Torino-Chievo, i precedenti tra i due tecnici

in SPORT

In 10 confronti, 7 vittorie di “WM”, 2 pareggi ed una sola affermazione di “Mimmo”

Il Torino-Chievo di domenica (ore 12:30) sarà il confronto numero 11 tra i due tecnici Walter Mazzarri e Domenico “Mimmo” Di Carlo: il computo vede l’attuale allenatore granata in netto vantaggio sull’omologo clivense, potendo vantare 7 vittorie, contro l’unica affermazione del collega (2, invece, i pareggi). I due tecnici si trovano per la prima volta di fronte nella stagione 2007-2008, con la doppia vittoria della Sampdoria “mazzarriana” al cospetto del Parma di “Mimmo”: 3-0 all’andata in Liguria (ottava giornata, 21 ottobre 2007) e 2-1 al ritorno in Emilia (ventisettesima, 9 marzo 2008).   Un solo confronto la stagione successiva, con Di Carlo subentrato a Giuseppe Iachini alla guida del Chievo e Mazzarri confermato sulla panchina dei sampdoriani: alla ventiduesima giornata (1° febbraio 2009), finisce 1-1. Passato al Napoli, Mazzarri fa bottino pieno su Di Carlo sia nel 2009-2010 sia nel 2010-’11: nella prima stagione, il Napoli di “WM” ha ragione del Chievo di Di Carlo per 2-0 all’andata in Campania (diciassettesima giornata, 20 dicembre 2009) e per 2-1 al ritorno in Veneto (trentaseiesima, 2 maggio 2010), mentre nell’annata successiva l’attuale tecnico granata ha la meglio sulla Sampdoria di “Mimmo”, piegata per 2-1 all’andata in Liguria (terza giornata, 19 settembre 2010) e per 4-0 al ritorno al “San Paolo” (ventiduesima, 30 gennaio 2011). Di Carlo riesce (finalmente) a prevalere sull’omologo livornese nella stagione 2011-’12, per la precisione il 21 settembre 2011 (quarta giornata) quando il suo Chievo piega il Napoli per 1-0 al “Marcantonio Bentegodi”, grazie ad una rete di Davide Moscardelli al 72′. La gara di ritorno in Campania finisce, invece, col successo dei partenopei per 2-0 (ventitreesima giornata, 13 febbraio 2012). Ed eccoci all’ultimo “incrocio” tra i due tecnici, risalente alla trentunesima giornata della stagione 2013-’14 (31 marzo 2014), con Mazzarri alla guida dell’Inter e Di Carlo subentrato a Davide Nicola sulla panchina del Livorno: nella Città labronica, l’Inter “mazzarriana” getta al vento un doppio vantaggio, dovendosi accontentare di un 2-2. Quel pareggio consiste tuttora nell’ultimo risultato positivo dei livornesi in massima Serie.

Giuseppe Livraghi