Accesso ai dati elettorali, indagato candidato di FdI

Enzo Liardo, candidato al Consiglio comunale per Fratelli d’Italia è indagato dalla procura torinese per  accesso abusivo ai sistemi informatici in concorso.

Secondo l’accusa Liardo attraverso la gestione illecita di dati personali avrebbe ottenuto informazioni su potenziali elettori da utilizzare in campagna elettorale.

Le liste elettorali del Comune di Torino possono essere chieste gratis dai consiglieri comunali in carica. Enzo Liardo, che era stato consigliere in passato,  per ottenere i Cd con la lista completa dei nominativi, non essendo più consigliere, avrebbe dovuto pagare un’imposta di 2.700 euro oppure di 447 euro per una lista parziale, ma non lo non avrebbe fatto. I magistrati gli contestano anche di avere ottenuto copie di tessere elettorali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Life is pink, 102 mila euro per la Ricerca sul Cancro

Articolo Successivo

FUORI! 1971-2021: una mostra a 50 anni dalla fondazione del primo movimento omosessuale in Italia

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA