tra i principali obiettivi dell’Assessorato allo Sport della Città di Torino che, a partire dall’anno scolastico 2022-2023 appena iniziato, raddoppia rispetto agli anni passati le risorse economiche destinate allo sport.

Tante le iniziative in campo che saranno rilanciate e ampliate come ‘PasSporTo’, il progetto originariamente rivolto ai giovani dai 14 ai 15 anni, che dal 2023 coinvolgerà anche i ragazzi fino ai 19 anni, offrendo loro l’opportunità di accedere gratuitamente agli impianti comunali e di sperimentare numerose discipline. Tutte le informazioni per sfruttare questa opportunità sono contenute in una Web App www.passporto.rentyourapp.it appositamente realizzata dall’Assessorato allo sport.

Per quanto riguarda invece le alunne e gli alunni delle scuole primarie e delle secondarie di primo grado cittadine, sono previsti corsi di avviamento in più di 20 discipline sportive grazie al progetto ‘Sport per le Scuole’. Le attività saranno organizzate dalle Federazioni Sportive Nazionali e si svolgeranno nelle palestre degli istituti scolastici.

Indirizzata a bambine e bambini delle scuole elementari è invece l’iniziativa ‘Corsi di nuoto gratuiti’ che possono così prendere confidenza con l’acqua e  imparare a nuotare aumentando anche la propria sicurezza personale. Anche in questo caso saranno duplicate le ore di lezione previste, interamente a carico della Città di Torino per non gravare sul budget familiare e allo stesso tempo sostenere Federazioni e Associazioni sportive in questo particolare momento di difficoltà economica.

Sarà infine raddoppiato il budget per sostenere progetti sportivi che coinvolgono prevalentemente persone con disabilità e over 60, al fine di incrementare le possibilità di socializzazione, integrazione, crescita e recupero psico-fisico attraverso la pratica sportiva. Tutte le informazioni su www.comune.torino.it/sportetempolibero/bandi-avvisi/avviso-per-la-presentazione-di-domande-di-contribu-2.shtml

Rinascita Juve. Juventus-Bologna 3-0

Ottava giornata di campionato serie A

Kostic
Vlahovic
Milik

La Juve è tornata e mette alle spalle la crisi con una netta vittoria contro il Bologna all’Allianz Stadium. I bianconeri si sono imposti per 3-0 sugli emiliani. Dopo che il primo tempo si era concluso sull’1-0 grazie ad una rete di Kostic, nella ripresa i gol di Vlahovic al 59′ e Milik al 62′. Con questo successo i bianconeri salgono a quota 13 punti in classifica.Resta da capire se quella con il Bologna sarà vera gloria: è stato tutto merito dei bianconeri oppure la compagine rossoblù ha agevolato il  compito mostrando una fragilità preoccupante in mezzo al campo e una scarsissima incisività delle sue punte. Più che dalla sfida di Champions di mercoledì contro il Maccabi Haifa, i dubbi verranno cancellati dal big match di sabato a San Siro contro il Milan: dopodiché sapremo se la Juve è tornata in lotta per vincere il campionato.

Enzo Grassano

Gemellaggio tra ippica e podismo all’ippodromo di Vinovo

Il gemellaggio tra ippica e podismo ancora una volta ha funzionato. All’Ippodromo di Vinovo infatti è stata la domenica di Hipporun Mezza Maratona internazionale (quinta edizione) abbinata alla Hippoten 10 km internazionale (quarta edizione), anche non competitiva, organizzate dall’Asd Podistica Torino, ma anche del grande trotto.
Un migliaio i podisti al via delle due corse che non hanno tradito le attese, soprattutto nella Hipporun femminile vinta dalla eniana Nyabochoa Ronah Nyaboke (Run2gether) che ha abbassato il record della manifestazione di 26”, concludendo la sua prestazione in 01h11:42. Alle sue spalle l’etiope Wolkeba Asmerawork Bekeleé di Podistica Torino che ha polverizzato il suo record personale concludendo in 01h12:10 e terza Kingori Ziporah Wanjiru con 01h14:12. Prima delle Italiane l’inossidabile Catherine Bertone dell’Atletica Sandro Calvesi,
Roger Maiyo, portacolori della Podistica Torino, ha vinto in scioltezza la gara maschile con un interessante 1h03:58 battendo Bett Amos Kipkemboi di Run2gether (01h05:25) e Riungu
Eric Muthomi dell’Atletica Saluzzo con 01h07:47 Primo degli italiani e quarto assoluto Paolo Gallo dell’Atletica Santhià in 1h11’12”. Velocissima anche la Hippo Ten. Nella gara maschile vince Francesco Breusa del Battaglio CUS Torino con 29’32, stabilendo il nuovo record della manifestazione, seguito da Enrico Martino Oddone e Luca Magri. Nella gara femminile prima Lorenza Beccaria dell’Atletica Saluzzo con 35’17, seguita da Francesca Durante e Gloria Barale.
Poi nel pomeriggio spazio alle corse di trotto. Nel Premio Podistica Torino dedicato ai due anni dominio della famiglia Mollo: primo Santo con Esperia CR seguito dal figlio Simone insieme ad Efrem mentre Andrea Guzzinati fa vinto la corsa dedicata ai 3 anni con Dracomar. Ma è stata festa anche per il trionfo di Vernissage Grif che interpretato come sempre da Alessandro Gocciadoro ha colto un altro scalpo importante: suo il Gran Premio Lotteria di Agnano davanti a Vivid Wyse AS con Mathieu Arbivard e Zacon Giò con Roberto Vecchione. Per il figlio di Varenne, nato e allevato presso Il Grifone della famiglia Brischetto a Vigone, vincitore quest’anno anche del GP Costa Azzurra sulla pista di Vinovo è la conferma che il GP d’Amerique non è un sogno.

Zanelli e Boglione campioni del mondo di Plogging

ANCHE QUEST ’ANNO SONO DUE ITALIANI AD AGGIUDICARSI IL TITOLO DI MIGLIORI PLOGGER DEL MONDO, IN UNA GARA CHE HA PERMESSO DI RACCOGLIERE OLTRE 1.100 KG DI RIFIUTI ABBANDONATI SUI SENTIERI DELLE VALLI OLIMPICHE

Villar Perosa (TO), domenica 2 ottobre – Si è conclusa a Pomaretto (TO) la seconda edizione
del Campionato Mondiale di Plogging, la corsa raccogliendo i rifiuti abbandonati. Oltre 70
atleti e atlete da 8 Paesi si sono sfidati lungo i sentieri delle Valli Chisone e Germanasca,
correndo e ripulendo le montagne al termine della stagione estiva.
Gli oltre 70 atleti partecipanti hanno attraversato il territorio di dieci Comuni del torinese
godendo dei paesaggi montani piemontesi, consapevoli di realizzare tutti insieme una
piccola grande impresa. Per tre giorni, infatti, Villar Perosa è stata la capitale del plogging,
riunendo sportivi da tutta Italia, ma anche da Grecia, Spagna, Portogallo, Svezia, Paesi
Bassi, Stati Uniti e Uruguay, accomunati dallo stesso entusiasmo. La sensibilizzazione sulle
tematiche ambientali ha trovato il perfetto connubio con lo sport, con il semplice
messaggio che è possibile fare bene al pianeta divertendosi!
Le immagini della sfilata degli atleti e delle atlete sotto l’arco di arrivo, con i sacchi colmi e
talvolta trascinando il bottino su carretti di fortuna e passeggini trovati qua e là, permettono
di comprendere il grande valore sociale e ambientale di questa manifestazione. Ognuno
di noi può infatti fare un gesto semplice, come raccogliere un rifiuto a bordo strada, ma
l’impatto generato può essere veramente notevole. Durante le 7 ore di corsa sono infatti
stati raccolti complessivamente 1.152 kg di rifiuti, su circa 2.243 km di sentieri percorsi dai
partecipanti, con una media di poco più di mezzo chilo di rifiuti ogni chilometro. In media,
invece, ciascun atleta è giunto al traguardo con 16,50 kg di littering. Sono invece 1.650 i kg
di CO2 non emessa in atmosfera grazie al corretto riciclo dei rifiuti raccolti, l’equivalente di
3 mesi di emissioni di un italiano medio.
Durante la cerimonia di premiazione, avvenuta a Pomaretto, sono state svelate le
classifiche finali della competizione, e sono stati assegnati alcuni premi e menzioni speciali.

I punteggi individuali sono stati calcolati sulla base di tre diversi parametri: la distanza percorsa, il dislivello positivo e la qualità e la quantità dei rifiuti raccolti, trasformati in CO2 equivalente non emessa in atmosfera.

Fabio Gonella e Kostas Ganatsios si sono aggiudicati il premio per il fair play, dimostrando
un forte spirito di amicizia e di coesione.
Javier Carballo e Enzo La Montagna, con i loro 44,5 km e 2.930 m di dislivello, sono i vincitori
della classifica atletica maschile ex aequo, mentre Sara Nanni si è distinta tra le atlete (39
km e 2980 m di dislivello).
Sono stati riconosciuti poi premi speciali ai plogger più giovani in competizione, Simone
Orlando e Yolanda Rusconi. Il premio paralimpico invece è stato conferito a Massimo
Cavenago.
Per quanto riguarda la classifica generale maschile, terzo posto per Valerio Bruno con
78.498 punti complessivi, mentre al secondo posto ex aequo Dino Balsamo e Paul Waye
rispettivamente con 87.474 e 87.366. Il Campione Mondiale di Plogging 2022 è Renato
Zanelli, con i suoi 99.994 punti complessivi.
Tra le atlete invece, si aggiudica il terzo posto con 51.736 punti Nadiya Sukharyna, mentre
è Emilia Chinali, con 52.225 punti, la vicecampionessa. Confermandosi tra le migliori
plogger al mondo, dopo il secondo posto dello scorso anno, la nuova Campionessa
Mondiale di plogging è Donatella Boglione, con 56.258 punti complessivi.
Tutti gli atleti e le atlete saliti sul podio hanno ricevuto medaglie speciali, pezzi unici realizzati
dall’architetto e artista Andrea Sarzi Braga e creati recuperando RAEE e rifiuti elettronici.
La cerimonia di chiusura del Campionato, presentata da Roberto Cavallo, ha visto
alternarsi sul palco molti degli organizzatori e dei protagonisti della manifestazione, tra cui i
sindaci di Pomaretto Danilo Breusa e di Villar Perosa Marco Ventre, il Direttore Ambiente di Acea Pinerolese Roberto Peiretti, Erik Ahlström, e tutto lo staff organizzatore di AICA e di ERICA soc. coop.
L’evento è realizzato da AICA, E.R.I.C.A. soc. coop., ACEA Pinerolese Industriale e Plogga, UISP
Comitato Terr.le Pinerolo APS e UISP Comitato Regionale Piemonte APS, patrocinato da Ministero
della Transizione Ecologica, Regione Piemonte, Unione Montana delle Valli Chisone e Germanasca,
Comune di Villar Perosa, Comune di Pinerolo, Rai per la sostenibilità, Rai Sport. Sostengono il Campionato Mondiale in qualità di main sponsor Fondazione Compagnia di San Paolo, Sisea e
SCARPA. Sostengono inoltre la manifestazione i gold sponsor Esosport, Entsorga, Nova Coop. Partner tecnici sono LovePaper, PEFC, Montecolino, Montura, CDC RAEE, Ricrea, CoReVe, Carlsberg, Morato Pane, Albafisio, wedosport, Art&award.
Eco del Chisone, e Envi.info sono i media partner della manifestazione

Toro dove sei? Napoli-Torino 3-1

Ottava giornata di campionato serie A

Anguissa N(2)
Kvaratskhelia N
Sanabria T

Vola il Napoli che infligge ad un irriconoscibile Torino la terza sconfitta consecutiva, netta e senza attenuanti.
Dov’è finito il Toro arrembante d’inizio stagione?il primo campanello d’allarme era già suonato,prima della pausa,con la sconfitta interna contro il Sassuolo:un Toro spento e senza idee.Adesso suona il campanello d’allarme,meglio mettere da parte ogni sogno europeo da settimo posto e Conference League,bisogna pensare a raggiungere quanto prima una tranquilla salvezza.
I granata,oggi,pagano un avvio disastroso con la squadra di Spalletti che in dodici minuti si trova avanti 2-0 e Kvaratskhelia chiude la gara con un super gol intorno al 40′. Continuano a pesare le assenze di Ricci a centrocampo (Linetty disastroso), e Vojvoda terzino con Singo inguardabile,meglio Lazaro.Bene Sanabria che segna e prova a suonare la carica, poi sfiora il secondo gol a tempo quasi scaduto prima dell’intervallo. Nella seconda frazione di gioco c’è un Toro migliore, sotto tutti i punti di vista, ma non basta. E Juric, dopo un errore evidente dell’arbitro che lo fa arrabbiare, si fa espellere.
Prossimo turno Torino Empoli in casa:vietato sbagliare con tre punti da conquistare altrimenti torneranno i vecchi incubi della lotta per non retrocedere.

Enzo Grassano

Raffaele Zich conquista il bronzo nella tappa di Danzica dell’ISU Grand Prix Junior

 Il torinese Raffaele Zich, 16 anni, ha conquistato una straordinaria medaglia di bronzo in terra polacca.

Nella tappa di Grand Prix Junior di Danzica il pattinatore dell’Ice Club Torino, società guidata da Claudia Masoero, ha presentato due programmi di grande livello che gli hanno consentito di totalizzare il punteggio di 200.73.

L’atleta piemontese cresciuto presso lo Stadio del Ghiaccio Tazzoli di Torino, è allenato da Edoardo De Bernardis e Renata Lazzaroni.

Raffaele Zich ha presentato a Danzica due programmi molto originali, entrambi creati dal coreografo olimpionico Edoardo De Bernardis.

Nel programma corto il pattinatore ha gareggiato sulle note di “Autumn Moon” di Eternal Eclipse e ha interpretato una statua ispirata dal “David” e dal “Laooconte” di Michelangelo, un programma emozionante e di grande impatto.

Nel lungo ha pattinato sulle musiche “Deceit and Betrayal” di Audiomachine,
“Summer 2” di Max Richter e Daniel Hope, “Swing Shift” di Ahn Trio.

Il giovanissimo atleta che, nel febbraio scorso, aveva vinto un prezioso argento al XV Festival Olimpico Invernale della Gioventù europea rappresenta un esempio di come la scuola di pattinaggio italiana sia capace di creare e far crescere grandi talenti.

“Sono molto soddisfatto” dichiara Raffaele Zich “perché sono cresciuto sia tecnicamente, artisticamente e mentalmente. So che ho ancora molto margine di miglioramento. Continuerò a lavorare con impegno”.

“Quello raggiunto oggi da Raffaele” interviene il suo allenatore e coreografo Edoardo De Bernardis “è davvero un ottimo traguardo. Se lo è meritato. Stiamo inserendo il triplo axel. Eseguendo questo elemento farà un bel salto in avanti”.

Un pallone chiamato Orbita

Curiosità dal mondo del calcio

Una delle più importanti curiosità di questo campionato di calcio serie A riguarda lo strumento di lavoro più importante utilizzato dai calciatori: il pallone.
Ebbene sì anche la sfera di cuoio viene “battezzata”: quest’anno si chiama Orbita, di colore bianco con geometrie variabili di colore azzurro e blu che ricordano il logo della serie A.
Un’altra novità riguarda la panchina: sempre 5 cambi a disposizione in tre fasi diverse della partita ma aumentano i giocatori, da 12 si passa a 15.

Enzo Grassano