Sarno (Pd): “Operatori sanitari sono lavoratori, non martiri”

in POLITICA

 “E’ di oggi la notizia che gli infermieri dell’Ospedale Oftalmico di Torino (una parte della cui sede verrebbe destinata ai contagiati Covid-19) starebbero cercando una collocazione abitativa d’emergenza per continuare a prestare servizio, tutelando, però, l’incolumità delle proprie famiglie

E non è questo il primo caso che ci viene segnalato: anche nella nostra ASL TO5 abbiamo avuto notizie di medici che cercavano case nei pressi dell’ospedale di Chieri, per esempio” commenta il Consigliere Regionale Pd Diego Sarno.

“Quello che si va prefigurando è un problema diffuso che i medici stanno affrontando privatamente. Chiedo con forza che la Regione intervenga per trovare una soluzione” prosegue Sarno.

Una delle ipotesi perseguibili potrebbe essere quella di convenzionamenti con Bed and Breakfast e alberghi.

“La soluzione “personale” è inaccettabile –  commenta il Consigliere dem –  credo che il convenzionamento debba essere fatto a partire dalle Istituzioni pubbliche e, perlomeno in parte, coperto con fondi pubblici. Medici e infermieri sono esposti, quotidianamente, al rischio contagio e si trovano in una condizione di rischio molto alta. Non è giusto che le loro famiglie siano a loro volta esposte a questo rischio. Parliamo di lavoratori, non di martiri!”.

“Durante la seduta del Consiglio regionale di oggi – conclude Sarno – ho chiesto che la Regione intervenga per garantire l’incolumità delle famiglie di medici e infermieri perché ritengo che un problema così importante debba essere affrontato con carattere prioritario. E’ fondamentale che gli assessori Icardi e Tronzano prendano immediatamente posizione”.

Recenti: POLITICA

IL METEO E' OFFERTO DA



Da qui si Torna su