I cambiamenti climatici danneggiano gravemente l’agricoltura piemontese

in prima pagina

I cambiamenti del clima preoccupano gli italiani, tanto che soltanto  l’1% considera la situazione  “poco grave”, mentre per 3  su 4 è “grave” o “gravissima”. La fotografia emerge  dall’indagine Coldiretti/Ixè presentata al Castello di Moncalieri, al convegno ‘L’agricoltura come strumento strategico per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici’ nella prima delle tre giornate di ‘Coldiretti al Castello’. “L’agricoltura – hanno dichiarato  il presidente della Coldiretti Piemonte Roberto Moncalvo e il delegato confederale Bruno Rivarossa – è l’attività economica che più di tutte vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici. Solo in Piemonte l’ammontare dei danni provocati dal maltempo e dai parassiti arriva a 200 milioni di euro”.