Lavoro, l’arcivescovo striglia banche e politici

in prima pagina

L’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, visto il perdurare “delle crisi di diverse imprese” chiede a politica e sistema bancario di intervenire per la “tenuta dell’intero nostro sistema economico e sociale”

 

Afferma Nosiglia: “Lasciare andare alla deriva persone e famiglie di lavoratori significa impoverirci e indebolirci tutti”.

“Ho il dovere di invitare tutti i deputati e senatori piemontesi di ogni schieramento – aggiunge –  a unirsi per sollecitare, anche mediante una interpellanza parlamentare unitaria, il Governo affinché affronti con determinazione queste situazioni e ne accompagni lo sviluppo verso una soluzione positiva”.

 

Alle banche, invece, l’arcivescovo chiede  “di farsi carico nel sostenere eventuali investimenti di imprese che si propongono di continuare o assumere il lavoro in queste aziende in difficoltà: facciano sentire la loro voce insieme alla Regione e ai Comuni coinvolti anche la Confindustria e le  associazioni del mondo del lavoro”.