La pasionaria No Tav ha preferito il carcere

Per il procuratore generale Francesco Saluzzo “la signora Dosio ha avuto molte possibilità di scelta per non andare in carcere”

L’arresto è stato effettuato applicando, ha aggiunto il magistrato,  “con rigore le norme che ci sono date e che sono presidio di legalità e di imparzialità”

 

Come è noto, ieri la pasionaria No Tav, 73enne, è  stata arrestata  a Bussoleno. Nicoletta Dosio, era stata condannata in via definitiva a un anno di reclusione per una protesta del 2012 al casello di Avigliana dell’autostrada del Frejus. La Dosio non ha chiesto misure alternative e ha preferito il carcere. Aveva più volte disatteso gli arresti domiciliari per recarsi a manifestare contro la Torino-Lione

Leggi qui le ultime notizie: IL TORINESE

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo Precedente

Nuoto: formazione qualifiche Uisp

Articolo Successivo

Aveva 145 bombe carta nel sottotetto. Arrestato anche il fornitore

Recenti:

Prosegue il lavoro di Città di Torino e Infra.To per ripensare il futuro di piazza Crispi

IL METEO E' OFFERTO DA

Auto Crocetta