La questione non è Chiara

in POLITICA

Febbricitante Zingaretti che desidera un alleanza per le amministrative con i pentastellati. Sconfitta assicurata. Calenda e Renzi contro il PD. Ok, appurato che sono solo masochisti.

Guido Crosetto scherzava quando proponeva Giachino a candidato a Sindaco di Torino. Ma qualcuno lo prende in parola, perché non ti canditi tu? Se mai ci fosse una sua candidatura con PD e Chiaretta, vittoria di Crosetto al primo turno.

Basta entrare in un bar del centro e chiedere cosa ne pensano dell attuale Sindachessa. Giudizi negativamente irripetibili. Ma mi sa che Guido Crosetto non sarà sindaco per il semplice fatto che non si candiderà. Dovrebbe rinunciare alle sue attuali attività imprenditoriali. Fin qui due certezze. Lui non sarà il candidato e chi si presenta con i pentastellati sicuramente perderà. A Torino il problema non è Chiaretta, sono tutti i pentastellati, partendo da Beppe Grillo e passando dalla Azzolina per finire con Lapietra. Non che in Consiglio regionale le cose vadano meglio. Attività legislativa zero. I leghisti fanno i duri e Cirio passa con la Meloni mentre Forza Italia evapora. Poca concretezza con Tav ferma ed infrastrutture lente come una tartaruga. Disperati gli imprenditori e i lavoratori ancor di più. Tutto il mondo rilancia il diesel euro 6 meno inquinante del metano e gas e noi pensiamo al bonus bici e monopattini. Direi geniale. Dopo 10 giorni di ammuina a Villa Pamphilj  l’ Europa ci fa presente che siamo gli unici in ritardo nel presentare piano che doveva essere “partorito” dal governo.
Tutto rinviato a settembre, rinvio in un Paese che non sa ancora come e dove andranno i nostri figli a scuola. In Europa il semestre tocca ai tedeschi. Merkel vuole mediare chiedendo garanzie
all’Italia e qui si fa complicato il discorso. Gentiloni e Sassoli ce la mettono tutta per trovare una soluzione, ecco Salvini e i pentastellati che non volendo il MEF vogliono far saltare tutto. Ricapitolando: tutto bloccato. Roberto Vecchioni cantava “e contro il niente adesso parte un volo charter”, itinerario di gran moda. Oggi tragicamente attuale. Sembra che la politica, i politici inseguono il primato nell’essere i primi, obbiettivo: il niente impastato con il nulla. Ad oggi i campioni sono i pentastellati. Fino a tre mesi campioni incontrastati. Oggi non più, gli fanno ombra gli altri partiti. Il Paese sprofonda sempre più in giù. Testimonianza che al limite non c’è mai limite.

Patrizio Tosetto

Tags:

Recenti: POLITICA

Guariniello sindaco

FRECCIATE    Raffaele Guariniello candidato a Sindaco di Torino da Calenda e

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su