Polis Policy, quale futuro per la democrazia in Italia

in ECONOMIA E SOCIALE

Al via la terza edizione  in programma sabato 23 novembre presso il Cnh Industrial Village

 

È   giunta alla sua terza edizione Polis Policy, l’Accademia di Alta Formazione, in programma sabato 23 novembre prossimo, a partire dalle 9 presso il Cnh Industrial Village, in strada Settimo 223, a Torino.

Il programma della prima sezione di Polis Policy verterà intorno ad un tema molto attuale, quello del futuro della democrazia in Italia. Il primo intervento sarà affidato al giurista Cesare Mirabelli, già Presidente della Corte Costituzionale. Alle 15 prenderà avvio una sessione di lavori di approfondimento e discussione, dal titolo “Agorà”, in cui interverranno Emanuele Boffi, direttore del Mensile Tempi, Francesco Cancellato, vicedirettore di Fanpage.it, Lorenzo Castellani, Docente di Storia delle Istituzioni Politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma. Prima della conclusione interverrà sul tema della democrazia nell’arte il pittore ed architetto torinese Roberto Demarchi.

Tema della seconda sezione, in programma sabato 25 gennaio 2020, sarà il futuro della democrazia in Europa e nel mondo, con la partecipazione dl Direttore della Luiss School of Law, Enzo Moavero Milanesi, già Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nel governo Conti. La connessione tra democrazia e web, tematica estremamente delicata nella società contemporanea, sarà al centro della terza sezione, in programma sabato 14 marzo prossimo.

“Polis Policy” costituisce il percorso che l’Associazione “Difendiamo il futuro”, di cui è stato promotore nella sua fondazione il Consigliere comunale ed ora regionale Silvio Magliano, propone in una fase storica contraddistinta da significativi cambiamenti sociali, culturali ed economici.   n un’epoca in cui il concetto di democrazia appare sempre più in bilico ed in cui sovranismi e populismi stanno conquistando la ribalta sociale, anche a causa di un uso sempre più diffuso delle piattaforme digitali, diventa estremamente preziosa un’occasione di discussione delle profonde trasformazioni attualmente in atto.

“Nella giornata di riflessione promossa da Polis Policy – spiega il Presidente di “Difendiamo il futuro” Andrea Donna – verranno affrontati non soltanto il tema della democrazia, ma anche quello delle proposte avanzate dal punto di vista sociale, spesso non del tutto convincenti. Il format della giornata è piuttosto agile. Ad introdurre l’argomento in discussione sarà la sezione intitolata “Vision”, affidata ad un’autorità di assoluto rilievo; ad essa seguirà l’Agora’ che, già nel suo stesso nome, indica un momento di discussione e di confronto tra punti di vista diversi in merito alla tematica affrontata nella sessione dei lavori. Infine il terzo momento conclusivo, dal titolo “Another vision”, propone un approccio alternativo sul focus della sessione attraverso l’angolo di visuale dell’arte. L’artista torinese Roberto Demarchi porrà criticamente in sospensione , come affermava il filosofo Edmund Russerl, il titolo da lui scelto per l’intervento “L’arte deve essere democratica?”, in quanto le parole  “deve” e “democratica” non hanno nulla a che vedere con la parola “arte”, mentre l’unico termine che può intergire con “arte” è il verbo “essere”.”

“Giunta ormai alla sua terza edizione – aggiunge il Presidente di “Dfendiamo il futuro” Andrea Donna – la nostra Accademia di Alta Formazione vuole colmare una lacuna presente nella nostra società, laddove un tempo la formazione su argomenti di natura politica avveniva in seno alle scuole di partito e nel vicino mondo dell’associazionismo. Oggi la nostra Accademia vuole proporre, invece, una riflessione su argomenti sempre più di attualità, ampia ed alla portata di tutte quelle persone interessate ai temi sociali e sensibili all’esigenza di un cambiamento critico e consapevole”.

L’evento è accessibile alle persone con disabilità motorie. Cnh Industria Village, strada Settimo 223, Torino

 

Mara Martellotta