Condannati tre no Tav

in BREVI DI CRONACA

notav striscioneTORINO – Tre attivisti no Tav sono stati condannati per un episodio avvenuto nel 2012 quando minacciarono un agente di polizia che stava scattando delle fotografie, per ragioni di servizio, all’ormai famoso cantiere dell’alta velocità di Chiomonte.

 

Le pene vanno dai quattro mesi ai 2 anni e cinque mesi di carcere.

 

Tra i condannati anche Claudio Alberto, uno dei quattro giovani ancora in cella per terrorismo dopo l’assedio allo stesso cantiere, nel 2013.

 

(foto: il Torinese)