“NOI… non erano solo canzonette”, le aperture festive

in Cosa succede in città

Pasquetta, 25 aprile e 1º maggio

In occasione delle festività di Pasquetta, 25 aprile e 1º maggio, la Promotrice delle Belle Arti di Torino spalanca le porte al pubblico per visitare la mostra “NOI…non erano solo canzonette”, una grande rappresentazione della storia italiana recente nella quale la “Musica d’Autore” diviene strumento di esplorazione e interpretazione delle grandi trasformazioni che caratterizzarono quegli anni. Racchiusa fra l’abbraccio di Domenico Modugno sul palco di Sanremo 1958 e quello di Paolo Rossi nella notte di Madrid che nel 1982 laureò l’Italia campione del mondo, la mostra racconta la nostra esistenza collettiva di quegli anni. A costante contrappunto 100 opere musicali italiane, selezionate nel repertorio di quel periodo, costituiscono una chiave di lettura e approfondimento. Un “passo a due” fra musica e società, dove gli stili di vita, le mode, le relazioni interpersonali e perfino le stesse istanze sociali sono influenzati l’uno dalle altre. Patrocinata da Regione Piemonte, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino, RAI, SIAE, FIMI e SCF, la mostra, prodotta da Bibibus Events con il supporto di Intesa Sanpaolo, è a cura di Gianpaolo Brusini, Giovanni De Luna, Lucio Salvini, e vede la partecipazione di Fabri Fibra, Giorgio Olmoti e Omar Pedrini. L’accesso in mostra vede una tariffa base di 12€, un ridotto di 10€ (comprensivo della tessera Abbonamento Musei Piemonte e Abbonamento Musei Lombardia) ed un biglietto di 4€ per tutti i giovani dai 6 ai 18 anni. Con 25€ entreranno mamma, papà e tutti i figli fino a 17 anni.