Il Salone apre con Birenbaum e Altaforte smobilita

in prima pagina

Halina Birenbaum, la  novantenne sopravvissuta agli orrori di Auschwitz, ha aperto la 32^ edizione del salone del Libro:  “Ringrazio chi mi ha permesso di essere qui e tutti gli intellettuali e associazioni che non ci hanno lasciati soli”. Come era stato annunciato è stato nel frattempo smantellato  lo stand di Altaforte, la casa editrice vicina a Casa Pound “Le mie dichiarazioni sono state usate come scusa, sono stato denunciato per un reato di opinione e ritengo che la pietra dello scandalo sia il libro ‘Io Matteo Salvini'”, dice  Francesco Polacchi, l’editore, che aggiunge: “E’ una revoca inaccettabile e andremo per vie legali”.
 
(foto: Visitare Auschwitz)

Tags: