Juve al fotofinish

in SPORT
Brutta Juve ieri sera in quel di Mosca, ma ancora una volta vincente , anche se ha dovuto aspettare il 92′ per avere la meglio sui russi, che erano riusciti a fermarla sull’1-1.
Applausi a Douglas Costa, che ha sbaragliato la difesa avversaria con una stupenda serpentina in area e riuscendo a metterla in rete, complice anche il tacco di Higuain.
Per il resto, tante ombre e pochissime luci: tra queste Ramsey, che ha dato sempre vivacità alle azioni bianconere, e ovviamente Costa, che, entrato al 69′, ha avuto il merito di provare a vincerla fino alla fine (appunto!!!), inventando all’ultimo l’azione vincente. Tra le ombre invece ancora una volta Ronaldo, che troppo spesso nelle ultime partite non ha ben figurato, e ieri sera Sarri lo ha fatto uscire all’80’ st per un affaticamento all’adduttore; comunque per tutta la gara il portoghese non ha fatto un granchè, nonostante il primo goal fosse suo (il primo alla Juve su punizione, tra l’altro) e Ramsey glielo abbia “rapinato”, tocccando la palla che sarebbe comunque finita in rete; ci ha poi ancora provato al 55′ st., con una sassata da centrocampo che il portiere avversario ha parato con un grande intervento. La partita di CR7 finisce qui. Dal punto di vista della formazione, non si comprende il perchè Sarri abbia lasciato fuori Cuadrado, uno dei migliori dall’inizio della stagione, per preferirgli Danilo, ancora una volta non all’altezza. Anche la scelta di Rugani in difesa non ha convinto: sempre impacciato, commette errori gravi e solo l’esperienza di Bonucci lo salva: forse occorrerebbe dare qualche chance in più a Demiral. Il Lokomotiv arriva in area bianconera con troppa facilità, le fasce non coprono abbastanza – specie dal lato destro – e la difesa arranca, tant’è che il pareggio dei russi nasce da un errore di Bonucci, che salta a vuoto e permette a Miranchuk di segnare. Meno male che poi Leonardo salva sulla linea di porta una rete fatta al 77′. Anche il centrocampo non funziona come dovrebbe, Pjanic & C. sono troppo lenti, cercano di dare ordine, ma nonostante il possesso palla sia di gran lunga superiore a quello del Lokomotiv, la percentuale dei passaggi sbagliati è davvero troppo alta, per una squadra come la Juventus. Certo la pioggia battente ed il freddo han complicato le cose, tuttavia non possono essere una scusante per ciò che si è visto ieri sera: gioco frammentato, a tratti confuso. Higuain ha due ottime occasioni al 33′ ed al 35 ‘ del primo tempo, ma il portiere avversario è molto attento e respinge bene; anche il Pipita ieri sera non era al meglio, salvo poi mandare in porta Costa con quel delizioso tacco.
Per ora quindi tutto a posto, qualificazione ai quarti conquistata su un campo difficile, tutti soddisfatti sulla carta…. ma la vera domanda è: basterà questa Juve ad andare avanti in coppa? Contro avversari più esperti e cinici, basteranno i lampi individuali?Il gioco di Sarri non è questo, lo sappiamo tutti. Anche in campionato la squadra sembra attraversare un periodo di pericolosa flessione; troppi uomini accusano cali fisici, altri sono ancora palesemente fuori condizione. Ma ormai la stagione è iniziata da un pezzo, serve più continuità di rendimento e chi non è in grado di assicurarla, per favore, si accomodi in panchina.
Ovunqueecomunque#finoallafine
Rugiada Gambaudo