Sartirana Textile Show, il tessile protagonista

A Torino la Promotrice di Belle Arti dal 31 ottobre al 3 novembre prossimi è teatro di una delle più importanti mostre mercato del settore

 

Approda a Torino, dal 31 ottobre al 3 novembre prossimi, alla Promotrice di Belle Arti, nella splendida cornice del parco del Valentino, il “Sartirana Textile Show” (STS), una delle più importanti mostre mercato del tessile, giunta quest’anno alla sua quindicesima edizione.

Curato da Alberto Boralevi, era di solito ospitata nel suggestivo scenario della Pila, a Sartirana Lomellina, nel Pavese. L’edizione di quest’anno vedrà la partecipazione di oltre trenta espositori provenienti dal continente europeo e da quello asiatico, protagonisti tappeti ed arredi tessili di notevole pregio.

Una significativa novità sarà, quest’anno, l’esposizione di un prezioso tappeto Ushak a medaglione, anche detto “Tintoretto”, proveniente dalla collezione Cerruti e dal Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, esposto grazie ad un’iniziativa in collaborazione con BIG, Broker Insurance Group. L’importante pezzo, proveniente dall’Anatolia settentrionale, risale al XVI secolo ed apparteneva al collezionista ed imprenditore Francesco Federico Cerruti, scomparso nel 2015 all’età di 93 anni. L’importante manufatto di arte tessile consente ai visitatori ed anche agli operatori del settore, in un contesto specialistico, di approfondire la conoscenza della Collezione Cerruti, andando anche alla scoperta di un immenso patrimonio artistico comprensivo di oltre trecento opere tra pittoriche e scultoree, tra cui libri antichi, legature, più di trecento arredi e mobili, tra cui tappeti e scrittoi realizzati da celebri ebanisti. La Collezione Cerruti vanta anche capolavori pittorici che spaziano dalle opere di Bernardo Daddi a quelle del Pontormo, da Renoir a Modigliani, Kandinsky, Klee, Boccioni, Balla e Magritte, per approdare, nella contemporaneità, alle opere di Bacon, Wahrol, De Dominicis e Giulio Paolini.

L’edizione in programma alla Promotrice di Belle Arti del Sartirana Textile Show offre quest’anno il frutto della preziosa collaborazione con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, che sarà presente con uno spazio istituzionale ed opere di arte contemporanea, legate da un sottile fil rouge al mondo del tessile. Verranno, infatti, esposti tre arazzi di lana intrecciati a mano realizzati dall’artista messicano Gabriel Kuri, appartenenti alla serie “Untitlet” (Magenta Stripe Gobelins), esempio rappresentativo del tessile nell’arte contemporanea.

Molte le iniziative culturali promosse nell’ambito della rassegna. Suggestivo il nome dato loro,   di “Tea Time TextileTalk”, vere e proprie piccole conferenze sui principali temi dell’arte tessile, seguite da un tradizionale momento conviviale a base di tè.

Questa edizione di STS ospiterà anche uno spazio dedicato all’editoria ed alla stampa di settore, ed uno dedicato all’Associazione del Museo Poldi Pezzoli di Milano, dove sarà possibile conoscere le iniziative dell’associazione legate ad uno dei più bei musei di collezionismo privato.

Saranno anche presenti consorzi di promozione turistica, tra cui il Sistema Monferrato, l’Agenzia Locale della Provincia di Alessandria, il GAL Risorsa della Lomellina, l’Ecomuseo del Paesaggio della Lomellina e l’Ente di promozione turistica Visit Alassio.

Dopo l’inaugurazione di giovedì 31 ottobre prossimo la mostra sarà visitabile venerdì 1 e domenica 3 novembre dalle 10 alle 19. Sabato 1 novembre dalle 10 alle 21.

 

Mara Martellotta

Ingresso 10 euro.

Info@sartiranatextileshow.it

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Il Lecce blocca la Juve sull’1-1

Articolo Successivo

Cambiamenti climatici: il gioco (serio) di Legambiente

Recenti:

Il Forum delle acque

Venerdì 24 settembre, h.9.30, si terrà a Torino, presso l’auditorium della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo il

IL METEO E' OFFERTO DA