La centrale della cocaina era in una caffetteria

Un bar veniva usato dai titolari per lo spaccio di stupefacenti. In due sono stati fermati dai carabinieri a Chieri. Si sarebbero occupati dello spaccio delle sostanze anche nei comuni limitrofi e in  alcune aree dell’astigiano e del canavese. Gli indagati utilizzavano come “polo logistico” per le loro attività illecite una caffetteria del chierese, all’interno della quale si sarebbero tenuti contatti finalizzati alla compravendita della droga. Per comunicare usavano messaggi in codice su cellulari.

Leggi qui le ultime notizie: IL TORINESE

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Montalto Dora, la sentinella della via Francigena

Articolo Successivo

Rock Jazz e dintorni a Torino: il trio Calderazzo-Patitucci-Weckl e Nada

Recenti:

Prosegue il lavoro di Città di Torino e Infra.To per ripensare il futuro di piazza Crispi

IL METEO E' OFFERTO DA

Auto Crocetta