Crisi Covid, Grimaldi: “erano investimenti non ristori, altro che bonus”

in POLITICA

 “La Giunta ha messo nei guai chi era già con l’acqua alla gola”

“Erano investimenti non ristori, altro che bonus la Giunta ha messo nei guai chi era già con l’acqua alla gola: la Lega e il Presidente Cirio hanno giocato con le parole fin dall’inizio e, a distanza di un anno, se le aziende dovessero essere colpite da provvedimenti giudiziari la colpa sarà solo della maggioranza che governa il Piemonte” – commenta Marco Grimaldi, capogruppo di Liberi Uguali Verdi in Regione.

“Abbiamo quasi perso la voce nel ricordare in Commissione e in Aula che la Lega stava giocando col fuoco quando chiamava Bonus quei soldi che non erano certo ristori a pioggia ma fondi per investimenti a tutti gli effetti, con paletti molto chiari per il loro utilizzo e finalizzati a mettere a norma i locali per fronteggiare il virus in attesa di una nuova riapertura”.

“Un anno fa – ricorda Grimaldi – chiedemmo un bonus Piemonte molto diverso: sia riguardo alla platea interessata, sia per le modalità di erogazione. Avevamo avvertito la Giunta dei rischi a cui avrebbero esposto le aziende ma Cirio e Co. hanno agito come se volessero giocare una partita di calcio senza contare il fuorigioco. Ma il fuorigioco esiste, speriamo che le aziende non debbano pagare le conseguenze di questa Giunta bidonista”.

Tags:

Recenti: POLITICA

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su