Senza guanti e mascherina cerca di rapinare il parroco

in BREVI DI CRONACA

<<Mio figlio è morto e ho bisogno di soldi>>, ma era tutto falso

Torino, 5 aprile I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Oltre Dora hanno arrestato con l’accusa di tentata estorsione un italiano di 49 anni, residente a Torino, che alle ore 15 di venerdì scorso ha fatto irruzione nell’ufficio parrocchiale della Chiesa di Santa Caterina da Siena, di Via Sansovino e, senza mascherina e guanti per incutere ancora più timore, ha minacciato il sacerdote e due sue collaboratrici per farsi consegnare tutto il denaro in loro possesso.  Di fronte al loro rifiuto, l’uomo ha iniziato a gridare e a sbattere le porte rompendo il vetro di una di esse. Una collaboratrice è riuscita ad avvisare i carabinieri che sono arrivati dopo pochi minuti e hanno fermato l’aggressore in Via Sansovino mentre scappava a piedi.
È questo solo l’ultimo degli episodi estorsivi subiti dall’ecclesiastico.  Da qualche tempo, infatti, il 49enne si recava in Chiesa per ottenere denaro; inizialmente poche monete, poi importi sempre più cospicui accampando scuse spesso inverosimili (la nascita o la morte di un figlio). L’uomo è stato arrestato e accompagnato in carcere.

Recenti: BREVI DI CRONACA

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su