Category archive

Cosa succede in città - page 170

Sul minibus elettrico alla scoperta delle bellezze di Torino

in Cosa succede in città

ecobus

A lanciare il servizio è Cavourese in collaborazione con BookingPiemonte.it, il portale per le prenotazioni turistiche della Regione Piemonte, sul quale sarà possibile acquistare i biglietti on line

 

Sarà il weekend pasquale a inaugurare il nuovo Turin Eco City Tour, il modo più “green” per scoprire le bellezze di Torino a bordo di un minibus ecologico che funziona a propulsione esclusivamente elettrica. 15 tappe, con passaggio vicino ai principali punti di interesse storico ed artistico, accompagnati dal racconto di audioguide multilingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese e russo) da ascoltare lungo il tragitto. A lanciare il servizio è Cavourese in collaborazione con BookingPiemonte.it, il portale per le prenotazioni turistiche della Regione Piemonte, sul quale sarà possibile acquistare i biglietti on line. Il minibus ha 17 posti a sedere (compresa la postazione di guida dell’autista) e una batteria che garantisce 120 km di autonomia. La durata del tour è di un’ora e saranno operate sei corse tutti i giorni dalle 10 alle 18 con capolinea in Piazza Solferino (fermata Gtt 2069). Il costo del biglietto (con prenotazione obbligatoria) è di 14 euro per gli adulti e di 10 euro dai 4 ai 14 anni (non pagano i bambini sotto i 4 anni). In occasione del lancio per il weekend di Pasqua, nelle giornate dal 4 al 6 aprile, il giro a bordo sarà gratuito per tutti fino a esaurimento posti e senza necessità di prenotazione. Il capolinea di partenza, solo per queste giornate, sarà in Piazza Castello davanti al Teatro Regio, con tre corse al mattino (una all’ora) dalle 10 alle 12, e tre corse al pomeriggio dalle 15 alle 17.

 

Per info e prenotazioni: www.ecocitytour.it www.bookingpiemonte.it

"Furchì aveva un complice il giorno dell'agguato a Musy"

in Cosa succede in città

furchi

“Si può combattere contro qualunque nemico tranne che contro il pregiudizio”, così replica attraverso l’Ansa  Giancarlo Pittelli, uno dei legali di Furchì

 

Non è verosimile, secondo gli investigatori, che Francesco Furchì, in carcere per la condanna all’ergastolo per l’uccisione del consigliere comunale torinese Alberto Musy, abbia agito da solo.  Lo spiegano le motivazioni della sentenza, in cui i giudici, dicono che sia “assai verosimile” la partecipazione all’agguato di un complice con la funzione di avvisare  l’attentatore degli spostamenti della vittima. “Si può combattere contro qualunque nemico tranne che contro il pregiudizio”, così replica attraverso l’Ansa  Giancarlo Pittelli, uno dei legali di Furchì.

Addio, Alessia: muore a 11 anni la piccola pallavolista

in Cosa succede in città

Rivoli

L’avevano ricoverata  ieri sera, dopo che era stata colta da malore nel ritiro della sua squadra di pallavolo

 

Alessia è morta  nella notte all’ospedale di Rivoli. L’avevano ricoverata  ieri sera, dopo che era stata colta da malore nel ritiro della sua squadra di pallavolo. La bambina di 11 anni si trovava in trasferta con la sua squadra di Finale Ligure, per un torneo nazionale. Proprio ieri aveva giocato una partita. verso l’ora di cena è stata colta da malore in hotel ed è stato inutile il trasferimento da parte del 118 all’ospedale: è morta poco dopo l’arrivo, potrebbe essersi trattato di infarto.

Sindone e Salone del Libro per il presidente Mattarella

in Cosa succede in città

mattarella

La conferma arriva dall’arcivescovo monsignor Cesare Nosiglia

 

Aveva promesso al sindaco Piero Fassino che sarebbe venuto presto in città. E il  presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha mantenuto la promessa: visiterà anche l’ostensione della Sindone il 14 maggio quando verrà a Torino per inaugurare il Salone del Libro. La conferma arriva dall’arcivescovo  monsignor Cesare Nosiglia.

Tra caciotte e salamelle il Muro della Biennale la spunta, ma per i torinesi "è orrendo"

in Cosa succede in città
muro biennale 3

muroAnche allestimenti come gazebo e strutture gonfiabili saranno disciplinati con maggiore severità. Ma c’è un’eccezione. Si tratta dell’installazione “artistica” dello scenografo Li Puma, nel bel mezzo di piazza San Carlo, sotto al Cavallo di Bronzo

 

Le cronache delle ultime settimane hanno dato molto spazio alla disfida sulla “salamella della bancarella”: è elegante invadere piazze e vie del centro storico con mercatini da strapaese? La risposta è stata “No” e d’ora in avanti si farà più attenzione da parte del Comune a concedere location storico-artistiche a venditori di caciotte e affini. Anche allestimenti come gazebo e strutture gonfiabili saranno disciplinati con maggiore severità. Ma c’è un’eccezione. Si tratta dell’installazione “artistica” dello scenografo Li Puma, nel bel mezzo di piazza San Carlo, sotto al Cavallo di Bronzo. E’ il “muro di carta” costruito in occasione della Biennale Democrazia. Una sorta di gigantesco “Lego” fatto di mattoncini di cartone, sui quali i cittadini possono scrivere le proprie sensazioni/impressioni sui temi della libertà. Onore alla Costituzione, alla democrazia e al libero pensiero: su questi principi promossi dalla Biennale tutti i torinesi sono concordi. Sul senso estetico del muro, a quanto pare, invece no. Ci limitiamo a riportare alcuni giudizi tra quelli (e sono stati negativi nella totalità dei casi) postati sulla pagina Facebook del Torinese.

 

 

Cinzia Alfieri È veramente brutto. …e poi deturpa questa bellissima piazza!!!!

Lalla Bigoni Orrendo
Bianca Maria Barnini È’ bruttissimo !
A quale farneticante disgraziato ha potuto mai venire in mente di sconciare così una delle piazze più belle d’Italia e forse d’Europa !?!?
Massimo Nick Fa vomitare

Bruna Doria Antiestetico? Difatti lo è !
Patrizia Zanello Veramente brutto
Gigi Balma ..domenica, a prima vista, pensavo fossero lavori in corso sulla piazza…Avvicinandomi ho notato l’ (opera)…Concordo con il fatto che risulta alquanto antiestetico….
Alessandra Blt Io lo trovo molto antiestetico, sembra solo un cantiere aperto in mezzo alla piazza a cui, per compensare la bruttezza, hanno avvicinato qualche fiorellino… TERRIBILE, da rimuovere subito!
Giuliano Maghini peggio della sabbia ai murazzi !!!
Stefano Navone Scusate il francesismo ma…..fa veramente vomitare

(Foto: il Torinese)

Code per l'ingresso al nuovo Museo Egizio

in Cosa succede in città

egizio 22egizio ll

egizio mmegizio xxegizio nnPrima giornata di apertura

 

Successo strepitoso per il Nuovo Museo Egizio. Oggi, primo giorno di apertura dopo la presentazione di ieri alle autorità e alla stampa, sono miglaia i visitatori che da questa mattina, hanno preso d’assalto l’edificio di via Accademia delle Scienze. Sono esaurite le prenotazioni, già 6.500.  Il museo resterà aperto gratuitamente fino alle 23 e potranno entrare fino a duecento visitatori per volta.

Essepiesse

 

(Foto: il Torinese)

Ostensione e non solo: modifiche alla viabilità cittadina

in Cosa succede in città

via romaLe variazioni disponibili sulla pagina web dedicata ai trasporti in città

 

Durante i mesi di marzo e aprile sono previste alcune modifiche alla viabilità cittadina, di seguito riepilogate e disponibili sulla pagina dedicata ai trasporti in città: fino al 31 marzo lavori in via Rossini, con deviazioni delle linee 18, 68 e 61; a partire dal 16 marzo chiusura al traffico di viale I Maggio e viale Partigiani in direzione di corso San Maurizio; fino al 10 aprile lavori in piazza Carlina con modifiche al traffico e alla sosta. Inoltre, continua fino al 7 aprile la sperimentazione di via Roma pedonale nel tratto tra piazza Castello e piazza San Carlo. Disponibile anche il piano della mobilità cittadina per l’Ostensione della Sindone e gli altri grandi eventi del 2015.

 

(www.comune.torino.it) Foto: il Torinese

Ecco i luoghi di Modì alla Torre di Abele

in Cosa succede in città

abele modigliani

La mostra “I luoghi di Modigliani tra Livorno e Parigi” a Torino come evento parallelo di “Modigliani e la Bohème de Paris” del Gam

 

Il progetto foto-biografico ideato e realizzato dal regista Luca Dal Canto – già allestito con enorme successo questa estate alla Bottega del Caffè di Livorno in occasione dei 130 anni dalla nascita del grande artista livornese, e questo autunno-inverno al Museo di Palazzo Blu a Pisa, come evento collaterale della grande mostra “Modigliani et ses amis” – sbarca infatti a Torino dove rimarrà dal 9 aprile (inaugurazione ore 18) al 12 luglio, giorno del 131° compleanno di Modigliani. Anche qui l’esposizione di Dal Canto si affianca al grande evento promosso dal Centre Pompidou di Parigi presso la Galleria d’Arte Moderna del capoluogo piemontese, intitolato “Modigliani et la Bohème de Paris” (15 marzo-19 luglio).

 

La location della mostra “I luoghi di Modigliani” sarà la storica libreria La Torre di Abele, in pieno centro (via Micca, 22), nell’edificio dove Edmondo De Amicis cominciò la stesura del suo celeberrimo libro “Cuore”. Reduci dalla due giorni livornese promossa dal Fai (21-22 marzo) all’interno dei settecenteschi Magazzini del Palazzo delle Colonne di Marmo (1700 visitatori), i 56 pannelli del regista e fotografo labronico racconteranno quindi anche ai visitatori torinesi la vita di uno dei più grandi artisti del Novecento, attraverso le immagini contemporanee di quelli che furono i “suoi” luoghi a Livorno e a Parigi e con 45 racconti illustrati dalla grafica Enrica Mannari.

 

Dalla ricerca e dalle fotografie di Dal Canto emerge una storia fatta di bistrot, strade, palazzi, cafè, piazze, studi gelidi e angusti, ambienti un tempo pieni di vita e di cultura, luoghi talvolta “devastati” da oltre cento anni di cambiamenti socio-economici e urbanistici. Ma il cammino di questo importante progetto non finisce certo qui. Il libro-catalogo presentato in molte città italiane, edito da Erasmo e con le prefazioni illustri di Giorgio Cricco e Murielle Levy, è stato appena ristampato e “I luoghi di Modigliani”, dopo Torino, si sposterà in autunno a Parigi per poi fare tappa, probabilmente (gli enti organizzatori stanno ancora lavorando su questo fronte), a Milano.Luca Dal Canto è regista e fotografo. Dopo aver collaborato come aiuto regia con Daniele Luchetti, Sergio Rubini, Enrico Oldoini e altri registi italiani, nel 2012 ha firmato il cortometraggio “Il cappotto di lana” che ha collezionato 48 selezioni e 16 premi in festival cinematografici internazionali. Nel 2014 ha realizzato il cortometraggio “Due giorni d’estate”, presentato fuori concorso al 67° Festival di Cannes e distribuito in 11 paesi stranieri.

 

Per ulteriori informazioni: www.iluoghidimodigliani.com

"Il Papa della gente", un film made in Piemonte su Francesco

in Cosa succede in città

papa francis

La vita di Papa Francesco è ripercorsa dai primi anni del suo magistero fino all’elezione a pontefice, interprete la star argentina Rodrigo de la Serna

 

E’ stato ultimato – girato in Piemonte – il film per  la tv ‘Il papa della gente’, per la regia di Daniele Lucchetti. La vita di Papa Francesco è ripercorsa dai primi anni del suo magistero fino all’elezione a pontefice, interprete la star argentina Rodrigo de la Serna. Il lungometraggio è prodotto da Tao Due di Pietro Valsecchi per Mediaset. Il film sarà pronto per l’inizio del 2016, ed è sostenuto dalla Film Commission Torino Piemonte presieduta da Paolo Damilano.

Oggi pomeriggio occhio allo sciopero dei mezzi pubblici!

in Cosa succede in città

tram coloriTRAM GMADRESi ferma il settore trasporti

Lunedì 30 marzo sciopero nazionale del settore trasporti. I mezzi GTT urbani e suburbani, la metropolitana, le linee extraurbane e il servizio ferroviario (sfm1 e sfmA) saranno in sciopero dalle 18 alle 22.

 

 

Tutte le informazioni sul sito GTT

Da qui si Torna su