Tensione al Moi: un occupante prende a pugni il responsabile e spacca le vetrine

in BREVI DI CRONACA

Questa mattina si sono verificati momenti di tensione al Moi di Torino, l’ex villaggio olimpico del 2006 dove  è iniziato da tempo  il trasferimento dei profughi e dei migranti che lo occupano da quattro anni. Oggi avrebbe dovuto riaprire i battenti l’ufficio che si occupa del piano di ricollocazione dei profughi . Un occupante si è opposto e ha mandato in frantumi le vetrate e il coordinatore del progetto di ricollocamento  è stato colpito con un pugno in faccia.