Restructura: la visione culturale del territorio

in ECONOMIA E SOCIALE

Questo il tema del Congresso dell’ Istituto Nazionale di Bioarchitettura, alla rassegna presso l’ Oval Lingotto Fiere

 

L’architettura, i suoi valori simbolici ed identitari, costituiranno il tema della tavola rotonda in programma, nell’ambito di Restructura 2019, sabato 16 novembre prossimo alle 16, presso l’Oval Lingotto Fiere, Sala Rossi.

“Storia ed attualità del’architettura. La visione culturale del territorio” è il titolo, infatti, del congresso promosso dall’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, Coordinamento Inbar Piemonte, di cui è responsabile per il Piemonte l’architetto Ivano Verra. Tre le relazioni in cui si articolerà l’incontro, condotto da personalità non appartenenti al mondo dell’architettura, che avranno lo scopo di stimolare, da diversi punti di vista, la platea tecnica.

La bellezza dell’architettura assume un valore simbolico tanto che, nei periodi di instabilità e di conseguente crisi sociale, istituzioni e problematiche ambientali diventano, per lo più, bersaglio dell’identità, della memoria e della storia di un’intera nazione. Da oltre trent’anni, d’altronde, l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura si interroga e studia i valori, anche simbolici, presenti nell’architettura contemporanea. In questa occasione intende dibattere con i propri iscritti, grazie all’apporto di diversi contributi interdisciplinari, i rimedi che possono essere attuati in seguito alla devastazione e successiva ricostruzione del patrimonio ambientale ed architettonico che si verifica nei periodi di crisi, compresi quelli derivanti da cambiamenti climatici. La visione identitaria del paesaggio e dell’architettura ha imposto, infatti, alla luce della Convenzione Europea, la considerazione di un concetto nuovo di paesaggio che nasce dal legame che sussiste tra un luogo e la personalità, il vissuto di un individuo e la collettività. Proprio alla luce della Convenzione Europea sono stati fatti forti richiami al concetto di sviluppo sostenibile ed al ruolo determinante delle comunità locali nei rapporti tra società e territorio.

Dibatteranno sul tema dell’architettura ideale e sul valore della bellezza nel patrimonio costruito Edoardo Sylos Labini ed Edoardo Cigolini ( Cultura #Identita’); sul tema del “Patrimonio culturale sotto attacco: guerra, terrorismi ed aree di crisi” parlerà la ricercatrice dell’Imt Scuola Alti Studi di Lucca Elena Franchi. Mauro Grimaldi e Davide Prontera di Azimut interverranno sul tema “Sostenibilità sociale, ambientale ed impatto economico sono le nuove frontiere della finanza a supporto dei territori”. Il responsabile del settore Sostenibilità Mapei, Mikaela Decio, tratterà, infine, il tema del sostenibilità ed innovazione nel ciclo di vita del patrimonio immobilare. Seguiranno, alle 17.30, una tavola rotonda ed un dibattito moderati dall’architetto Gio’ Dardano. L’avvio dei lavori sarà affidato all’incontro con lo scrittore Osvaldo Guerrieri.

 

Mara Martellotta