“100 Climate-Neutral City 2030”, Torino si candida alla call europea

La Città di Torino si candida alla call europea “100 Climate-neutral Cities by 2030 – by and for the Citizens”, con l’obiettivo di diventare una città climaticamente neutra alla fine di questo decennio: lo ha deciso la Giunta nella seduta odierna, su proposta dell’assessora alla Transizione Ecologica e Digitale e alle politiche per l’Ambiente Chiara Foglietta.

La call andrà a selezionare le 100 città europee che si impegneranno a diminuire significativamente le emissioni entro il 2030, e che saranno di esempio per le altre città che dovranno raggiungere l’obiettivo entro il 2050.

Per l’assessora Chiara Foglietta: “Questa candidatura fa parte delle azioni che la Città intende mettere in campo nell’ottica della transizione ecologica, che è tra i principali obiettivi che si è posta l’Amministrazione. Entrare nella lista delle cento città europee che si candidano a essere a impatto climatico 0 entro il 2030 è una sfida difficile e ambiziosa, che ci deve impegnare con forza e convinzione mettendo in campo azioni per la salvaguardia dell’ambiente che ci facciano fare un salto sostanzioso in questo decennio.”

In questa prima fase la candidatura prevede la compilazione di un questionario che descrive la situazione attuale della Città a livello di emissione di gas serra e le misure adottate per contrastarle in campo energetico, nei rifiuti, nel trasporto e in ambito smart city.

Nella candidatura si utilizzeranno i risultati dell’ultimo inventario delle emissioni di CO2 riferito al 2019, che nelle prossime settimane sarà approvato dalla Giunta Comunale nell’ambito del terzo rapporto di monitoraggio del TAPE – Turin Action Plan for Energy.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

L’esperienza di Starbucks in onda a Parlaconme

Articolo Successivo

Eurovision, ecco il tabellone delle prime due serate

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA