Nuova vita per l’ex asilo Principessa Isabella

in Cosa succede in città

“Si tratta di interventi per un valore che ammonta a 450mila euro, 300mila dei quali finanziati dalla Regione e 150mila dal Comune”

LA GIUNTA APPROVA IL PROGETTO ESECUTIVO DEL RECUPERO NEL QUARTIERE LUCENTO

È stata approvato dalla Giunta comunale, su proposta degli assessori Francesca Leon e Antonino Iaria, il progetto esecutivo per un recupero complessivo che consentirà presto al complesso dell’ex asilo Principessa Isabella, in via Verolengo, di ospitare attività socioculturali.

Si tratta di interventi per un valore che ammonta a 450mila euro, 300mila dei quali finanziati dalla Regione e 150mila dal Comune, che interesseranno l’impianto termico e quello elettrico, la realizzazione di compartimentazioni per isolare la sala teatrale da quelle legate alle altre attività organizzate nel complesso. Sono anche previsti la sostituzione del controsoffitto e l’intonacatura del solaio nella zona del palcoscenico, oltre a interventi per rendere accogliente l’intero stabile, spazio sempre molto frequentato, chiuso al pubblico nel 2016 proprio per la necessità di procedere ad adeguamenti degli impianti – sottolineano Francesca Leon e Antonino Iaria rispettivamente Assessora alla Cultura e Assessore all’Urbanistica della Città di Torino –.  Il restyling, concordato con la Circoscrizione e con i cittadini di Lucento, autentici fruitori assidui delle sale, ci permetterà di restituire un ‘Principessa Isabella’ completamente restaurato, rispondente finalmente alle necessità di sicurezza e funzionalità”.

L’edificio ha peraltro un notevole valore storico: fu costruito nel 1883 su commissione dell’imprenditore Antonio Gallo e inaugurato il 4 novembre del 1884 per dare aule consone all’asilo infantile che, fin dal 1879, accoglieva i bimbi residenti in zona.

Solo nel 1977 l’edificio è diventato Scuola materna Principessa Isabella ma, nel 1982, ha cessato la sua funzione originaria. Nel 1984 la proprietà è passata alla Città e che ha destinato l’immobile a Centro d’incontro. Dal 1987 i locali sono rimasti inutilizzati, salvo un’esperienza di occupazione nel 1991 che ha dato luogo al Centro sociale Isabella smantellato nel 1993 dopo alterne vicende.

Nel 1998 il ‘Principessa Isabella’ è stato restituito all’uso pubblico della Circoscrizione 5 per ospitare un Centro di documentazione storica, un teatro e sale prove.

 

(dall’ufficio stampa di Palazzo Civico)

Foto Museo Torino