SPORT

Alassio, tutto pronto per la Gran Fondo

È la settimana ufficiale della Gran Fondo di Alassio, la manifestazione ciclistica amatoriale giunta alla sua ottava edizione che si svolge sotto l’egida del Gs Alpi.

Tutto è pronto nell’incantevole località savonese per la spettacolare kermesse del prossimo 24 ottobre, una delle ultime gare del calendario granfondistico italiano.

Tra le grandi sorprese di questa edizione un “pacco gara” che il patron Vittorio Mevio annuncia “mai così ricco” grazie alla vicinanza di sponsor ormai fidelizzati che hanno scelto di chiudere col botto la stagione 2021 del cicloturismo.

Tra le aziende che hanno voluto comporre il “pacco gara” ci sarà Dipa, che ha creato per l’occasione un meraviglioso zainetto celebrativo, Named, leader negli integratori sportivi, Ciclo Promo Components, distributore di marchi per il ciclismo, Safety, azienda del ramo farmaceutico, e tanti altri brand di prestigio.

La partenza della Gran Fondo di Alassio – ultima fatica organizzativa in questo 2021 del Gs Alpi – è fissata lungo corso Dante Alighieri per le 9.30 di domenica (apertura griglie un’ora prima). Le premiazioni sono previste in piazza Partigiani a partire dalle ore 14.30.

Sul sito ufficiale della manifestazione, www.granfondoalassio.it, è possibile scaricare le tracce GPS, consultare le convenzioni alberghiere e, soprattutto, iscriversi alla gara

Pump Track Pianezza, il Comune: “riqualificazione ambientale, sport e socializzazione”

Le parole del Sindaco Roberto Signoriello e del Vice Sindaco Antonio Castello plaudono a un’opera meritevole per la collettività rivolta ai giovani e alla riqualificazione del territorio.

“In questi giorni vi è stata, da parte di alcuni residenti, una protesta contro il completamento della pista del Pump Truck, che, a detta di taluni, prevederebbe “la costruzione della struttura in un’area ad oggi dedicata ad area verde, e che gran parte della stessa sembrerebbe destinata alla costruzione di strutture permanenti e che l’impatto sul quartiere sarebbe notevole”. Riteniamo utile fare chiarezza e necessaria una puntuale ricostruzione, senza dietrologie ma con spirito di verità e con onestà intellettuale. Come d’altronde sempre abbiamo fatto”.
Lo affermano Antonio Castello, già Primo Cittadino per due mandati e ora Vice Sindaco e della neoeletta Amministrazione Comunale che fa capo a Roberto Signoriello. “Tra gli interventi di questa amministrazione volti ad azioni di recupero e di decoro del patrimonio edilizio ed urbano e alla sua valorizzazione sportiva vi è sempre stato quello della riqualificazione dell’area compresa tra via Musinè e via Bobbio”, prosegue. “Tale area destinata ad attività sportiva era nata come pista di Mountain Bike. Negli anni purtroppo era divenuta pericolosa sia per i ragazzi sia per i nostri amici a quattro zampe, per cui si è reso necessario un intervento di recupero per ospitare questo tipo di sport. Da qui l’idea di realizzare un nuovo circuito che desse la possibilità di utilizzare bici, skateboard e monopattini”.
Per poi riprendere: ”La realizzazione di questo progetto ha previsto due fasi in quanto volevamo essere certi di trovare una associazione che gestisse adeguatamente la struttura e che la pista fosse effettivamente utilizzata. Nella prima si è provveduto alla demolizione di una parte di pista esistente e successiva costruzione di un circuito ciclabile moderno, avveniristico e sicuro, punto di riferimento per gli amanti dell’agonismo a due ruote oltre che di skateboard e monopattini. A questo primo step farà seguito un secondo intervento che permette di recuperare la rimanente pista in disuso e distribuire meglio i ragazzi in base all’età e alle proprie capacità; una pista più semplice riservata ai più piccini e ai principianti a cui si assocerebbe la pista per i ragazzi”, aggiunge entrando in dettaglio.
“Questo progetto è servito in questo periodo per dare nuovo vigore e slancio alla vita che si appresta a rinascere al di là delle mura domestiche dopo mesi di prolungate chiusure, riscuotendo grande apprezzamento tra i residenti ben oltre ogni nostra aspettativa: sono ben oltre 400 i ragazzi di Pianezza che beneficiano di questa struttura gratuitamente. Un’area che ha permesso ai nostri giovani di fruire di uno spazio adeguato ove svolgere una sana competizione sportiva sulla base dei valori di lealtà e che offre una concreta alternativa sportiva e di socializzazione per i ragazzi dai 10 anni in su. Certo è che “Il progetto di completamento dell’area valorizzerà l’intera porzione di territorio, togliendolo da uno stato di abbandono una parte dell’area, senza intaccare l’intera area verde, ad oggi ad uso pubblico che continuerebbe così ad essere ancora usufruibile dai cittadini, potenziando gli spazi dedicati. A tutto ciò si aggiunge anche la grande disponibilità dell’imprenditoria privata che alleggerirebbe l’impegno economico della pubblica amministrazione”.
“Da qui l’impegno dell’Amministrazione Comunale”, conclude il sindaco Roberto Signoriello, “di continuare a rappresentare Pianezza come un contesto che fa della valorizzazione della natura, dello sport e dei giovani il punto di forza di una politica di fatto e di fatti in linea con quanto di ottimo avviato dall’amministrazione precedente capace di guardare al futuro con fiducia e lungimiranza e nel contempo ascoltare le esigenze dei residenti per cercare di trovare una soluzione a tutte quelle problematiche che potrebbero sorgere”.

Alpinismo invernale ad alta quota con Simone Moro

Una serata per tutti gli amanti dell’alpinismo estremo quella di venerdì 22 ottobre presso il Palazzetto dello Sport di Cuneo (via Aldo Viglione). Con inizio alle 20.30, l’alpinista Simone Moro, l’unico nella storia ad avere raggiunto quattro cime di 8.000 metri in completa stagione invernale, incontrerà i fans per parlare di “Alpinismo invernale ad alta quota“. La serata, organizzata da Il Podio Sport in collaborazione con Comune di Cuneo e The North Face, si inserisce all’interno del programma del webinar “Cuneo in campo contro le discriminazioni” organizzato per la rassegna “8 marzo è tutto l’anno” dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo. I biglietti, al costo di 6,60 euro, sono in vendita sul sito LiveTicket.it. L’evento avrà un risvolto benefico: l’intero incasso della serata sarà infatti devoluto alla Passo di Cuneo e all’Asd Team 3 Gambe in spalla di Aosta. In rappresentanza delle due associazioni interverranno Diego Colombari, medaglia d’oro di handbike alle recenti Paralimpiadi di Tokyo e Francis Desandré, capitano del sodalizio composto da atleti amputati. A dialogare con loro sul palco interverrà anche un rappresentante dell’Amministrazione comunale. Per informazioni e prenotazioni biglietti: www.ilpodiosport.it

È ancora Juve!

Champions League 3’giornata della fase a gironi
Girone H
Zenit-Juventus 0-1
Kulusevski 86′

La Juve è tornata!
Terza vittoria su tre gare giocate in Champions, un’altra partita senza prender gol.Dopo un periodo di crisi la Juve è tornata poco a poco.Lo fa col minimo scarto e col massimo risultato, 1-0 allo Zenit che comprende pure il rilancio con una grande gara di Dejan Kulusevski che dopo un inizio di stagione da incubo ritorna il gran giocatore promettente su cui i bianconeri hanno investito tanto: fa gol  di testa e regala una vittoria pesante alla sua squadra juventina .Lo fa contro uno Zenit che pure gioca la più italiana delle partite,schierato con un 5-4-1 da vero catenaccio che impensierisce ben poco la Vecchia Signora del calcio italiano.
La Juve è tornata e lo fa a modo suo:vincendo per scrivere un altro grande capitolo di vittorie La storia prosegue. E ne nasce una nuova. Quella di Dejan Kulusevski.

Vincenzo Grassano

Curling. il Team Retornaz secondo al Masters Champery con Gonin

Risultato di grande prestigio per il Team Retornaz, formazione di stanza a Pinerolo e al cui interno figura il pinerolese Simone Gonin. La squadra che da poche settimane ha nuovamente conquistato il tricolore, infatti, ha chiuso al secondo posto il celebre Curling Masters Champery.

Gli azzurri, sul ghiaccio svizzero, hanno concluso il girone con cinque vittorie in altrettanti confronti: superati gli olandesi di Van Dorp, gli scozzesi di Bryce e Craik ed i padroni di casa di Moix e Hoesli. Il tabellone ha accoppiato il Team Retornaz a questi ultimi anche nei quarti di finali, vinti per 6-4, mentre in semifinale Gonin e compagni hanno superato gli svizzeri di Schwaller, vice campioni d’Europa, con il punteggio di 5-3. Il percorso netto si è quindi interrotto soltanto nell’ultimo atto della manifestazione, con la formazione italiana battuta per 5-4 dai norvegesi di Walstad.

 

Champions League, Zenit-Juventus. Venerdì Torino-Genoa

Champions League
Mercoledì 20 ottobre h.21
Zenit-Juventus

Venerdì anticipo 9′ giornata
di campionato serie A
h.18.30
Torino-Genoa

La Juventus, reduce da 3 vittorie consecutive in campionato che l’hanno rilanciata verso l’alta classifica(1 mese fa i bianconeri erano 18esimi in graduatoria), vola a San Pietroburgo per sfidare l’ostico Zenit,padrone di casa. La Juve è prima in classifica nel suo girone con zero gol subiti e 4 gol fatti.
Per quanto riguarda la formazione pienamente recuperato De Ligt ma Rugani è pronto per qualsiasi evenienza.
Recuperati Bonucci e Morata che partiranno nell’undici titolare.Dybala tornerà con l’Inter.Arthur giocherà a centrocampo a completare il terzetto con Locatelli e Bentancur.
Il Toro di Juric si sta preparando intensamente per la sfida casalinga contro il Genoa di venerdì pomeriggio alle 18.30.I granata hanno la terza difesa del campionato con solo 8 gol subiti dietro al capolista Napoli (3) ed al Milan(7),segno di una ritrovata solidità che mancava da troppi anni.Il problema è il gol che manca nonostante il Toro continua a giocare bene,domina le gare per 1 ora abbondante ma viene castigato nel finale di gara quando subentra l’oramai classica disattenzione di squadra.Il tecnico granata Juric sta lavorando anche sulla concentrazione che deve sempre essere feroce come l’aggressività ed il possesso palla.
Troppi infortuni condizionano le scelte del mister:si è aggiunta anche l’assenza di Mandragora per 1 mese.Buone notizie il recupero di Praet nell’immediato e quello di Pjaca a breve.Belotti è quasi pronto.Il Toro al completo può nuocere a tutti ed ambire a qualcosa in più che un tranquillo centroclassifica.Intanto si muove il mercato con il ds Vagnati già pronto a soddisfare le richieste di Juric:sfoltire l’organico cedendo gli ultimi 4 giocatori fuori dal progetto tecnico,Baselli,Rincon,Izzo e Verdi
ed acquistare i 2 calciatori richiesti dal tecnico granata:il difensore Walukiewicz ed il centrocampista Amrabat,vero pupillo di mister Juric.

Vincenzo Grassano

Vinovo trotta con l’Ugi

C’è un doppio motivo per non perdere l’appuntamento infrasettimanale con il trotto sulla pista di Vinovo mercoledì 20 ottobre. In chiusura di programma infatti è prevista la Tris-Quarté-Quinté ed è intitolata alla raccolta benefica ‘Vinovo Trotta con UGI‘ contro i tumori infantili partita ad inizio settembre e che andrà avanti fino al prossimo 1° novembre, giorno del ‘Gran Premio Orsi Mangelli‘. Tutte le somme raccolte saranno destinate al reparto di Oncoematologia dell’Ospedale Infantile Regina Margherita, diretto dalla Professoressa Franca Fagioli.

Sarà una bellissima corsa, sulla distanza del doppio km, per cavalli anziani distribuiti su tre nastri. Come spesso succede, il pacchetto dei favoriti e dei numeri buoni per le scommesse tra i 16 cavallo al via sarà al secondo e terzo nastro. Sicuramente Arnold Cup con Cosimo Cangelosi ma anche Virtuale che riporta a Vinovo il fresco ‘Derby winner’ Antonio Di Nardo. E poi Amarcord allievo di Francesco Di Stefano, Seleniost insieme a Santo Mollo, o ancora Pietro Gubellini sulla rientrante Vanesia Ek e l’inossidabile Showmar, allievo di Andrea Guzzinati.

In tutto, 84 partenti nelle 8 corse in programma che partiranno alle 14.20 con il Premio Hampton riservato ai Gentlemen. Molto interessante anche il Premio Dakota City, che vedrà al via molti 2 anni di grande prospettiva. Come sempre ingresso gratuito con l’obbligo del Green pass.

8′ giornata di campionato serie A Napoli-Torino 1-0 / Juventus-Roma 1-0

83′ Osimhen (N)

***
16′ Kean (J)

Sentimenti contrapposti in casa Toro e Juve.Stessi punteggi ma agro per i granata e dolce per i bianconeri.
Il Toro di Juric gioca, sempre bene,ma raccoglie meno del dovuto.
Come nel derby precedente viene sconfitto nei minuti finali nell’unica disattenzione della gara.Il portierone serbo M.Savic para anche un rigore al partenopeo Insigne. Ottima gara del n.1 granata. Al Toro manca la qualità dovuta alle assenze per i troppi infortuni.Già dalla gara di venerdì prossimo ore 20.45 a Torino contro il Genoa rientrerà Praet, trequartista imprescindibile per il gioco di Juric. Pjaca tornerà a disposizione nella successiva gara infrasettimanale contro il Milan. Troppo importanti per il Toro i 2 giocatori, con loro in campo vittorie e pareggi, non si perde.
Continua a mietere successi la Juve di Allegri, tornata ai suoi soliti standard di squadra attenta, famelica e vogliosa di punti. I bianconeri sono tornati alla loro tradizionale solidità difensiva. È una Juve compatta e determinata. La Roma gioca a tratti molto bene ed è sempre in partita. Gara dai ritmi intensi e combattuta. Alla fine prevalgono i bianconeri che, passati in vantaggio nel primo quarto d’ora con Kean, sfiorano il raddoppio, subiscono il veemente ritorno dei giallorossi di Mourinho, si chiudono bene e con un po’ di fortuna portano a casa i 3 punti, fondamentali per salire sempre più su in classifica.

Enzo Grassano

Il basket e gli allenatori

UN LETTORE CI SCRIVE COMMENTANDO L’ARTICOLO SULLA PARTITA CANTÙ’-REALE MUTUA BASKET PUBBLICATO SUL “TORINESE” 

Commenti forse un po’ troppo da allenatore della squadra altrui. La squadra non è certo una candidata alla promozione e ci sono 5 titolari e poco altro. Forse lasciare che l’allenatore provi a far crescere le riserve dando loro minuti e responsabilità, per avere rotazioni più lunghe e di qualità più avanti, ci sta tutto, soprattutto ad inizio campionato. Altrimenti per come la vede lei, l’allenatore potrebbe farlo anche mio figlio, metti in campo sempre i migliori e li fai uscire quando hanno commesso il 5’ fallo.

Enrimax71

 

 

Grinta e passione degli atleti piemontesi conquistano l’Europa e il mondo

 Lunedì 18 ottobre ore 11 Arena Piemonte – Salone internazionale del libro di Torino

Un omaggio agli atleti piemontesi che hanno partecipato alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020, alle pallavoliste che si sono recentemente laureate campionesse d’Europa ed ai campioni del mondo di ciclismo. Un orgoglio per il Piemonte e un modello per i più giovani.

Saliranno sul palco una rappresentanza di atleti olimpici e paralimpici Tokyo 2020.

Saluti istituzionali.

Intervengono:

Silvia Bruno, presidente del Comitato regionale Piemonte del Cip;

Stefano Fabio Mossino, presidente del Comitato regionale Piemonte del Coni.

Moderatore:

Giorgio Giglioli, giornalista Rai 3 Piemonte.

Partecipano gli atleti:

Tatiana Andreoli, Elisa Balsamo (presente attraverso un video), Veronica Silvia Biglia, Matteo Bonacina, Diego Colombari, Ivan Federico, Carlotta Gilli, Elisa Longo Borghini (video), Brayan Lopez, Alessandro Miressi, Andreea Mogos, Carola Semperboni, Giulia Vetrano, Alessia Mazzaro (video), Sara Bonifacio con Caterina Bosetti, Cristina Chirichella e Sofia D’Odorico (video).