Ultrà bianconeri, sei condanne al processo

Finisce con sei condanne e sei assoluzioni  in tribunale a Torino il processo Last Banner sulle pressioni esercitate dagli ultrà nei confronti della Juventus. La condanna più alta, 4 anni e 10 mesi, è stata inflitta a Dino Mocciola, il leader dei Drughi. Per lui la procura aveva chiesto oltre 13 anni di reclusione. Secondo la tesi della procura, nel 2018-2019 la tifoseria organizzata bianconera fece pressioni illecite sulla Juventus per non perdere benefici e agevolazioni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

È ancora Juve!

Articolo Successivo

Ied, “Out of the box”. Distanze e riavvicinamenti: la Moda unisce! 

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA