Tutti i seggi regolarmente aperti Ma metà dei presidenti rinuncia all’incarico

in Dall Italia e dal Mondo

Ben 506 su 919  presidenti di seggio  hanno rinunciato all’incarico a Torino in occasione del Referendum: paga troppo bassa e rischio contagio li hanno fatti desistere. 

Le rinunce degli scrutatori sono invece 1.487 su 2.800. Il Comune ha già sostituito i Presidenti con proprio personale di fascia D. Molti giovani  hanno risposto alla richiesta per gli scrutatori attraverso il portale di Torino Giovani. La macchina comunale sarà  attiva a partire dalle ore 6,30 di domenica per garantire il regolare svolgimento delle elezioni “in caso di eventuali sostituzioni dovute a imprevisti dell’ultimo momento”, informa il Comune.

 

La Città comunica inoltre attraverso una nota :

Tutti i 919 seggi della città di Torino sono stati aperti alle ore 7 di oggi.

Regolare anche la presenza degli scrutatori e dei presidenti.

Per rispondere al quesito referendario i cittadini possono recarsi al proprio seggio, con la tessera elettorale e un documento di riconoscimento, fino alle ore 23 di oggi e dalle 7.00 alle 15.00 di domani, lunedì 21 settembre.

Tags:

Recenti: Dall Italia e dal Mondo

Una bicicletta “pescata” nel Po

Riceviamo e pubblichiamo / Una bicicletta “pescata” nel Po. E’ uno degli emblemi della mattinata dedicata a Puliamo il Mondo 2020 ai Murazzi. Sabato 26 settembre in una bellissima giornata di sole e di vento è stato ripulito il grande fiume cittadino, come le sue sponde, dove purtroppo i rifiuti non mancano.  Non per nulla sono stati usati anche gommoni per rimuovere

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su